1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. leon73

    leon73 Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Salve a tutti,

    posso chiedervi una informazione? Se un cittadino italiano, residente all'estero, possiede un immobile in territorio italiano che viene locato, quali tasse dovra' pagare?

    grazie
    Leo
     
  2. od1n0

    od1n0 Membro Senior

    Privato Cittadino
    Immobile sul territorio italiano imposte italiane.
     
  3. leon73

    leon73 Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Al di la della risposta al quanto ermetica, posso capire che le tasse quali rifiuti, IMU, ecc, quello che vorrei capire e' come pagare le impososte sul reddito.
     
  4. od1n0

    od1n0 Membro Senior

    Privato Cittadino
    Le rendite derivanti dagli immobili presenti su territorio italiano sono soggette alla fiscalita' italiana e quindi quel reddito devi denunciarlo e tassarlo in Italia.
     
    Ultima modifica: 31 Agosto 2015
  5. Gherardo5

    Gherardo5 Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Come accade in tutti i Paesi.
    Io, ad esempio, possedendo una casa in Grecia, devo fare in Grecia una denuncia (dei redditi) tutti gli anni ed ugualmente pagare una tassa sul valore della casa.
     
    A m.barelli e od1n0 piace questo messaggio.
  6. od1n0

    od1n0 Membro Senior

    Privato Cittadino
    Brutto periodo questo per la Grecia e mi sa per chi ha immobili li.LA tassazione sulla casa e' aumentata?
     
  7. Gherardo5

    Gherardo5 Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Basta non aver bisogno di vendere ...........
    Il mare è sempre questo .... (ed a 4 miglia da casa mia ci sono anche le foche monache)

    Foca.jpg
     
    A m.barelli, Bastimento, Bagudi e ad altre 2 persone piace questo elemento.
  8. od1n0

    od1n0 Membro Senior

    Privato Cittadino
    Carino.
    Quindi stanno svendendo?
     
  9. Gherardo5

    Gherardo5 Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Siamo un po' OT
    Nelle località turistiche (non si avverte alcuna diversità dal passato) non stanno svendendo ma il mercato è fermo (con prezzi alti).
    Ad Athene stanno svendendo le abitazioni popolari ........
     
  10. CheCasa!

    CheCasa! Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Esistono le cosiddette Convenzioni contro la doppia imposizione che stabiliscono come comportarsi in base agli accordi tra gli Stati.

    In linea di principio questi accordi stabiliscono che sia corretto tassare un reddito una sola volta e se il reddito vada tassato nel proprio paese od in quello in cui il reddito risulti prodotto.

    Se per l'IMU è certo quindi il pagamento in loco. Non lo è invece il reddito derivante dai canoni di locazione.

    Rivolgiti al commercialista/consulente che ti cura la dichiarazione dei redditi nel paese di residenza per approfondire questi aspetti.
     
    A leon73 e Bastimento piace questo messaggio.
  11. od1n0

    od1n0 Membro Senior

    Privato Cittadino
    I trattati bilaterali contro le doppie imposizioni firmati dall'Italia sono tutti modellati su quello ocse che prevede l'applicazione della tasssazione dei redditi degli immobili nel paese dove l'immobile risiede.

    Sicuramente dovra' pagarle in Italia.
    Qui l'elenco delle convenzioni stipulate.

    Dipartimento delle Finanze - Fiscalità Comunitaria e Internazionale - Convenzioni per evitare le doppie imposizioni

    Figurati se l'Italia rinuncia a tali entrate a favore di uno stato estero.Probabilmente appenderebbero al mappamondo di fronte al ministero degli esteri il malcapitato firmatario :)
    Dovra' rivolgersi ad un commercialista per chiedere se per caso deve pagarle anche nel paese dove ha la residenza fiscale....qual'ora sia un paese con cui l'Italia non ha trattati.Non si sa mai.
     
    Ultima modifica: 31 Agosto 2015
    A leon73 e CheCasa! piace questo messaggio.
  12. CheCasa!

    CheCasa! Membro Senior

    Agente Immobiliare
    "Il principio risolutivo, pertanto, viene in via generale individuato nella “tassazione in base al luogo di ubicazione dei beni” (fonte di produzione del reddito) e a tale principio fanno riferimento la quasi totalità delle convenzioni sottoscritte dall’Italia.

    Se ad una prima lettura la disposizione appare chiara nell’individuare un solo Stato competente per l’attuazione del prelievo fiscale, l’interpretazione rigorosa che della stessa viene fatta in modo pressoché unanime porta a precisare che tuttavia non può dirsi escluso il potere impositivo anche dell’altro Stato.

    La formulazione della norma, infatti, non afferma nessun principio di esclusività di potere per uno Stato e di rinuncia da parte dell’altro Stato, così come invece si ricava dall’utilizzo di formule del tipo “i redditi sono imponibili soltanto nello Stato in cui…”.

    L’evidente conseguenza di una tale impostazione porta ad ammettere che, pur in presenza di una convenzione contro la doppia imposizione, nei confronti dei redditi immobiliari esiste generalmente un potere impositivo concorrente tra gli Stati interessati (ovverosia lo Stato dove si trova l’immobile e lo Stato in cui risiede il contribuente), con potenziale doppia imposizione a carico del contribuente."


    Diciamo non tutte ma... quasi tutte.
    Certo, come dici tu, è quasi scontato che sia tassato in Italia...
    Certamente esiste un rischio di doppia imposizione anche in presenza di convenzioni sottoscritte.
     
    A leon73 e od1n0 piace questo messaggio.
  13. od1n0

    od1n0 Membro Senior

    Privato Cittadino
    Le ho lette tutte togli pure il quasi :)
     
    A CheCasa! piace questo elemento.
  14. CheCasa!

    CheCasa! Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Mi fido di te... io non l'ho mai fatto!!!
     
    A od1n0 piace questo elemento.
  15. leon73

    leon73 Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Grazie per le risposte. Puntuali e precise come mi aspettavo da voi :)
    Leo
     
  16. nonukea

    nonukea Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Anche io ho un appartamento in Italia ma sono residente in Inghilterra. Secondo le convenzioni tra i due paesi, io devo pagare le tasse in italia sull'immobile di qui.
    Infatti pago l'IMU con la tassa ordinaria quì in Italia. Ora però ho un problema , la vorrei affittare con cedolare secca, dovrei presentare anche l'UNICO o basta pagare direttamente all'ADE con il modello F24 inserendo i codici dei mesi da magare a cui la cedolare si riferisce. Grazie e se qualcuno urgentemente mi vuole rispondere
     
  17. Gherardo5

    Gherardo5 Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Non vedo perché tu non possa pagare la cedolare secca con un normale F24 (inserirlo in un 730 è una possibilità, non un obbligo)
     
  18. nonukea

    nonukea Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Orlando grazie della pronta risposta , ma io non ho reddito il 730 si compila se c'è un reddito da lavoro e in più da fabbricato . Il problema è l'Unico se si presenta con scritto i versamenti della cedolare. Ma è possibile che in Italia il fisco è così complicato?
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina