1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. Graf

    Graf Nominato ad Honorem Membro dello Staff

    Privato Cittadino
    In Italia operano, effettivamente, circa 70.000 agenti immobiliari professionisti, regolarmente iscritti al registro camerale.
    Troppi, considerando anche gli abusivi che non si ha nessuna volontà politica di colpire (il famoso “sensalismo” caratteristico modo di essere "nel profondo" degli italiani…), la grave crisi attuale del mercato immobiliare e la quota, piuttosto bassa, dell’intermediato, rispetto al volume complessivo delle compravendite ( 45- 50% circa).
    Due proposte “arroganti”:
    • sospendere per 5 anni gli esami di abilitazione dei nuovi agenti immobiliari, presso le Camere di Commercio, al fine di dare un minimo di respiro a tutta la categoria...
    • introdurre il numero chiuso, per la categoria degli agenti immobiliari, attraverso l’istituzione di un corso di laurea triennale in Diritto ed Economia Immobiliare, con un numero di posti limitato e programmato.
    Chi vorrà diventare un professionista dell’immobile, dovrà obbligatoriamente frequentarlo.
    Così, poi, si potrà, di nuovo, riparlare di albi e collegi...

    In quale modo valutate queste proposte?
    Assolutamente urgenti e necessarie sia per arginare la crescita numerica della categoria, in un periodo di vacche magrissime, sia per qualificare al meglio il profilo del mediatore d'immobili.
    Inopportunamente provocatorie: per elevare la categoria dei mediatori non c’è nessun bisogno di conseguire la laurea; non è, infatti, un pezzo di carta che qualifica una persona e un lavoro.
    Le ritenete, al contrario, inutili, data la situazione della categoria ampiamente danneggiata ma con buone prospettive di ripresa? (Visto che c'è ancora un buon 50% di mercato libero, non c'è motivo di bloccare esami e nuove iscrizioni in quanto c'è ancora molto spazio libero sul quale possono "gettarsi" i nuovi mediatori immobiliari).
    Sono consigli che vi fanno, invece, solo ridere perché gli agenti immobiliari sono solo degli ausiliari del commercio e non sono ritenuti da nessuno (clienti, stato, politici, economisti, opinione pubblica) una figura fondamentale in una compravendita immobiliare.
    Sono solo suggerimenti sorpassati ed antiquati? Voi credete fermamente che a nessuno dovrebbe essere consentito di poter lavorare senza concorrenza. Disapprovate le varie categorie professionali "protette" (notai in primis) che godono di inaccettabili privilegi. Ritenete che la concorrenza serva a stimolare la professionalità e il continuo aggiornamento e a garantire prezzi contenuti per gli utenti. Un giorno qualche autorità (Antitrust, UE) si accorgerà che anche gli ordini professionali sono un avanzo del passato e dannosi per la collettività e che andrebbero aboliti tutti quanti.

    Fate sentire, se volete, la vostra voce competente in un modo o nell'altro.
     
    A Civrani piace questo elemento.
  2. Ludogarbi

    Ludogarbi Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Gli agenti immobiliari dovrebbero veramente essere più qualificati.
    Ora anche un cuoco,con tutto il rispetto per la categoria.....dei cuochi!!!!!! può diventare agente immobiliare.
    E' vergognoso che chiunque lo possa fare, in un campo così delicato, può rovinare la vita a molte persone. Poi c'è ancora confusione tra mediatore e agente e le varie responsabilità.
    Per chi lavora bene è un lavoro gravoso, ma pochi reggono. Per chi lavora male forse rende.Bisogna responsabilizzare di più questa categoria e prepararla al meglio.
     
  3. ludovica83

    ludovica83 Membro Vintage

    Privato Cittadino
    L'introduzione del numero chiuso sulla categoria comporta certamente ad un controllo futuro del numero degli Agenti Immobiliari ma non agisce sulla problematica inerente la professionalità.

    Mi spiego meglio, circa 6 anni fa cercavo casa in una data zona per questioni lavorative ma anche per investimento... passo la mia bella settimana a spulciare tutti i siti online, mi stampo le mie schede e mi segno per ogni immobile tutti i dati che mi mancano per decidere a riguardo.

    Uso i form online e mando le mail alle agenzie per avere i dati mancanti... passa una settimana e ho solo il 10% di risposte (domande sui materiali, ristrutturazione, tetto, infissi)... Penso... lo strumento mail è il meno indicato.

    Mi organizzo con il lavoro, guardo gli orari delle agenzie... e munita del mio raccoglitore decido di far visita alle 6 agenzie dove ho identificato gli immobili.
    Il risultato è stato il seguente:
    a) mostrando le schede stampate online, spesso non sapevano di quale immobile stessi parlando...
    b) cercavano di spostare il discorso su un altro book di immobili che io avevo già scartato
    c) non rispondevano alle mie domande: come puoi non sapere se l'appartamento si trova in uno stabile con l'eternit ancora sul tetto? Mi dicono.. bisogna assolutamente fissare l'appuntamento per vedere l'immobile per avere queste informazioni.

    Bene, se su 6 agenzie... questo è in media il risultato... mi dico OK... fissiamo questi appuntamenti...
    Penso, ho mandato mail, mi sono presentata nell'agenzia... si saranno preparati le risposte?
    Magari!!! Perdo altri giorni a vedere gli immobili, le risposte me le do da sola...

    Stendiamo poi un velo pietoso sul concetto di identificazione dei materiali...
    ho affermato guardando il ripiano del bagno: bello questo ripiano in granito spigolato con scuretto...
    Era marmo Rosa di Portogallo con lavorazione a costa/testa toro... da quando lo scuretto come finitura a vista nel ripiano dei lavabi di un bagno? Non è una scala!
    Bellissimo questo parquet a listelli incollati con finitura a cera color ciliegio sarà quello da 10mm (mi dice si con la testa)... era un parquet industriale ad incastro da 3mm color più simile ad un wengé e si sentiva il pavimento sotto...

    Ora... dopo quella settimana.... ho fatto le mie considerazioni:
    a) ho scritto, non ho avuto risposta
    b) sono andata in agenzia, non ho avuto risposte su infissi e tetti... alcuni immobili sembrava non li avessero nemmeno... più facevo domande e più era necessario aggiungere personale al tavolo per tentare di rispondermi
    c) sono andata a vedere l'immobile e chi mi dovrebbe convincere per l'acquisto ne sa quanto l'edicolante sotto casa.

    Il concetto di "profilazione" del cliente?
    Io.... viste le precedenti figure... mi sei premunita di rivedere con il proprietario l'immobile e completare con i 4 dati mancanti visto che gli immobili erano vuoti...

    Dopo questa esperienza potete ben capire perchè in seconda istanza... la casa l'ho cercata direttamente dal costruttore.

    Il problema di questo... come di moltissimi lavori è la mancanza di professionalità...
    cmq oggi a distanza di anni ho visto che quelle agenzie hanno chiuso... a quanto pare non ho avuto soltanto io problemi...
    Purtroppo però queste esperienze segnano anche coloro che sono invece dei bravi professionisti... e quindi come per molte altre categorie si finisce per fare di tutta l'erba un fascio.

    5 anni fa dovevo cercare una casa in affitto per un collega: accesso a Milano, vicino alla stazione, contratto 4+4, prezzo massimo... ho precisato che l'utente finale doveva farsi 450km per vedere gli immobili, quindi se era possibile stabilire dei giorni in cui vederli...
    Ci credete che mi hanno portato a vedere immobili dove il proprietario mi ha detto voglio un contratto transitorio?
    E dopo aver fissato appuntamenti venivano disdetti mentre era già in viaggio?
    Alla fine è stato firmato un contratto di affitto per sfinimento che era anche diverso dalla bozza iniziale con molte + clausole!

    Non si può lavorare così... con questa mancanza di professionalità...
    Serve un maggior controllo!
    Per me anche il cuoco può fare l'AI se lo fa con professionalità, altrimenti meglio fare gli spazzini... così non si danneggiano le categorie.
     
    A enrikon e gennaro63 piace questo messaggio.
  4. Ponz

    Ponz Membro Storico

    Agente Immobiliare
    OOOOh questa mi mancava, dopo che l'agente deve conoscere le leggi che regolano la compravendita almeno a livello di assistente notarile, le leggi urbanistiche e i meccanismi a livello del semi-geometra, ora deve conoscere e riconoscere a vista anche i materiali con cui è costruita una casa... capire come organizzae gli spazi a livello di un architetto... esser un ottimo fotografo...saper progammare in javascript, php, ajax, css, myql, smarty... ops no quello siamo in pochi e non sembra richiesto :p ) poi deve conoscere anche la psicologia, perchè potrebbe risultare poco professionale se dovesse rispondere in modo inadeguato ai segnali paraverbali o al profilo psicologico del cliente che si sarà fatto sulal base delle conoscenze in psicologia delle quali deve esser dotato: un occhiata e la diagnosi da psichiatra è lì, bella e pronta, e che cavolo, un ochino di professionalità, diamine! ... chiaramente avrà cura di vedere, a una prima occhiata attraverso i muri (x ray), se le tubature fossero quelle vecchie, con parecchio piombo nella lega (lo vede i sicuro perchè gli x ray ci passano peggio) o dovrà sapere, sicuramente, se la qualità delle prese elettriche e dell'impianto in generale è della migliore qualità o è invece della medio scarsa... sai le imitazioni.... tra l'altro non riesco a spiegarmi come possa un agente immobliare non conoscere la qualità dei materiali di costruzione e il tipo di muratura, vuota, piena.. e sopratutto conoscere la qualità del digitale terrestre e della adsl...

    A parte gli scherzi... il mediatore davvero cerca di coprire tutti questi "ammanchi" ,ma se un muratore va con un agente immobiliare a vedere una casa probailmente il muratore conoscerà certe cose meglio dell'agente, se un imbianchino parla del modo in cui sono "pittati" i muri non si fa crto spiegare dall'agente le sue cose... se un geometra va a vedere una casa probailmente leggerà le planimetrie e i permessi meglio dell'agente e saprà meglio di lui molte altre cose...

    Io di contro, che conosco il mestiere, ho visto che spesso i tecnici che si soffermano troppo sui particolari non vendono la casa... a volte infastidiscono pure il cliente... un buon agente ascolta molto.... domanda... quindi mi domando se un proprietario sarebbe contento di avere qualcuno che esprime dovizia di particolari, magari non richiesti, ma dimentica che l'acquisto di una casa non sempre rispetta la logica che ognuno di noi ha sua... ;)

    Nell'acquisto di una casa ognuno mette le proprie priorità, quindi, senza nulla togliere di valido al discorso sopra... la professionalità di un agente si misura da altre cose, quelle elencate sono accessorie, non fondamentali... anche perchè prima di un acquisto ognuno fa controllare quello che vuole, alcuni se ne fregano della copertura in eternit, la calcolano dopo che il loro tecnico magari gliela fa notare prima di fare la proposta.. dove c'è il mandatario, inoltre, l'agente, che lavora per chi gli da il mandato, non è tenuto a farti vedere i difetti, ma solo i pregi e a darti la possibilità di farti i controlli (pagando ditte apposite) e sono considerati molto professionali dai loro clienti, visto che si rivolgono in maggioranza a loro ;)

    Riassumendo: meglio non insegnare a chi fa un mestiere quali sono le cose più importanti, specie se si tratta di tuoi desiderata.


    E se un agente dovesse mettersi a fare tutti codesti controli al posto di chi spettano (tecnici e proprietario semmai, che realizzano un libro della casa :D ) appena ha finito di compilare il fascicolo il proprietario gli dice che la casa è stata venduta, da un altro agente :D
     
    A enrikon, dormiente, Sim e ad altre 8 persone piace questo elemento.
  5. ludovica83

    ludovica83 Membro Vintage

    Privato Cittadino

    Concordo pienamente quando dici...
    un buon agente ascolta molto.... domanda... quindi mi domando se un proprietario sarebbe contento di avere qualcuno che esprime dovizia di particolari, magari non richiesti, ma dimentica che l'acquisto di una casa non sempre rispetta la logica che ognuno di noi ha sua.

    Ma se faccio una domanda per iscritto, te la faccio in agenzia, te la faccio nell'appartamento... aspetti che salgo sul tetto per vedere che tetto c'è?
    Se devo comprare un attico, magari voglio sapere che cosa ho sulla testa?
    In effetti se sto al pian terreno non mi frega molto... se non che poi lo pago come spesa...

    Poi posso capire il discorso che fai sui dettagli dei materiali... ma ho fatto fare di recente due perizie (da una comunissima agenzia di paese) e mi hanno consegnato semplici tabelle con delle crocette ed erano indicati i materiali tutti giusti, precisi e dettagliati senza che nessuno abbia aperto bocca... l'unica domanda posta è stato appunto il tetto?!? Sono previsti altri interventi? E hanno scritto il tutto nel campo note. In 3 pagine c'erano tutti i dati di carattere generale dello stabile.
    (magari 6 anni fa non si usavano)

    E per quanto riguarda l'affitto con contratto 4+4?
    Dov'era il problema in questo caso? Non mi interessava certamente il marmo in casa o il vetro di murano nelle porte... semplicemente quella tipologia di contratto.

    Torno a ripetere non si può mai generalizzare... però nemmeno nascondere certe verità.... che ci sono in tutte le categorie.

    Vogliamo parlare degli immobili civetta inseriti negli annunci? O che si spostano di paese e cambiano le caratteristiche con le stesse foto?
    La scusa primaria: eh sa il sito... non me ne occupo io ma la collega non ha aggiornato.. l'immobile non c'è più ma se viene in agenzia... trova sempre valide opportunità di sicuro interesse!

    Ci sono agenzie valide che danno servizi sia per chi deve comprare il monolocale con il mutuo che l'attico in contanti. Sta alla professionalità del personale.
    Se un'agenzia mi fornisce un inquilino per 20 anni che non mi da problemi (a trovarne ancora oggi), è logico che andrò da lui perchè mi fido, che porto altri clienti, che sono la prima a chiamarlo appena so di un immobile in vendita o che qualcuno vuole vendere etc...
    Non mi volto dall'altra parte quando lo vedo per strada!

    E così per ogni lavoro... se tratti bene il cliente con professionalità... torna... se no va altrove visto che il mercato è così ampio di scelta.

    Quello che dico è puntare molto sulla qualità nella modalità in cui tratti con il cliente che hai davanti. Poi resta un mio parere personale.
     
  6. topcasa

    topcasa Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Graf per fare quelle proposte dovremmo essere fuori dall'Europa se non lo hai capito e l'Europa che detta le regole e noi non siamo fra quelli che decidono e ci dobbiamo solo adeguare. Per ora la parola è una sola liberalizzazione ed il mercato dovrebbe buttare fuori chi non sa reggere il passo.
     
    A ludovica83 piace questo elemento.
  7. elisabettam

    elisabettam Membro Senior

    Agente Immobiliare
    io sono dell'idea che le compravendite tra privati o da impresa debbano passare, per legge, attraverso un mediatore, così come è d'obbligo il notaio. In questo modo sparirebbero gli abusivi e il nero.
     
    A EnzoDm, ludovica83 e Abakab piace questo elemento.
  8. Graf

    Graf Nominato ad Honorem Membro dello Staff

    Privato Cittadino

    Infatti le ho chiamate "proposte arroganti".
    Ma i diktat europei sull'intero scibile umano lo sono di più.
     
    A Bagudi e ludovica83 piace questo messaggio.
  9. topcasa

    topcasa Membro Storico

    Agente Immobiliare
    bisognenne alzare la cresta in Europa ma noi siamo solo polli ed ruolo di Galli lo arroga la Germania etc
     
  10. Tobia

    Tobia Membro Senior

    Agente Immobiliare
    A volte è meglio tacere e sembrare stupidi che aprir bocca e togliere ogni dubbio.
    O.W.
     
    A enrikon, dormiente, Studio CR e ad altre 3 persone piace questo elemento.
  11. Ponz

    Ponz Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Nel caso va benissimo, basta che non chiedi da l'acidità del terreno del giardino a l'analisi della qualità del cemento armato... per capirsi...;)


    Verissimo, ma con tutti i difetti che trovi dimentichi quello delle misure ;) LE case civetta fanno parte del mestiere, non ci vedo nulla di male per raccogliere contatti, non le ho mai usate direttamente perchè non mi è mai servito ma ho lavorato in agenzie dove ho visto usarli poi vendere immobili ai contatti ricevuti... il danno? ;=


    Potrai saperlo solo dopo 20 anni.... ti invito a riflettere, partendo dal tuo esempio sul caso in cui io ti offro quell'inquilino che per 20 anni ha pagato l'affitto tranquillo ma appena arrivi te (come nuovo proprietario), per qualche motivo, smette: tu mi ritieni ancora professionale? Davvero? Credo che l'esempio proposto calzi poco...

    Come hai detto tu succede a tutti e io aggiungo, non sempre per ragioni fondate o giuste, nel senso comune del termine... ;)

    Lo dicono tutti, specialmente tra noi agenti, se leggi, io ho sempre dubbi di esser inadeguato... per questo credo che alcune cose bisogna farle fare ad altri...

    Io no. Io credo che tutte le compravendite dovrebbero passare dagli agenti immobiliari perchè conviene ed è la via più efficiente; per far si che accada (oggi non è proprio così) lavoro all'unione di intenti sui punti condivisibili della categoria, senza arrivare a pretendere che ognuno di noi entri in una cabina telefonica a strapparsi la camicia.

    A far percepire ai più il valore della nostra attività, che è già altissimo, nonostante molti ci dipingano vuoti a perdere e ci mettano dentro di tutto ;)

    Altrove fanno meno di noi, tanto meno, perchè supportati da sistemi più effiicienti e meno burocrazia vuota.

    Se devo fare una analisi fredda, non ci riuscirò mai a far passare il messaggio sopra, almeno fino a quando il 50-60% (90%?) di noi non avrà cambiato mestiere (magari me compreso), perchè mentalità non la cambia di sicuro e fin quando ci aspetteremo le cose per legge (credo la tua fosse una provocazione) in un mondo che va verso la apertura di ogni professione/mestiere a tutti..... poca vela...

    Tra l'altro credo che una legge del genere peggiorerebbe di molto la situazione attuale, a meno che non ci metti numero chiuso e alzi il livello di accesso (laurea?)... un altro notariato de noialtri? :p ne abbiamo bisogno?

    Se non metti il numero chiuso ma metti l'obbligatorietà aumenta pure la concorrenza... quindi non diminuiscono le provvigioni (mercato finito, ricordate?) e probabilmente aumenta l'odio (limitato e particellare più di quanto si creda) per una categoria di cui mal si digerisce perfino la tutela del 1755 (spesso non meritata)...

    :)
     
    A Sim piace questo elemento.
  12. ludovica83

    ludovica83 Membro Vintage

    Privato Cittadino
    Ponz:
    Potrai saperlo solo dopo 20 anni.... ti invito a riflettere, partendo dal tuo esempio sul caso in cui io ti offro quell'inquilino che per 20 anni ha pagato l'affitto tranquillo ma appena arrivi te (come nuovo proprietario), per qualche motivo, smette: tu mi ritieni ancora professionale? Davvero? Credo che l'esempio proposto calzi poco...

    Quando hai + immobili da affittare capita che trovi persone con tutte le buone referenze di questo mondo... che pagano e poi improvvisamente non lo fanno +.
    E' sempre il rischio di chi affitta.

    Allora preferisco che non paghi 2 mesi e poi via da li... me li da anche a rate ma che sia onesto e lasci l'appartamento in ordine.
    Questo è cmq un bravo inquilino.
    Non lo è quando devo far sfondare la porta e trovo una discarica in casa.

    E cmq per l'inquilino successivo la provvigione si è dimezzata, senza averla richiesta lo sconto è arrivato da solo.
    Non è professionalità questa?

    I miracoli è logico non li fa nessuno, soprattutto in questo periodo... ma quando si instaura un rapporto di fiducia reciproca conta di più che scegliere un'agenzia che mi fa una provvigione + bassa.

    Io sono per il... riconosco che sei un professionista e ti pago per la tua professione altrimenti metto l'annuncio online come privato e vado con il lanternino.

    Scusa Mr. Tazzina (Graf) sono di nuovo off topic :triste:
     
  13. Ponz

    Ponz Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Sono d'accrdo su tutto, ma stai dicendo cose differenti da prima... ;)

    In quel "riconosco" è racchiusa al libertà del cliente sommata alla sua percezione, che invece dipende anche dall'operato dell'agente, ma in parte... in italia spesso è la cialtroneria semplicione a esser piaciuta, la professionalità spesso fa dire cose scomode ai clienti ;)

    Quindi il "riconosco" non è sempre sintomo di qualità professionale, in senso stretto, pur essendo fondamentale per chi "vende" un servizio tenerne di conto... ;)
     
    A ludovica83 piace questo elemento.
  14. ludovica83

    ludovica83 Membro Vintage

    Privato Cittadino

    Sono per il "patti chiari amicizia lunga", il sempliciotto impomatato magari va bene per un uscita al bar :sorrisone: non certo quando si tratta di affari :ok:
     
  15. Ponz

    Ponz Membro Storico

    Agente Immobiliare
    C'è anche il vecchio credibile che ti dice che la tua casa ha un bellissimo marmo rosso di albania che solo per quello vale 20k in più: firma qui.... ;)

    Una volta acquisii una casa di una signora, con un pavimento con piastrelle tutte fatte a mano, bianche, con una decorazione gialla e verde inguardabili.

    Palazzo del 60, costruzione economica.

    Il suo architetto le aveva anche fornito la certificazione di qualità in carta pecora :D

    Mi disse che aveva speso diversi soldi in questo "investimnto"... facendo di casa sua un immobile unico.

    Io le dissi che quel pavimento , 'ellissimo, non avrebbe incontrato il favore del mercato perchè le persone hanno i propri gusti, e quando comprano casa hanno l'insopportabile e incomprensibile difetto di farlo spesso per vivere in un ambiente che li rispetti...

    Ha venduto l'immobile (si parla di anni fa) e nella trattativa il pavimento venne fuori più volte, fino a quando l'acquirente, nonostante gli fosse sconsigliato, gli disse spazientito : "guardi signora, è la prima cosa che cambierò"... si offese, certo, ma firmò eccome l'offerta al ribasso(spesso gli affari saltano per queste cose), ribasso che ci fù anche calcolando le spese per il rifacimento, necessario, della pavimentazione ...

    ...è un mondo difficile.
     
    A enrikon, Sim, Bagudi e 1 altro utente piace questo messaggio.
  16. ludovica83

    ludovica83 Membro Vintage

    Privato Cittadino
    Non tocchiamo il tasto di acquisti saltati... che per una visura fatta... dire che si è offeso... è tanto che non mi ha tirato il granito della scala in testa (e dire che mi aveva detto lui.... tranquilla controlli pure non c'è problema... era una matrioska).
    Ancora non mi è passata...


    E ogni tanto passo... vedo ancora lassù gli adesivi alle finestre... e mi dico... non l'ha ancora venduto... allora ho fatto bene? :triste: :triste:
    L'AI credo di averlo visto la prima volta ed era un po' come la carta da parati... ha detto il prezzo. La seconda volta ho rivisto la casa con l'architetto perchè volevo apportare delle modifiche. Avuta la conferma ho chiesto il compromesso da firmare.Tempo fatto perdere a loro 1 h.
    Fare una visura e scatenare la fine del mondo è stata la stessa cosa.
     
    A Ponz piace questo elemento.
  17. Ponz

    Ponz Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Una volta ho visto saltare una trattativa perchè la signora, che aveva praticamente già comprato, accordi sulla cifra compresi, insistè, durante la visita con tecnico, a lamentarsi di ciò che vedeva. Il proprietario, anziano, che stava vendendo la casa dove aveva vissuto tutta la vita per questioni sua, si rifiutò di proseguire l'affare. Fino a quel momento non aveva mai incontrato la cliente sull'immobile...

    Un agente immobiliare d'esperienza conosce anche questo aspetto, se fa le visure, ad esempio, non lo dice a meno che non sia necessario, inoltre, se lo avevi fatto chiedere all'agente, l'antipatico era lui, non tu... ;) Comprendi la necessità di una figura terza che assorbe in sé le tensioni che inevitabilmente ci sono? ;)
     
    A Sim e Bagudi piace questo messaggio.
  18. ludovica83

    ludovica83 Membro Vintage

    Privato Cittadino

    In effetti balbettava sempre qualche cosa tra se e se nell'angolino...
    dici che stava con il rosario... "fa che questa non compri..." "fa che questa non compri..." ti prego...? :^^: Può essere :^^:

    Cmq l'agente mi ha lasciato completamente sola con il costruttore.
    Non chiedevo marmi particolari, sconti... ma solo i muri belli grezzi...
    Temevo che non venisse completata la struttura...
    ed infatti è stata completata molto in ritardo (ma sinceramente ero disposta anche ad aspettare un ritardo...).
    Ero in quella fase in cui vedi una cosa e tutto il resto ti sembra niente... anche se mi chiedeva di + con la scusa dell'altro compratore dicevo si (sull'annuncio non c'era il prezzo... la foto di quello ... la descrizione di un altro... il prezzo mi è stato detto a voce).
    Ma mi piaceva talmente tanto... che ho fatto la visura giusto per dire... ma si... cosa vuoi trovare...
     
  19. Ponz

    Ponz Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Accade, specie con chi ha rapporti con i costruttori stile "venditore"... mandatari occulti compresi. :D
     
    A ludovica83 piace questo elemento.
  20. Maurizio Massimo

    Maurizio Massimo Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Salve
    a tutti, discussione interessante.Che ne direste se in Italia gli Agenti Immobiliari fossero come in Inghilterra? Si occupano della pubblicità,della visita agli immobili,e una volta acquisito il compratore,con le modalità concordate di acquisto, lasciano all' avvocato del compratore,la definizione della compravendita legale ,insieme all'avvocato del venditore, senza dover passare per il notato.Avremmo almeno 3 benefici, il primo che l'Agenti Immobiliari non entra in merito nelle competenze legali, che come sappiamo sono molto delicate, il secondo è che faremo lavorare le centinaia di migliaia di avvocati, il terzo finalmente ci sbarazziamo della figura del notaio, che in italia è l'emblema della burocrazia;un quarto sarebbe che i clienti ci vedrebbero come persone competenti, senza dover dimostrare di essere esperti legali, come succede attualmente in Italia.
     
    A enrikon, ludovica83 e Ponz piace questo elemento.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina