1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. pollonia

    pollonia Nuovo Iscritto

    Agente Immobiliare
    Buongiorno a tutti. Sono un nuovo iscritto e avrei bisogno di qualche consiglio (spero di avere azzeccato la sezione). Vi spiego la mia situazione.
    Ho 27 anni, sono sposato e sto per diventare papà. Ho fatto il venditore (non nel campo immobiliare) per svariati anni, e ora lavoro in un'agenzia immobiliare da tre anni, l'ambiente mi piace molto, così come i colleghi. In questo tre anni hanno investito molto su di me, ho imparato moltissimo e ho ottenuto buoni risultati.
    Ora sono in procinto di fare l'esame e tra un anno mi scadrà l'attuale contratto di lavoro. Quello che voglio fare è rinegoziarlo, con cognizione di causa e cercando di concordare il giusto compenso. Il mio problema è che ora non ho termini di paragone.
    Ho fatto svariati conti basati su bilanci standard (trovati sul web) di altre agenzie di pari dimensione, cercando di capire qual è il rendimento medio sul mio fatturato (non sul valore della società), cioè, al netto delle spese e delle ore di lavoro che loro devono dedicare in ogni mia trattativa (uno dei soci è quello che segue tutto il post-vendita e i rapporti con notai e banche, e lo fa sulle trattative di tutti, sia i dipendenti che degli altri soci.), quando mediamente dovrebbe restargli in tasca dei soldi che "produco io". Questo semplicemente per capire fino a che punto è ragionevole chiedere un aumento.
    Ora io percepisco 700 Euro mensili di base, più delle provvigioni definite ogni mese in base al totale del fatturato che ho fatto fare all'agenzia, a scaglioni.
    Quando rinegozierò il contratto vorrò sicuramente abbandonare il fisso, e orientarmi unicamente sulle provvigioni, ma su cifre che siano realisticamente convenienti ad entrambi, per non essere sottopagato e al contempo per consentire alle persone che mi hanno formato di guadagnare il giusto.
    Per questo volevo un po' sentire quali sono le provvigioni medie da parte di qualche "esperto del settore", e sapere, al netto di tutte le spese e del costo del lavoro che i titolari ammortizzati sulla base del fatturato che produco io, quanto è giusto che rimanga all'imprenditore.
    Su altre società (che non hanno a che fare con la mediazione immobiliare) vedo che se l'imprenditore riesce al netto di tutto a tenersi il 15% lordo del fatturato di un agente, si considera soddisfatto, ma nel campo immobiliare, non so perché, vedo numeri enormemente più alti (30%-40%-50%), con la conseguenza che inevitabilmente gli agenti risultano sotto pagati rispetto alla media dei normali agenti di commercio o venditori dipendenti.
    Qualcuno sa darmi qualche dritta?
     
  2. CheCasa!

    CheCasa! Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Ciao @pollonia ,
    fornirti una risposta generica è assai difficile e dipende dal tipo di organizzazione aziendale, dall'impostazione del lavoro, dalla tipologia del tuo contratto...
    Tanto per chiarirci, esistono sistemi che pagano oltre l''80% (ad esempio in Remax) e realtà dove le provvigioni sono inferiori al 20%.
    Apparentemente potrebbe sembrare un divario senza senso ma se si aggiungesse che con l'80% delle provvigioni, l'agente lavorerebbe in uno studio associato, assumendosi parte dei costi di gestione (segretaria, locazione dello stabile, spese pubblicitarie, ecc.ecc.) e con un'inquadramento di partita IVA, mentre con il 20% andremmo ad identificare un dipendente con contratto a tempo indeterminato, con 13^ e 14^, contribuzione pagata, assicurazione, al netto delle spese telefoniche, logistiche, di pubblicità, di una segretaria....
     
    A eldic piace questo elemento.
  3. Sim

    Sim Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Se giustamente rinunci al fisso, credo che dovresti puntare al 30% del fatturato sul tuo lavoro. L'agenzia pagherebbe le spese di pubblicità, la segretaria e tutti i costi di gestione, mentre a te rimane solo di lavorare. Credo sia un giusto compenso.
     
    A Tobia piace questo elemento.
  4. pollonia

    pollonia Nuovo Iscritto

    Agente Immobiliare
    Grazie per la risposta. Ho dimenticato che non sono a partita IVA. Dovrò ragionare su un compenso da dipendente (attualmente non credo che aprirsi la partita IVA sia un suicidio). In questo caso intendi un 30% lordo o al netto delle imposte (da dipendente)?
     
  5. ab.qualcosa

    ab.qualcosa Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Come fa a rinunciare al fisso da dipendente??
    E' contrattualmente impossibile.

    Parliamo di cifre percentuali su acquisizione+vendita?
    Come siete strutturati?
     
  6. Sim

    Sim Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Quando ero "dipendente" al tempo, con contratto di partecipazione, percepivo il 30% lordo su tutti i miei lavori.
     
    A pollonia e ab.qualcosa piace questo messaggio.
  7. pollonia

    pollonia Nuovo Iscritto

    Agente Immobiliare
    Grazie a tutti.

    Da quello che so (e lo so perché lo prevede il mio attuale contratto) la provvigione può essere prevista sia in un contratto di lavoro subordinato, sia in un contratto di collaborazione. Il punto è però questo: se prendo il 30% lordo lavorando da dipendente (e quindi pagando decisamente meno tasse), nel caso di partita IVA le percentuali dovrebbero essere maggiori perché il gioco valga la candela. O sbaglio?
    Siamo strutturati così: lavoriamo solo in esclusiva, lasciando però a tutti gli agenti dell'agenzia la possibilità di vendere le case acquisite dai colleghi (soltanto se la propongono loro, se il cliente invece chiama perché ha visto la pubblicità e chiede espressamente di vedere quella casa l'appuntamento è fissato a chi l'ha acquisita). Le percentuali sono quindi conteggiate esclusivamente al momento in cui vengono liquidate le provvigioni da parte dei clienti: nel momento in cui si chiude una vendita e le parti pagano l'agenzia, l'acquisitore prende la percentuale da ciò che ha pagato il venditore, chi invece ha portato materialmente l'acquirente alla visita, chiudendo poi la vendita, prende la percentuale dalla provvigione pagata dall'acquirente stesso.



    Quando facevo il venditore, e non aveva nulla a che vedere con il mercato immobiliare, le tre aziende per cui ho lavorato, pur accollandosi le spese di gestione, pagavano molto di più in termini di percentuali (tutte erano almeno al 50%, senza fisso mensile), e il loro guadagno lordo dal fatturato che producevo era conseguentemente più basso rispetto a quello dell'agenzia in cui lavoro ora, ma era altresì compensato dall'alto numero di agenti che lavoravano per loro. Con percentuali così alte eravamo tutti molto più motivati.
    Per l'agente immobiliare invece, a giudicare da quanto mi dite, vedo che le percentuali sono molto più basse. Quindi mi chiedo, ci sono delle spese a livello aziendale che mi sfuggono (io ho fatto i conti su pubblicità, ufficio, assicurazione, telefono, internet, fornitura cancelleria, bollette, imposta su rifiuti, ammortizzamento di strumentazione come computer - le stesse che c'erano negli altri posti dove ho lavorato), o si tratta di una categoria (l'agente immobiliare dipendente) in linea di massima sottopagata?
     
  8. Sim

    Sim Membro Senior

    Agente Immobiliare
    L'agente immobiliare "capo" che ha fatto già il percorso che tu stai facendo ora è un imprenditore che ci mette la faccia, perchè se tu lavori male si parlerà male della sua agenzia, non di te. Nel calderone devi metterci anche il guadagno che un imprenditore dovrebbe avere con tutti i rischi che corre dalla sua azienda. Chi non vuole queste grane può rimanere un collaboratore a vita e guadagnare le cifre che ho già citato. Sinceramente il 30 % non mi sembra da livello sottopagato: è una bella percentuale a cui non devi togliere nulla se non le tasse, lasciando le spese, tutte le spese al tuo capo che di conseguenza non potrà intascarsi il 70% rimanente. Io ci stavo bene, non mi lamentavo e ho messo da parte. Se non avessi preso in gestione la stessa agenzia in cui lavoravo probabilmente non avrei cambiato, almeno al tempo la notte dormivo.
     
    A Bagudi e ab.qualcosa piace questo messaggio.
  9. pollonia

    pollonia Nuovo Iscritto

    Agente Immobiliare
    Si beh, mi hai frainteso, non volevo assolutamente sputare nel piatto dove mangio, né tanto meno denigrare il sistema che regola la categoria. Ho cominciato semplicemente a riflettere sul perché altri tipi di agenti (pagati sempre da imprenditori che ci mettono le stesse spesse e gli stessi rischi d'impresa) vengono remunerati di più, tutto qui. Era solo un modo per indagare sulle possibili cause della cosa.
    Poi con questo non voglio dire che le cose dovrebbero andare diversamente, né che il posto dove sto non va bene, altrimenti a quest'ora avrei cambiato lavoro e non mi sarei pagato tutto il corso per passare l'esame.
    Volevo solo capire inizialmente le provvigioni medie (che ora ho capito attestarsi intorno al 30%), e in seguito come mai sono così diverse dalle provvigioni di altri tipi di agente.
     
  10. Sim

    Sim Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Scusami, non era un attacco. Forse oggi sono poco morbido perchè andrò incontro ad una causa per ottenere un giusto compenso. Ecco un'altra voce nella lista delle competenze riguardanti il tuo capo. In più, altri tipi di agenti sono pagati anche in base al rischio d'impresa. Se devi vendere prodotti di una ditta e non sei capace non guadagni, ma l'imprenditore non ha una perdita vera e propria con te. Invece il lavoro di agente immobiliare è sempre una scommessa.
     
    A Bagudi piace questo elemento.
  11. eldic

    eldic Membro Senior

    Privato Cittadino
    non mi è chiaro un passaggio..

    e

     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina