• immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Pippolotto

Membro Junior
Privato Cittadino
Salve a tutti.

Mi trovo con un quesito al quale francamente non sono riuscito a trovare una risposta precisa. Ho da 2 mesi iniziato a ristrutturare il mio appartamento avvalendomi sia di un tecnico qualificato che ha provveduto a depositare la CILA, che di una ditta esecutrice.

Ho da pochi giorni deciso di procedere all'installazione di contropareti in cartongesso in una stanza, ma dopo aver chiesto il costo dell'opera alla ditta esecutrice, mi sono reso conto di non potermi permettere il lavoro ai loro prezzi, e avrei deciso di farlo in totale autonomia dato che è un lavoro che rientra nelle mie competenze.

In caso decidessi di informare la ditta esecutrice riguardo alla mia intenzione di procedere in autonomia per quell'opera specifica, può la ditta esecutrice rifiutarsi di farmi fare il lavoro?

Me lo chiedo perché avrei intenzione di dire al capo cantiere di lasciarmi il cantiere un paio di giorni per procedere con i lavori menzionati, e poi tornare a cose compiute.

Vi ringrazio in anticipo per l'aiuto, nella speranza che qualcuno sappia darmi le giuste indicazioni.
 

marchesini

Membro Assiduo
Privato Cittadino
Ho da 2 mesi iniziato a ristrutturare il mio appartamento avvalendomi sia di un tecnico qualificato che ha provveduto a depositare la CILA, che di una ditta esecutrice.
La ditta potrebbe potrebbe rifiutarsi di lasciarti fare dei lavori finchè è in essere il loro cantiere.
In teoria, anche se sei il proprietario, è sempre un'area di cantiere... se ti fai male anche se loro sono assenti potrebbero avere problemi.
Io sono solito farmi seguire i lavori da un tecnico di mia fiducia e mi sembra che sia anche il tuo caso parlane con lui e senti cosa ti dice, al limite lascia terminare i lavori che hai concordato e successivamente fai la parete in cartongesso prima di dare la "chiusura lavori", come può anche essere che la ditta abbia anche altri lavori iniziati e non abbia problemi a fermarsi qualche giorno.
In ogni caso dovrebbe essere il tuo tecnico ad interfacciarsi col capo cantiere.
 

Pippolotto

Membro Junior
Privato Cittadino
La ditta potrebbe potrebbe rifiutarsi di lasciarti fare dei lavori finchè è in essere il loro cantiere.
In teoria, anche se sei il proprietario, è sempre un'area di cantiere... se ti fai male anche se loro sono assenti potrebbero avere problemi.
Io sono solito farmi seguire i lavori da un tecnico di mia fiducia e mi sembra che sia anche il tuo caso parlane con lui e senti cosa ti dice, al limite lascia terminare i lavori che hai concordato e successivamente fai la parete in cartongesso prima di dare la "chiusura lavori", come può anche essere che la ditta abbia anche altri lavori iniziati e non abbia problemi a fermarsi qualche giorno.
In ogni caso dovrebbe essere il tuo tecnico ad interfacciarsi col capo cantiere.
Grazie mille per la risposta tempestiva!

Non essendo certo di come funzionano queste cose, ho pensato che chiedere un'opinione a chi poteva essersi già trovato in una simile situazione sarebbe stata una buona idea, e sono quindi molto felice di aver avuto un tuo riscontro a riguardo.

È mia intenzione inviare una email al tecnico spiegando la situazione e le mie motivazioni, nella speranza che mi lascino lavorare come desidero. In caso dovessero fare resistenza per un qualsivoglia motivo, gli permetterò di completare i lavori e a quel punto, prima della chiusura della relativa pratica edilizia, provvederò ad ultimare i lavori prefissati.

Grazie ancora per aver trovato il tempo di leggere il mio messaggio e di rispondere.
 

cafelab

Moderatore
Membro dello Staff
Professionista
Non è detto però,
si potrebbe studiare come inserire l'intervento in economia all'interno del piano di sicurezza e coordinamento, circoscrivere le interferenze e assicurarsi che i lavori siano fatti in sicurezza
 

Pippolotto

Membro Junior
Privato Cittadino
Non è detto però,
si potrebbe studiare come inserire l'intervento in economia all'interno del piano di sicurezza e coordinamento...
Il mio timore è che la facciano storie riguardo al potenziale rallentamento del cantiere, il che sarebbe in ogni caso ridicolo non solo per l'entità dell'opera, ma anche perché c'era una data di fine lavori fissata al 31 dicembre 2019, e come potete ben capire dal mio post originale siamo ben lontani dalla chiusura del cantiere.

Ho nel mentre preparato una email che propone sostanzialmente 2 soluzioni per loro:
- La prima è che finiscano con i lavori e solo dopo subentrerei io con i miei, il che non è il massimo perché non permetterebbe di lavorare nel giusto ordine e mi troverei a fare il controsoffitto (e una controparete) a impianti chiusi, pavimento posato, frutti istallati ecc. ecc. Senza considerare gli apparecchi di illuminazione da cartongesso che chiaramente andrebbero collegati dall'elettricista dopo il mio intervento.
- La seconda e che si tolgano di mezzo quando hanno finito con le opere murarie, e che dopo il mio intervento mandino l'idraulico e l'elettricista a chiudere le varie faccende. Questa soluzione mi sembrerebbe non solo più comoda per tutti, ma anche non una cosa poi così dannosa ai fini del completamento dei lavori nella corretta maniera. Sono tante le volte che rallentano loro le cose... hai visto mai che una volta è il cliente a rallentare loro :D

Che dire... stiamo a vedere! Certo mi avessero fatto dei prezzi onesti avrei gradito farlo fare a loro il lavoro, ma 45 euro al mq per un'orditura metallica e una lastra singola di cartongesso da 9.5mm... si approssima il ladrocinio. A esagerare ci metto 4 ore di lavoro e 100 euro di materiale, mentre con loro è un lavoro da 900 + IVA.
 

PyerSilvio

Membro Storico
Agente Immobiliare
A esagerare ci metto 4 ore di lavoro e 100 euro di materiale,
Be',

Se le cose stanno veramente cosi', piuttosto che buttare via tempo a farti preparare preventivi o a formulare mail, facevi prima ad infilargli in tasca duecento euro al capo cantiere, per eseguire questo piccolo lavoro di tamponamento.
 

cafelab

Moderatore
Membro dello Staff
Professionista
Il controsoffitto da prezziario regionale della mia regione, che è vecchio e più basso di quello della camera di commercio sta a 32,23€/mq + IVA
che comprende il costo dell'andare allo smorzo a comprare il materiale, portarlo in cantiere, l'ammortamento di mezzi e attrezzature, lo stipendo dell'operaio e il profitto dell'impresa

poi ci sono costi e i tempi per stuccarlo, rasarlo, carteggiarlo, passare il fissativo, dipingerlo, montare il battiscopa, i frutti ecc quello chi lo farebbe? Tu?

45euro è un pò alto ma non scandaloso, alle volte le imprese fanno prezzi alti proprio per non fare il lavoro
è compito del DL mediare per spuntare un buon prezzo o trovare qualcun altro che lo fa a meno, o magari meglio, il tecnico non sta mica lì solo per timbrare le carte

Da un punto di vista "legale" la soluzione che ti suggerisco io è quella corretta:
inserire nel PSC (sempre se l'avete fatto) il tuo intervento e gestire la sicurezza per le interferenze in cantiere

Non puoi pensare che l'impresa ti lascia il cantiere per qualche giorno, si porta via le attrezzature e lascia a casa gli operai
si sposterebbe da qualche altra parte e tu rimarresti li ad aspettare

Se le cose stanno veramente cosi', piuttosto che buttare via tempo a farti preparare preventivi o a formulare mail, facevi prima ad infilargli in tasca duecento euro al capo cantiere, per eseguire questo piccolo lavoro di tamponamento.
Ho conosciuto una volta un capocantiere rinomato perprendere a schiaffoni gli operai, pensa se dovesse scoprire che un operaio in cantiere si fa i lavoretti a nero nel suo cantiere, utilizzando le attrezzature dell'impresa :^^:
 

PyerSilvio

Membro Storico
Agente Immobiliare
Ho conosciuto una volta un capocantiere rinomato perprendere a schiaffoni gli operai, pensa se dovesse scoprire che un operaio in cantiere si fa i lavoretti a nero nel suo cantiere, utilizzando le attrezzature dell'impresa :^^:
Questo non significa che la prassi non sia consueta.
Succede da sempre in ogni latitudine dello stivale.
 

cafelab

Moderatore
Membro dello Staff
Professionista
Certamente, ma se la ditta fosse tua, come ti comporteresti con un dipendente a cui hai dato un compito di responsabilità che scoprissi fare una cosa del genere?
 

Sodis

Membro Junior
Professionista
Come accade per i collaboratori di agenzia.
Il paragone non regge. Un collaboratore di agenzia immobiliare non è esposto al rischio infortuni/incidenti quanto un operaio o tecnico di cantiere.
Senza che fai finta di niente, semplicemente senza che tu lo sappia, un dipendente in cantiere si fa male mentre fa un lavoro in nero di nascosto, sul tuo cantiere, non ti girerebbero un po’ le scatole? Bravo e fidato e tutto quello che vuoi, l’incidente è incidente, non lo pianifica il dipendente.

Poi inizi a contare i danni e non si sa quando finisci.
 

cafelab

Moderatore
Membro dello Staff
Professionista
Mettiamola così, tu hai un ufficio in cui vai una volta a settimana, dai l'incarico di gestirlo a un collaboratore che secondo è bravo, gli paghi lo stipendio, contributi, visite mediche, computer, segretaria, bollette, benzina ecc ecc

ti occupi tu di fare le acquisizioni e contrattare la parcella dell'agenzia e lasci a lui il compito di portare avanti i lavoretti spicci
dopo un pò scopri gli incarichi che hai preso tu, se li chiude per i fatti suoi e tu perdi soldi
come reagisci?
 

PyerSilvio

Membro Storico
Agente Immobiliare
Il paragone non regge. Un collaboratore di agenzia immobiliare non è esposto al rischio infortuni/incidenti quanto un operaio o tecnico di cantiere.
Mica vero.
Un intermediario e' esposto come ogni lavoratori.
Più di una volta sono caduto in un cantiere.
L'ultima volta mi sono rotto due costole.

Mettiamola così, tu hai un ufficio in cui vai una volta a settimana, dai l'incarico di gestirlo a un collaboratore che secondo è bravo, gli paghi lo stipendio, contributi, visite mediche, computer, segretaria, bollette, benzina ecc ecc

ti occupi tu di fare le acquisizioni e contrattare la parcella dell'agenzia e lasci a lui il compito di portare avanti i lavoretti spicci
dopo un pò scopri gli incarichi che hai preso tu, se li chiude per i fatti suoi e tu perdi soldi
come reagisci?
Scoperta dell'acqua calda.

Una volta andai in uno dei miei uffici.
In pausa pranzo.
Per recuperare delle attrezzature per fare un lavoretto di casa.

Sorpresi due miei collaboratori.
Con tutti i clienti.

Si stavano facendo un affitto "di frodo"

Queste cose succedono.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

Buongiorno ho bisogno un consiglio urgente per l’acquisto di una casa all’asta senza abitabilitá, la casa é al rustico finita al 50%, ho girato tante banche e non trovo una che può darci il mutuo, per il fatto che la casa manca di agibilità. Qualcuno che ha avuto la mia stessa esperienza puo dirmi una banca che da un mutuo di questo tipo?? No intesa, No Ubi, no BiperBanca
Aiutatemi stiamo impzzendo
darioM85 ha scritto sul profilo di Bagudi.
Buongiorno so che lei è un'esperta in edilizia convenzionata. Mi farebbe piacere avere un suo parere su una discussione hce ho appena creato Grazie.
Compravendita in edilizia convenzionata con preliminare firmato
Alto