1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. Luca Comedini

    Luca Comedini Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Nella piena confusione mondiale sono ad interrogarmi su cosa il futuro ci riserverà.
    Parlando con conoscenti svizzeri dove li l'edilizia galoppa ma a prezzi folli, si parlava che dalla svizzera in su si vive praticamente solo in affitto.
    Finirà cosi anche in italia?
    Si inventeranno delle garanzie da rilasciare alle immobiliari o fondi per far si da non avere problemi con clienti morosi ?

    Voi cosa ne pensate?
    E' un dato di fatto che gli affitti sono cresciuti.

    Ciao
     
  2. specialist

    specialist Membro Senior

    Privato Cittadino
    Lasciamo perdere i paesi del nord Europa e soprattutto la Svizzera, dove vige il sistema delle referenze, ma non ce ne sarebbe neppure bisogno, perché la gente è molto più civile e onesta che da noi (e chi non lo è, deve adeguarsi se non vuole essere espulso).
     
    A marinarina piace questo elemento.
  3. francesca63

    francesca63 Membro Assiduo

    Privato Cittadino
    Beati gli svizzeri...

    Battute a parte a noi Italiani piace avere la casa di proprietà, e ci spostiamo malvolentieri.
    Altrove c’è molta più mobilità, e non ritengono la proprietà della casa così importante.
    Non è solo una questione economica, ma soprattutto “culturale”, secondo me.
    Quindi non penso che la situazione potrà cambiare di molto.
     
    A traduttrice_IT-DE, Bagudi, Andrea Russo e ad altre 2 persone piace questo elemento.
  4. Jan80

    Jan80 Membro Attivo

    Altro Professionista
    A mio parere, viste le tasse e tutti i doveri sugli immobili, in Italia conviene in effetti più l'affitto a una proprietà già da tempo!
     
  5. specialist

    specialist Membro Senior

    Privato Cittadino
    Anche perché in Italia si può facilmente non pagare il canone e le spese condominiali rimanendo impuniti, soprattutto se si è invalidi, disoccupati, donne incinte, troppo malati, troppo vecchi, troppo giovani, categorie deboli, categorie malavitose, etc.
     
    A marinarina, Bagudi e Jan80 piace questo elemento.
  6. francesca63

    francesca63 Membro Assiduo

    Privato Cittadino
    infatti.
    Forse c'è poca gente in affitto (rispetto al resto del mondo civile) perché proprietari che siano entusiasti di correre rischi non ce ne sono poi tantissimi...
    Se la legge tutela troppo gli inquilini, molte case rimangono vuote.
    Parere personale.
     
    A marinarina, Bagudi, Jan80 e 1 altro utente piace questo messaggio.
  7. specialist

    specialist Membro Senior

    Privato Cittadino
    Meglio una casa vuota che un cervello pieno (di preoccupazioni).
     
    A marinarina, Jan80 e francesca63 piace questo elemento.
  8. Jan80

    Jan80 Membro Attivo

    Altro Professionista
    Purtroppo grande verità in Italia!
     
    A marinarina e francesca63 piace questo messaggio.
  9. jos611

    jos611 Membro Attivo

    Altro Professionista
    In realtà l'avvento di compagnie aeree low cost da un lato e airbnb et similia dall'altro stanno modificando il mercato degli affitti anche in Italia: città come Bologna, per esempio, si sono inopinatamente scoperte turistiche, e non erano neanche preparate.
    Sono tanti gli immobili oggi dirottati su quel segmento di mercato.

    Riguardo la tendenza italica alla proprietà, invece, sono d'accordo con Francesca: trattasi di aspetto culturale, a sua volta conseguente al pregresso storico.
    Da noi tutto è sempre stato precario, nulla si è mai stabilizzato a livello sociale e quindi le famiglie - unico, vero perno fisso di maccheronia - hanno giocoforza ricercato stabilità mettendo un tetto proprio sulla testa
     
    A marinarina, Bagudi, Jan80 e 1 altro utente piace questo messaggio.
  10. CheCasa!

    CheCasa! Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Il dato è vero... ma non lo è.
    Spesso frutto di un'idea che non oggetto di una riflessione accurata.

    E' vero che la Svizzera è il paese d'europa con il minor numero di case di proprietà. Di poco superiore al 40% e che la Germania, tra i grandi paesi, ha un dato di poco superiore al 50% contro il 73% dell'Italia.

    Ma la media europea resta del 69% con Francia e Inghilterra che sfiorano il 65% e paesi anche del Nord con medie vicino al 70% (Svezia 70% - Belgio 72%).

    E' vero anche che paesi come Spagna, Portogallo, Grecia, Romania, Croazia registrano valori superiori al nostro...

    Il quesito rilevante potrebbe essere un altro: perchè il bisogno di una casa di proprietà si sviluppa maggiormente nelle economie deboli, rispetto a quelle forti?


    Non lo so... forse nelle grandi città?
    A Morciano di Romagna, un bilocale in ottimo stato costa dai 90.000,00 ai 100.000,00 che significa un mutuo di 330,00/370,00 euro al mese. Contro i 400,00/450,00 euro di una locazione media.

    Nelle nostre zone, in questi anni i prezzi per la vendita sono scesi del 25/30% quelli per la locazione del 10/15%. Quindi al di là delle considerazione personali direi che comprare dovrebbe essere più vantaggioso.

    Non esiste tassazione sul possesso dell'abitazione principale. Quindi nessuna imposta in più rispetto alla locazione. Mentre ci sono agevolazioni di tutti i tipi: dalla detrazione degli interessi passivi del mutuo, a quella per la ristrutturazione, sostituzione caldaia...
     
    A marinarina e Bagudi piace questo messaggio.
  11. Jan80

    Jan80 Membro Attivo

    Altro Professionista
    Però sono sempre detrazioni, nel senso che devi avere un forte reddito per poter detrarre gli incentivi (di norma su base decennale).

    Probabilmente hai ragione, poi dipenderà anche dal Comune e dalla posizione dell'immobile.
    Il mio ragionamento è sicuramente viziato dalla mia esperienza personale, data da tasse sempre in aumento a discapito dei servizi dati e dal fatto che se un proprietario smette di pagare perde l'immobile, mentre se lo fa un inquilino..... cosa gli succede? Viene sfrattato dopo un annetto se va bene?

    Capisco che non siano ragionamenti del tutto consoni, però sono aderenti all'attuale stato delle cose in Italia.
     
    A marinarina piace questo elemento.
  12. jos611

    jos611 Membro Attivo

    Altro Professionista
    Proprio perché le economie deboli, in quanto tali, creano precarietà e ansia per il futuro. Dunque si tende a compensare con un qualcosa di fermo, solido e soprattutto dal diritto (di possesso) certo
    Non necessariamente. Basta avere un reddito IRPEF non in perdita\credito per poter usufrurire delle detrazioni.
    Nel caso di redditi da locazione, per esempio, andrà evitata la cedolare in quanto con la ritenuta alla fonte si perde la possibilità di detrarre. Tutto lì
     
    A marinarina piace questo elemento.
  13. francesca63

    francesca63 Membro Assiduo

    Privato Cittadino
    Un forte reddito non basta per le detrazioni ; deve essere reddito IRPEF .
    Tutto lì più o meno; i redditi da capitale non danno possibilità di detrarre, mi pare
     
  14. davideboschi

    davideboschi Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Praticamente siamo esclusi solo noi di Immobilio, che però per la maggior parte non siamo in affitto.
     
    A ludovica83, Bagudi e Jan80 piace questo elemento.
  15. specialist

    specialist Membro Senior

    Privato Cittadino
    Peggio ancora, qualcuno è locatore.
     
    A Jan80 piace questo elemento.
  16. cristian casabella

    cristian casabella Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Guarda...il tema è più complicato di quel che si pensa, perché sotto molti aspetti sono determinanti diversi fattori. Faccio solo un esempio: se acquisto un immobile per lasciarlo vuoto e non usarlo, non si tratta di investimento ma di immobilizzazione del capitale
    se invece acquisto per metterlo a reddito devo consider
    Lascia stare la Svizzera, o meglio, lascia stare i casi specifici....
    Se compro casa in Svizzera a prezzi folli per metterla a reddito, o prendo affitti folli o da svizzero di investimenti non capisco niente... (così come potrebbe essere in zone ad altissimo costo in Italia o altri paesi)

    Se cerchi un investimento immobiliare (che sia quindi una "catapecchia" o un "superlusso" vale lo stesso ragionamento.... devi considerare il reddito che ti darà in base al costo di acquisto e di gestione

    Altro capitolo l'assicurarsi (ovvero fare polizze specifiche che già esistono) di non avere brutte sorprese, non è particolarmente difficile Come non lo è neanche trovare brava gente che cerca in affitto con la volontà di pagarlo...poi il futuro nessuno lo conosce

    Per ultimo, se il dilemma è conviene comprare o andare in affitto, anche qui ci sono diverse teorie (+ o - giuste) a seconda se hai eredi a cui lasciare l'immobile, se hai bisogno di un mutuo o no....ecc ecc ecc
     
  17. specialist

    specialist Membro Senior

    Privato Cittadino
    Avere eredi è in realtà un ottimo motivo per rimanere tutta la vita in affitto!
    Tu ragioni da Italiano e invece dovresti ragionare da Svizzero... I prezzi sono molto più alti, ma anche gli stipendi sono in media 2,5 volte rispetto ai corrispondenti in Italia.
     
  18. cristian casabella

    cristian casabella Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Di certo per gli egoisti e ancor più certo non per gli eredi

    Sai com'è....vivendo in Italia... Fatto è che paragone due nazioni così differenti in tutto non ha molto senso.
     
    Ultima modifica di un moderatore: 4 Settembre 2018
    A marinarina piace questo elemento.
  19. specialist

    specialist Membro Senior

    Privato Cittadino
    Certo che non ha senso. Del resto non sono stato io a introdurre un paragone così impietoso.
     
  20. ludovica83

    ludovica83 Membro Vintage

    Privato Cittadino
    Se ti orienti su prodotti finanziari non armonizzati detrai. Annualmente viene rilasciata una certificazione ed entrano nel cumulo dei redditi anche in regime bancario amministrato la cui trattenuta in questo caso è solo a titolo di acconto.
    Ma non sono propriamente strumenti accessibili a tutti.
    Tra l'altro entrando a far parte del reddito... è chiaro che se io sono già nello scaglione + alto.. poco mi importa... Ma se il mio reddito non è elevato...sono da preferirsi gli armonizzati... che seguono la tassazione separata fissa e non fanno cumulo. Tra l'altro poi con l'entrata in vigore delle nuove normative....
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina