1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. Galeati

    Galeati Nuovo Iscritto

    Altro Professionista
    Capital gennaio 2011 pag. 82, l'Agente Immobiliare e collaboratore del sito Immobilio.it Antonio Caria asserisce che chi acquista in asta ha 120 giorni per presentare domanda al comune competente e può ottenere la sanatoria, pertanto l'immobile anche abusivo (e insanabile) diventa così magicamente regolare grazie alla "lavatrice giudiziaria". Non trovando riscontro nella giurisprudenza attuale, in quanto l'art 40 della Legge 47 del 28-02-1985 prevedeva la sanatoria ma solo se "le ragioni di credito per cui si interviene o procede siano di data anteriore all'entrata in vigore della Legge" (1985).
    Ho perso qualche passaggio o aggiornamento?
     
  2. Umberto Granducato

    Umberto Granducato Fondatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Gli immobili in asta non sono SEMPRE e comunque sanabili... :stretta_di_mano:
     
  3. guarnaccia

    guarnaccia Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    gli immobili in asta non sempre sanabili . tuttavia spesso accade che lo sono . per cui si usa dire ... lavatrice giudiziaria .
    guarnaccia
     
    A Galeati piace questo elemento.
  4. Gerardo Paterna

    Gerardo Paterna Membro Attivo

    Agente Immobiliare

    Ciao Galeati,

    sono sanabili gli abusi minori. La perizia (CTU) disposta dal tribunale prima della vendita indica se vi sono difformità, quali sono sanabili e con quali strumenti e quali no.

    E' vero comunque che l'acquisto in asta immobiliare è agevolata sotto questo aspetto, a differenza di una compravendita a "mercato libero".

    Saluti.
     
    A Galeati e Limpida piace questo messaggio.
  5. Efix

    Efix Membro Ordinario

    Altro Professionista
    Mi occupo di acquisti in asta dal 2008. Premetto che cerco di evitare "problemi" e quindi acquisto solamente immobili in regola e che si possano rivendere senza ulteriori spese e perdite di tempo, evitando quindi quelli che presentano abusi, sia sanabile che non sanabili.
    Nella documentazione consultabile presso il Tribunale di Modena, si può leggere quanto segue: "In ogni caso, l'aggiudicatario, ricorrendone le condizioni di legge, potrà avvalersi della sanatoria edilizia prevista dalle aggiornate disposizioni vigenti in materia urbanistica ed edilizia alla data della vendita entro 120 giorni dalla comunicazione del'atto di trasferimento".
    Secondo me, la chiave è nelle parole "aggiornate disposizioni vigenti", per cui dovrebbero essere inclusi anche i vari condoni edilizi che si sono susseguiti nel corso degli anni. Tutto rimane, però, a discrezione degli uffici tecnici dei vari comuni.
    Saluti.
     
    A Galeati piace questo elemento.
  6. francesco Gallo

    francesco Gallo Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Cosa s'intende per "aggiornate disposizioni vigenti"? I condoni o li sfrutti quando ci sono oppure sono scaduti. Hai utilizzato mai questa dicitura? Se si puoi narrare l'evento? grazie
     
  7. Efix

    Efix Membro Ordinario

    Altro Professionista
    Io personalmente no, ma l'ha utilizzata un mio conoscente al quale ho fatto acquistare in asta un immobile per il quale esistevano degli "abusi non sanabili" riportati nella perizia del tribunale. Poiché la situazione dell'immobile viene considerata al momento del pignoramento e rimane "cristallizzata" per tutta la durata della procedura, è riuscito ad utilizzare il condono del 2004 per sanare l'abuso. Si trattava di un immobile che era stato pignorato quando ancora non erano scaduti i termini di quel condono e, anche se aggiudicato nel 2009, è riuscito a condonare ugualmente.

    Saluti.
     
    A Galeati piace questo elemento.
  8. francesco Gallo

    francesco Gallo Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
  9. Antonello

    Antonello Membro dello Staff Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Sono tutt'ora sanabili gli immobili abusivi acquistati all'asta a condizione che il credito sia vantato entro il 31 marzo 2003.
    Nel concreto, considerando le lungaggini giudiziarie, sono interessati la totalità degli immobili messi all'asta.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina