1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. fiaip bergamo

    fiaip bergamo Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Normativa nazionale e regionale lombarda

    Dal 1 Gennaio 2012 in tutti gli annunci di vendita di edifici o singole unità immobiliari sarà obbligatorio inserire l’indice di prestazione energetica presente nell’Attestato di Certificazione Energetica dell’Immobile (ACE). Per annuncio si intende ogni forma di comunicazione scritta, web, cartaceo, volantino e cartello.

    L’obbligo è stabilito dal decreto legislativo di recepimento della direttiva 2009/28/CE sulla promozione delle fonti rinnovabili, di prossima entrata in vigore.

    Lo stesso decreto prevede l’obbligo di inserimento della classe energetica anche negli annunci commerciali di immobili in affitto.

    Per le locazioni però l’obbligo è previsto solo per i casi in cui l’immobile sia già dotato dell’ ACE: solitamente si tratta di immobili oggetto di recente costruzione o compravendita o di interventi per i quali si è usufruito delle detrazioni fiscali del 55%.

    Nella Regione Lombardia potranno essere possibili alcune importanti modifiche rispetto a quanto previsto dalla legge nazionale sull'obbligo di inserire la classe e l'indice di prestazione energetica: a seguito dell’entrata in vigore della Legge Regionale n. 3 del 21 febbraio 2011, gli immobili ubicati nella nostra regione potrebbero essere sottoposti a obblighi diversi rispetto al contesto nazionale.

    La legge regionale sopra citata prevede che per tutti gli annunci immobiliari, siano essi di vendita o locazione, sarà obbligatorio inserire la classe energetica e l’indice di prestazione energetica presente nell’Attestato di Certificazione, pena "sanzione amministrativa da 1.000 euro a 5.000 euro, che compete, con il relativo introito, al Comune nel quale è ubicato l'edificio" a carico del "titolare dell'annuncio commerciale", sia esso privato, costruttore, società o agenzia immobiliare.

    Gli obblighi imposti dalla Legge Regionale entreranno in vigore solo a seguito della promulgazione di una specifica delibera di giunta regionale (DGR).

    "Non siamo contrari all'ingresso della certificazione energetica nel mercato immobiliare", dichiara Giuliano Olivati, presidente Fiaip Bergamo, "ma temiamo confusioni e sovrapposizioni tra legge nazionale e regionale, anche perché la Regione Lombardia ha introdotto sanzioni pesantissime, da 1.000 a 5.000 euro per i trasgressori. Come Fiaip regionale stiamo lavorando per estendere le sanzioni ai siti internet e giornali che pubblicheranno annunci senza classe energetica, e costringere quindi i media a far pulizia degli annunci scaduti e non aggiornati senza rischiare di penalizzare gli agenti immobiliari che se li vedono pubblicati per anni, spesso senza riuscire a toglierli dai siti".

    Ufficio stampa Fiaip Bergamo

    Clicca sull'avatar per il sito Fiaip Bergamo
     
  2. Carlo Garbuio

    Carlo Garbuio Membro Senior

    Agente Immobiliare
    qui sembra TUTTI siano obbligati


    qui sembra l'obbligo sia solo per gli agenti immobiliari e che si stia lavorando per allargare tale obbligo ...

    Chiedo pertanto un chiarimento: l'obbligo è solo per gli Agenti immobiliari o per tutti ?

    Grazie
     
  3. andrea boschini

    andrea boschini Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Per tutti coloro i quali intendano vendere tramite qualsiasi forma pubblicitaria la loro proprieta'
     
  4. Carlo Garbuio

    Carlo Garbuio Membro Senior

    Agente Immobiliare
    chiaro,
    quindi richiedere l'estensione delle sanzioni non serve, ci sono già per tutti e per legge.:ok:
    Grazie Andrea,
    forse seguendo la discussione che avevi avviato te sullo stesso tema trovavo già la risposta :^^:
     
  5. Bagudi

    Bagudi Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare


    Credo che questo sia un punto fondamentale da curare, perchè è pieno di siti gratuiti che non recepiscono le cancellazioni degli annunci e continuano a riproporli...

    Silvana
     
  6. Carlo Garbuio

    Carlo Garbuio Membro Senior

    Agente Immobiliare
    questo è un problema dei portali, dei siti, non della legge sulla certificazione energetica ;)
    Visto che, da quanto leggo, la legge vale per tutti non sono le sanzioni da estendere, in quanto già esistenti, ma i controlli e starà a tutti noi segnalare gli abusi ... o no?
    ciao
     
  7. Bagudi

    Bagudi Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Certo che è un problema dei siti, ma credo sia più facile per gli eventuali "controllori" prendersela con noi, non credi ???
     
  8. pensoperme

    pensoperme Membro Storico

    Privato Cittadino
    Non credo sia un problema dei siti... ma dell'inserzionista.
     
  9. Bagudi

    Bagudi Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    In che senso ?
     
  10. Carlo Garbuio

    Carlo Garbuio Membro Senior

    Agente Immobiliare
    se la legge è uguale per tutti altrettanto dovrebbe essere il controllo e la rilevazione delle violazioni ... o controllano solo noi?
    e comunque, ripeto, da quanto leggo le sanzioni esistono per tutti e per legge quindi si dovranno estendere i controlli non le sanzioni
    cerco solo di capire approfondendo il problema
    ciao
     
  11. pensoperme

    pensoperme Membro Storico

    Privato Cittadino
    Nel senso che i siti hanno un chiaro disclaimer (e si organizzeranno in tal senso) che chiaramente manleva il sito. E questa è a catena: il portale sul quale voi mettete gli annunci è chiaramente tutelato contro le responsabilità verso terzi che avete voi quando mettete i vostri annunci, voi ne siete responsabili, non il portale. Siccome non esiste una legge specifica che vieta il duplicarsi di contenuti digitali nel caso di annunci immobiliari (come mi hanno detto invece esiste in francia) è palese che anche chi li duplica non fa un reato. Il reato quindi non è diffondere un contenuto che è disponibile, visto che anzi questo viene spesso richiesto da voi stessi (che inquinate la rete e il vostro stesso lavoro con annunci dovunque), ma la responsabilità è sempre di chi ha messo quell'annuncio e ne ha la titolarità, riconoscibile dal recapito (telefonico, mail e quant'altro). La responsabilità è di chi ha messo l'annuncio, non del proprietario, il proprietario verrà punito se è LUI a aver messo l'annuncio e se il recapito sarà il suo... ;)
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina