1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. giano

    giano Membro Junior

    Privato Cittadino
    Un saluto a tutti, innanzitutto.
    Mi trovo con questo problema, per il quale ho ricevuto indicazioni contrastanti.
    Mia figlia ha stipulato un contratto di locazione per abitazione, con decorrenza inizio mese di febbraio 2012. Il proprietario di casa, dapprima restio ad affittarle anche il box, ora si é deciso a liberarlo dalle sue cose e quindi ad affittarglielo. La sua richiesta é di Euro 20 di canone mensile e quindi, essendo sotto ai 50 euro, non risulta possibile un contratto. Il contratto dell'abitazione é già stato registrato.
    Ho chiesto all'agenzia che si é occupata della stipula se fosse possibile integrare con una scrittura privata il contratto stipulato ma la risposta é stata negativa. Io ricordo, però, che tempo addietro integrò un contratto di locazione per aggiungere un locatario, appunto con una scrittura privata.
    Come é possbilie risolvere la questione, senza dover per forza di cosa stipulare un contratto da 50 euro mensili.
    Ringrazio vivamente per l'attenzione.
    gian paolo
     
  2. Pennylove

    Pennylove Membro Assiduo

    Privato Cittadino
    :domanda: Mi spiace deluderti, Gian Paolo, ma l'ipotesi in oggetto non è praticabile, per cui, salvo l'ipotesi dell'esenzione della registrazione per i contratti di durata inferiore ai 30 giorni, il contratto per un box - affittato separatamente dall'alloggio - che abbia durata superiore ai 30 giorni, deve essere registrato, a norma dell'art. 17 del DPR 26 aprile 1986, n°131. Il costo della registrazione (da effettuarsi entro 30 giorni dalla stipula del contratto) è pari al 2% del canone annuo, con un minimo di € 67,00 per il primo anno e, senza tale minimo, per le annualità successive, presentando (dopo aver effettuato il pagamento dell'imposta di registro) presso l'ufficio dell'Agenzia delle Entrate il modello F23 (cod. trib. 115T), il modello 69 per la registrazione dell'atto, l'originale e almeno una copia del contratto (su ogni documento va applicata una marca da bollo da € 14,62 (ogni 4 facciate o 100 righe di testo). Se si effettua il versamento in unica soluzione (cod. trib. 107T), spetta uno sconto sull'imposta dovuta pari alla metà del tasso d'interesse legale (2,50% dal 1° gennaio 2012) moltiplicato per gli anni di durata del contratto: anche in questo caso, l'imposta non può essere inferiore a € 67,00.
     
  3. jacopoge

    jacopoge Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    E perchè mai? dobbiamo pensar male?
     
  4. giano

    giano Membro Junior

    Privato Cittadino
    Grazie! Preciso e sollecito.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina