• immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

eldic

Membro Storico
Privato Cittadino
mettendo in vendita la casa dei miei genitori ho fatto una scoperta antipatica.
il rogito indica correttamente l'appartamento e la cantina di pertinenza; al catasto però è stato indicata la cantina sbagliata.
so che solitamente, in questi casi, si tratta di una "inversione"; io ho preso la cantina di mario, mario ha preso la mia.
in questi casi se c'è modo e voglia una domenica ci si scambia le cantine, se prevale la pigrizia ce la si tiene "così come è" finchè uno dei due non vuole vendere.
il mio caso è diverso. al catasto io e un altro condomino risultiamo proprietari della SUA cantina, mentre la mia non è di nessuno; almeno questo è quello che mi dice l'intermediario che, per caso, sta seguendo la vendita di entrambe.
capita ora che "l'altro" appartamento sia in dirittura d'arrivo della vendita. l'intermediario, con la scusa che deve ancora far fare le varie verifiche del mio, vorrebbe far pagare a me la sistemazione.
E' corretto? per altro, che la situazione sia quella che ho descritto poco sopra non ne ho certezza; io non ho fatto la visura catastale dell'altro proprietario. mi sembra davvero strano però che passando al catasto informatico la doppia attribuzione della subalterno non sia saltato fuori.

edit.
oltretutto, l'altro appartamento è già stato compravenduto 2 volte, almeno una mediante mutuo; possibile che il notaio precedente non si sia accorto di nulla?
 

Giuseppe Di Massa

Membro Senior
Agente Immobiliare
mettendo in vendita la casa dei miei genitori ho fatto una scoperta antipatica.
il rogito indica correttamente l'appartamento e la cantina di pertinenza; al catasto però è stato indicata la cantina sbagliata.
so che solitamente, in questi casi, si tratta di una "inversione"; io ho preso la cantina di mario, mario ha preso la mia.
in questi casi se c'è modo e voglia una domenica ci si scambia le cantine, se prevale la pigrizia ce la si tiene "così come è" finchè uno dei due non vuole vendere.
il mio caso è diverso. al catasto io e un altro condomino risultiamo proprietari della SUA cantina, mentre la mia non è di nessuno; almeno questo è quello che mi dice l'intermediario che, per caso, sta seguendo la vendita di entrambe.
capita ora che "l'altro" appartamento sia in dirittura d'arrivo della vendita. l'intermediario, con la scusa che deve ancora far fare le varie verifiche del mio, vorrebbe far pagare a me la sistemazione.
E' corretto? per altro, che la situazione sia quella che ho descritto poco sopra non ne ho certezza; io non ho fatto la visura catastale dell'altro proprietario. mi sembra davvero strano però che passando al catasto informatico la doppia attribuzione della subalterno non sia saltato fuori.

edit.
oltretutto, l'altro appartamento è già stato compravenduto 2 volte, almeno una mediante mutuo; possibile che il notaio precedente non si sia accorto di nulla?
Se avete il piano cantine indicato nel regolamento di condominio vale quello, su catasto e su atti di compravendita. A quel punto, stabilito di chi è una cantina e di chi è l'altra, la cosa migliore, se serve, è scambiarsele e poi fare la pratica tecnica catastale, prima del rogito di vendita. Se il piano cantine non c'è nel regolamento di condominio il tuo tecnico dovrà fare delle ricerche, per poterti abbinare al catasto quella di cui hai il possesso, cosa lunga e scomoda, se in atto hai quella sbagliata. La prima cosa sarà leggere i vecchi atti del tuo stesso immobile per trovare (e provare) l'errore, altrimenti dovrà leggere anche gli atti dell'appartamento a cui attualmente è abbinata l'altra cantina. Nella peggiore delle ipotesi scorpora la cantina e vendi l'appartamento senza cantina, la cantina sbagliata ti impedirebbe di fare l'atto di vendita.
 

eldic

Membro Storico
Privato Cittadino
il problema è un altro.
nel mio atto di rogito è indicata la cantina che effeettivamente occupo; al catasto però ne risulta un'altra (che, come dicevo è quella di pertinenza all'appartamento di terzi oggetto di compravendita nei prossimi giorni).
ora, l'intermediario mi dice che non è una questione di semplice "scambio"; anche il "signor terzi" che sta vendendo risulta, al catasto possessore della stessa cantina.

quindi, al catasto la "sua" cantina risulterebbe attribuita sia a lui che a me: la "mia" a nessuno.

quindi, secondo l'intermediario, dovrei essermi io a farmi carico della rettifica al catasto chiedendo di "sganciarmi" dall'altra cantina e facendomi attribuire la mia (quella che risulta dal rogito).

questo in teoria.
io ho l'impressione però che la rogna sia più diffusa e l'intermediario abbia solo interesse a sistemare la posizione catastale dell'altro, facendo pagare a me la sistemazione almeno della sua posizione.
certo, se avessi modo di fare la visura anche dell'altro, sarei più sicuro...
 

eldic

Membro Storico
Privato Cittadino
sembra strano anche a me.
secondo me, più semplicemente, non siamo in due ad avere la stessa e nessuno l'altra; ce le siamo semplicemente scambiate.
nel qual caso mi girerebbero le scatole: la sua è di sicuro vuoto; la mia svuotabile in mezz'ora a fare le cose per bene.
sono anche quasi identiche.
boh, nel dubbio ho scritto al catasto. vediamo se e come mi rispondono.
 

marcanto

Membro Assiduo
Professionista
nel mio atto di rogito è indicata la cantina che effeettivamente occupo; al catasto però ne risulta un'altra ........
quindi, al catasto la "sua" cantina risulterebbe attribuita sia a lui che a me: la "mia" a nessuno.
Lo scambio in questo contesto non centra nulla, tu stai usando la tua cantina e sembra che il terzo stia usando correttamente la sua ossia ciascuno usa la sua .......solo che a te catastalmente è attribuita la sua cantina e non la tua.
La cosa strana è che due soggetti diversi siano intestatari, catastalmente, della stessa cantina.
La cantina in questione ha un subalterno a se ?

sono comunque situazioni da rettificare
boh, nel dubbio ho scritto al catasto. vediamo se e come mi rispondono.
Dovresti consultare un tecnico per poter risolvere.
Se possibile dovresti rintracciare il tecnico che ha posto in essere l'errore per chiedergli di rimediare. E' indubbiamente un errore del tecnico in fase di accatastamento .
 
Ultima modifica:

eldic

Membro Storico
Privato Cittadino
Lo scambio in questo contesto non centra nulla, tu stai usando la tua cantina e sembra che il terzo stia usando correttamente la sua ossia ciascuno usa la sua .......solo che a te catastalmnte è attrobuita la sua cantina e non la tua.
La cosa strana è che due sorgetti diversi siano intestatari, catastalmente, della stessa cantina.
esattamente.
nel rogito è indicata la cantina che sto usando (e a cui, in assenza di subalterno proprio hanno assegnato, per comodità, lo stesso numero dell'appartamento (23)

1593527292380.png


1593527301189.png


1593527313462.png

1593527322465.png

al catasto però io risulto proprietario della cantina del subalterno 2

1593527389271.png

ora, io avrei scommesso che al catasto lui risultasse proprietario della mia cantina (o, alle peggio di una terzo condomino), mentre invece l'intermediario mi dice che a catasto anche lui ha la cantina nr 2.
cosa che però mi sembra strana perchè qualcuno già anni fa, mi diceva che il nuovo catasto prevede controlli incrociati per evitare casi di questo tipo.
Per questo mi viene il sospetto che in realtà non siamo in due ad avere la sua cantina (mentre la mia è di "nessuno"), ma che ci sia stato una scambio che vorrebbero fare sanare a me.
quello che mi domando è come il "signor subalterno 2" sia riuscito a comprare (penso con mutuo), poco tempo fa.

la cantina, come detto poco sopra, non è dotata di subalterno proprio.[/QUOTE][/QUOTE]
 
Ultima modifica:

ab.qualcosa

Membro Storico
Agente Immobiliare
Il fatto è che in questa specifica situazione non hanno nulla da incrociare.
E se anche le cantine fossero invertite ti troveresti con un atto potenzialmente da rettificare, non so se potresti fare finta di niente.

Nello stesso tempo non vedo come l'altro soggetto sia toccato da questa situazione se lui ha tutto riportato correttamente.
Magari mi sbaglio ma che vogliono da te?
 

eldic

Membro Storico
Privato Cittadino
che sia da rettificare, fuori discussione. che però spetti a me, (questo è quello vogliono) dato che sicuramente non sarò il primo a vendere, ho qualche dubbio.
quello che davvero non so è, in caso di difformità tra rogito e catasto, chi prevale?

comunque il destino è strano e beffardo. quando, da sbarbato assistevo agli atti di mutuo, vigilavo come un falco sulla lettura degli identificativi catastali (anche perchè il funzionario che metteva la firma minacciava di "rompermi una gamba" se avessimo scritto ipoteca sul cespite sbagliato).
porca*****, doveva capitare a me!
 

ab.qualcosa

Membro Storico
Agente Immobiliare
in caso di difformità tra rogito e catasto, chi prevale?
L'atto notarile.
Il catasto ha solamente valore fiscale.

non sarò il primo a vendere
Ti ribadisco in attesa che qualcuno più addentro risponda.
Secondo me per come ho capito la cosa l'altro soggetto non deve fare proprio nulla, nel senso che se il suo atto è congruente con il catasto lui vende felice e contento senza arrecarti disturbo.
 

eldic

Membro Storico
Privato Cittadino
Ti ribadisco in attesa che qualcuno più addentro risponda.
Secondo me per come ho capito la cosa l'altro soggetto non deve fare proprio nulla, nel senso che se il suo atto è congruente con il catasto lui vende felice e contento senza arrecarti disturbo.
beh, a sto punto se torna alla carica glielo dico... vediamo che mi risponde.
ma non mi stupirei se in realtà anche lui non fosse a posto.
 

marcanto

Membro Assiduo
Professionista
nel rogito è indicata la cantina che sto usando (e a cui, in assenza di subalterno proprio hanno assegnato, per comodità, lo stesso numero dell'appartamento (23)
E' un accatastamento non recente.
L'errore è dovuto proprio all'assenza di subalterno, questo implica che l'errore non possa essere rilevato dall'archivio del catasto.
In presenza di un subalterno assegnato, se uno stesso sub. veniva attribuito a più soggetti allora il sistema lo qualificava come errore e non avallava l'accatastamento

A questo punto la sola soluzione è correggere l'errore al catasto.

Chi se ne deve fare carico ?
> Il signor tizio ha nel rogito la cantina che usa in modo corretto, ed è anche quella catastale.
> Tu hai nel rogito la cantina che usi in modo corretto, MA NON è quella catastale.
il primo se ne infischia dell'errore perché la sua situazione e linda ........indovina di chi sono effettivamente i problemi ?
e che si accollerà le spese per sistemazione ......
In parole povere il problema è tuo, è la tua situazione che non collima.
 

eldic

Membro Storico
Privato Cittadino
E' un accatastamento non recente.
decisamente. casa acquistata nel 1965.

In presenza di un subalterno assegnato, se uno stesso sub. veniva attribuito a più soggetti allora il sistema lo qualificava come errore e non avallava l'accatastamento
eh, ricordavo bene.

A questo punto la sola soluzione è correggere l'errore al catasto.
poco ma sicuro...

Chi se ne deve fare carico ?
> Il signor tizio ha nel rogito la cantina che usa in modo corretto, ed è anche quella catastale.
> Tu hai nel rogito la cantina che usi in modo corretto, MA NON è quella catastale.
il primo se ne infischia dell'errore perché la sua situazione e linda ........indovina di chi sono effettivamente i problemi ?
e che si accollerà le spese per sistemazione ......
In parole
povere il problema è tuo, è la tua situazione che non collima.
*se* è come dici tu nulla da eccepire; lui è a posto io no, difficile chiedergli di contribuire a sanare l'errore.
tuttavia, se fosse così, perchè tanta fretta nel procedere alla sistemazione? il problema ci sarà solo al momento della mia, si spera prossima vendita. e invece hanno il pepe al cuore adesso. e chi deve vendere adesso?
 

brina82

Membro Senior
Professionista
Cavolo quindi @eldic dici che sia la tua che la sua planimetria catastale riportano la stessa cantina, erroneamente, cioè la tua planimetria è sbagliata!

Che ti importa di lui? La tua è sbagliata, perchè ciò che conta è quanto indicato nell'atto. Dovresti ripresentare l'accatastamento, aggiornando la planimetria.

In questi casi di solito io vado al catasto a chiedere come fare per risolvere.

Non puoi capire che problema abbia effettivamente lui, perché senza il suo consenso non puoi far scaricare la sua planimetria, ma a te non dovrebbe interessare.
 

eldic

Membro Storico
Privato Cittadino
è come dici, tant'è che - essendo a 150 km di distanza - ho già scritto al catasto quantomeno per capire il da farsi.
quello che ti ho riportato è quello che mi è stato detto. ma potrebbe anche non essere corretto. come giustamente fai notare io non ho potuto scaricare la sua planimetria. ma solo la mia.
 

brina82

Membro Senior
Professionista
è come dici, tant'è che - essendo a 150 km di distanza - ho già scritto al catasto quantomeno per capire il da farsi.
quello che ti ho riportato è quello che mi è stato detto. ma potrebbe anche non essere corretto. come giustamente fai notare io non ho potuto scaricare la sua planimetria. ma solo la mia.
Per tagliare la testa al toro potresti reperire l'atto di compravendita del tuo vicino, penso si possa fare, essendo un atto pubblico: con 50e al massimo ti togli questo "sfizio", ma giusto per escludere la possibilità che possa essere sbagliato l'atto (qualora i due atti indicassero la stessa cantina, la cosa potrebbe complicarsi).
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

D.DALLA ha scritto sul profilo di eros.delgiudice.
Ciao Eros
ho letto che tu hai degli appunti ti volevo chiedere se li potevi inviare al mio mail;
diana.dalla77@gmail.com

ti ringrazio infinitamente da ora
Volevo chiedere un informazione ma quando viene tolto l'inserzione di un immobile che succede dopo
Alto