• immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

fabior76

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
Buona sera a Tutti,
stamattina ho ricevuto una telefonata da un agente immobiliare con tante celate minacce e non so come comportarmi. Vi spiego meglio:
Circa due anni fa, ho visto un'immobile con una agenzia immobiliare, preciso di non aver firmato mai nulla a parte una scheda visita che riportava i nomi di tutte le persone che avevano visionato l'immobile e non ho mai presentato nessuna proposta di acquisto. Purtroppo non mi è stato possibile acquistare questo immobile perchè la cifra richiesta non rientrava nel mio budget.
Circa un anno e mezzo fa, un'altra agenzia con cui avevo visionato altri immobili, mi chiama per farmi vedere un immobile e dalle prime indicazioni capisco che si tratta dell'immobile che avevo già visto con la precedente agenzia ma ad un prezzo nettamente inferiore. Faccio presente all'agenzia che ho già visto questo immobile ma con una altra agenzia e mi viene risposto che il mandato della precedente agenzia è scaduto e che adesso l'hanno loro. Alla fine ho acquistato l'immobile con la seconda agenzia, la quale mi ha seguito sino al rogito notarile, dove loro sono anche citati e ai quali ho pagato una fattura per la mediazione immobiliare.
Stamattina mi chiama il precedente agente immobiliare e mi dice che la sua è una chiamata bonaria e che visto che avevo visionato l'immobile con loro gli devo corrispondere una percentuale sulla cifra di vendita e che è meglio che saldo subito altrimenti si vedono costretti a farmi citare dal loro legale per il mio comportamento scorretto. Io, chiaramente, non sono cosa devo fare e sono molto confuso. La telefonata aveva tutto tranne che toni conciliatori e lui mi consigliava di pagare subito perchè altrimenti sarei stato costretto a pagare la stessa cifra più tutte le spese legali che il giudice mi avrebbe imposto di pagare.
E' realmente così? Potete aiutarmi?
 

il_dalfo

Membro Assiduo
Professionista
Il prezzo nettamente inferiore determina un affare differente da quello proposto dalla prima agenzia. Parlando quindi di una novazione del contratto, la prima agenzia ha poco da recriminare perché il diritto alla provvigione sorge quando l'AI mette in relazione tra loro 2 o più parti per la conclusione di un affare.
Mi spiego meglio:
La provvigione non si paga perchè l'AI ti fa comprare casa ma perchè l'AI ti fa fare un "affare" ovvero ti permette di creare un contratto.
Va da se che se l'affare proposto è diverso (anche se l'immobile è lo stesso) il diritto alla provvigione non matura.
Ovviamente poi starà alla giurisprudenza valutare il tutto ma tien conto che dalla tua hai:
- affare diverso (novazione del contratto)
- nesso causale (creato dalla seconda agenzia)
- incarichi di vendita: da questi si può evincere la diversità degli affari proposti confrontando i prezzi d'incarico.
Per non sbagliare e non lasciare nulla al caso senti il tuo legale (se non ne hai uno di fiducia, chiedi all'AI o al notaio che ti han seguito se conoscono qualcuno esperto in materia).
PS: per non lasciare nulla al caso senti anche il venditore, perchè se han chiesto soldi a te, potrebbero averli chiesti anche a lui/lei.
 

francesca63

Oggi è il mio Compleanno!
Membro dello Staff
Privato Cittadino
Situazione dubbia; da quanto racconti, specialmente se il prezzo è sceso di parecchio tra il momento in cui hai visto l'immobile con la prima e la seconda agenzia, ed è stata la seconda agenzia a contattati per proportelo, non dovresti avere problemi.
Ma in questi casi resta sempre il dubbio di cosa potrebbe decidere un giudice...

La seconda agenzia, però, nel dirti che non ci sarebbero stati problemi perché ormai l'incarico (non mandato, ma incarico) ce lo avevano loro, non ti ha spiegato le cose seriamente; non conta che l'incarico fosse scaduto, per aver diritto alla provvigione.
Conta che le condizioni siano cambiate, cioè che si tratti in qualche modo di un "affare" diverso, e conta il fatto che l'impulso a farti riavvicinare a quella casa da parte della seconda agenzia sia stato determinante per farti comprare ( a prescindere dal fatto che l'avessi già vista in passato).
Di tempo tra una visita e l'altra ne è passato poco (sei mesi); quindi la discriminante è proprio il prezzo (che deve essere più basso), e l'iniziativa della seconda agenzia.

Bisognerebbe conoscere la storia nei dettagli, per avere (quasi) certezze.
Certo non devi pagare due agenzie; il rischio, remoto, è che la prima ti citi in giudizio, trovi un giudice che le dia ragione, ti obblighi a riconoscere un compenso, che poi tu dovrai richiedere indietro alla seconda.
 
Ultima modifica:

eldic

Membro Storico
Privato Cittadino
Il prezzo nettamente inferiore determina un affare differente da quello proposto dalla prima agenzia. Parlando quindi di una novazione del contratto, la prima agenzia ha poco da recriminare perché il diritto alla provvigione sorge quando l'AI mette in relazione tra loro 2 o più parti per la conclusione di un affare.
concordo con il mister... a metà.
quanto è esposto è ineccepibile, purtroppo dimostrare che il prezzo originario fosse sensibilmente differente non sarà facile, dato che non è stata fatta alcuna proposta.
sarebbe tanto utile se il venditore avesse conservato la sua copia del vecchio contratto di intermediazione.
 

il_dalfo

Membro Assiduo
Professionista
quanto è esposto è ineccepibile, purtroppo dimostrare che il prezzo originario fosse sensibilmente differente non sarà facile
l'unica cosa ufficiale è l'incarico di vendita...
Sarà la stessa agenzia immobiliare richiedente a presentarlo (fa da prova dell'essersi mobilitata per la promozione dell'immobile. In pratica è un boomerang).
 

fabior76

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
Intanto grazie davvero a tutti per la collaborazione, davvero preziosissima.
Ma se io non ho fatto nessuna proposta di acquisto alla agenzia 1 perchè il prezzo si aggirava intorno ai 150.000€ e non potevo proprio permettermela e l'agente immobiliare non ci ha dato nessun margine di trattativa (non più di 3000 euro) ed essendo riluttante ad intavolare qualsiasi trattativa, mentre l'agenzia 2 ha proposto lo stesso immobile a 132.000€ ed io l'ho acquistata a 125.000€, qual'è il supporto avuto dalla prima agenzia? perchè dovrebbero pretendere un compenso se non mi hanno aiutato in nulla? ed ora per giunta devo cedere alle loro minacce? a questo punto preferisco andare in tribunale...
 

francesca63

Oggi è il mio Compleanno!
Membro dello Staff
Privato Cittadino
il prezzo si aggirava intorno ai 150.000€
Cosa significa "intorno" ? Non aveva un prezzo definito ?
io l'ho acquistata a 125.000€
In effetti tra 125 e 150 c'è un 20% in più.
qual'è il supporto avuto dalla prima agenzia?
Sembrerebbe nessuno.

a questo punto preferisco andare in tribunale...
Se le cose sono esattamente come raccontate, difficilmente ti ci porteranno.
 

fabior76

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
non ricordo esattamente se era 150k o 155k.
Sono passati un poco più di due anni e non ricordo esattamente l'importo.
Ho chiesto agli ex proprietari e trovano il foglio con il vecchio incarico conferito alla agenzia 1.
 

francesca63

Oggi è il mio Compleanno!
Membro dello Staff
Privato Cittadino
Ho chiesto agli ex proprietari e trovano il foglio con il vecchio incarico conferito alla agenzia 1.
In effetti magari lo trovano; non sai se anche a loro non hanno chiesto provvigioni quelli della prima agenzia ?
non ricordo esattamente se era 150k o 155k.
Se fosse stato 155 meglio ancora.
Scusa la domanda "provocatoria"; ma perché sei andato a vedere un immobile che non potevi permetterti ?
 

fabior76

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
ma perché sei andato a vedere un immobile che non potevi permetterti ?
perchè inizialmente la segretaria dell'agenzia immobiliare 1 che ci ha proposto l'immobile aveva detto, che viste le condizioni in cui versava la casa, sul prezzo c'era un buon margine di trattativa... il suo collega a casa, ha detto che potevano scendere al massimo di tre mila euro.
successivamente le nostre condizioni economiche sono mutate, ho cambiato azienda e ho potuto usufruire del mio tfr. tutto qui!
 

fabior76

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
Perchè tutti credono che gli appartamenti si possano trattare anche del 30%...su Facebook circolano queste notizie.
non è così... noi avevamo fatto presente alla agenzia 1 il nostro budget e la segretaria che ci ha contattato ci aveva garantito che ci si poteva lavorare. peccato che l'agente immobiliare che è venuto a casa, ha detto esattamente il contrario.
le garantisco che non abbiamo mai fatto perdere tempo a nessuno, siamo una famiglia numerosa (io, mia moglie e tre figli) e siamo monoreddito, ma abbiamo sempre messo come prima condizione il nostro budget. mi spiace che Lei scriva una cosa così su persone che non conosce.
 

Bagudi

Moderatore
Membro dello Staff
Agente Immobiliare
non è così... noi avevamo fatto presente alla agenzia 1 il nostro budget e la segretaria che ci ha contattato ci aveva garantito che ci si poteva lavorare. peccato che l'agente immobiliare che è venuto a casa, ha detto esattamente il contrario.
le garantisco che non abbiamo mai fatto perdere tempo a nessuno, siamo una famiglia numerosa (io, mia moglie e tre figli) e siamo monoreddito, ma abbiamo sempre messo come prima condizione il nostro budget. mi spiace che Lei scriva una cosa così su persone che non conosce.

Non era un commento contro di voi, ma generico.

Ogni giorno vediamo persone che vengono a vedere appartamenti che non si possono permettere, contando sul possibile ribasso...
 

eldic

Membro Storico
Privato Cittadino
Non era un commento contro di voi, ma generico.

Ogni giorno vediamo persone che vengono a vedere appartamenti che non si possono permettere, contando sul possibile ribasso...
capita anche di vedere immobiliti proposti al 20% in più della media e che poi vengono venduti alla media. due anni dopo.

perché sappiamo bene che per ogni turista del ribasso c'è un cialtrone dell'acquisizione che promette una vendita al 20% in più del valore effettivo ;)
 

Bagudi

Moderatore
Membro dello Staff
Agente Immobiliare
capita anche di vedere immobiliti proposti al 20% in più della media e che poi vengono venduti alla media. due anni dopo.

perché sappiamo bene che per ogni turista del ribasso c'è un cialtrone dell'acquisizione che promette una vendita al 20% in più del valore effettivo ;)
Vero.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Le Ultime Discussioni

Ultimi Messaggi sui Profili

Ciao a tutti vorrei un aiuto io ho il rogito tra due settimane solamente che cambiando lavoro e avendo i giorni di prova nella nuova azienda l azienda nn mi ha confermato e quindi ho perso il lavoro la fortuna che il Giorno dopo ho iniziato a lavorare tramite una mia conoscenza però senza contratto indeterminato inizialmente cn un contratto di un mese e poi può farmelo indeterminato la mia domanda il mutuo può avere
Alto