1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. lompoutis

    lompoutis Membro Junior

    Privato Cittadino
    salve a tutti, fra 15 giorni circa avrò il decreto di trasferimento della casa che ho acquistato all'asta. Il custode è' l'isveg ( istituto vendite giudiziarie) e sull'avviso di asta c'era scritto che L'immobile è' occupato dall'esecutato . Nella realtà l'immobile è' libero in quanto i proprietari non ci abitano da anni, ci sono rimaste solamente poche cose dentro gli scantinati e nel garage.
    Ho contattato l'isveg per capire come muovermi in quanto il vicino (che ha comprato la casa accanto dai soliti proprietari, sempre all'Asta) ci ha detto che nel 2011 gli esecutati gli hanno chiesto dei soldi per consegnargli le chiavi, nonostante la casa fosse nella solita nostra condizione ( libera sostanzialmente ma occupata secondo l'avviso della procedura).ho quindi contattato L'isveg,mi hanno chiesto il numero di procedura e mi hanno risposto "il problema non è' se è' libero o meno, il problema è' che non abbiamo le chiavi quindi vanno chieste bonariamente al proprietario e se entro 30 giorni non ce le consegna gliele chiediamo forzatamente ma ci possono volere fino a 6 mesi". Io sono rimasto allibito in quanto il tribunale di cui parlo ha una sorta di accordo non scritto con i vigili che si occupano dello sgombero in caso di asta per i quali i 6 mesi sono il massimo del tempo entro i quali devono arrivare all'ultimo sgombero forzato, anche in caso di occupanti con problemi di qualsiasi tipo ( ovviamente ho scelto questa casa perché sapevo che non era abitata) e quindi si presuppone ci siano varie fasi ( ipotizzo: primo tentativo di sgombero, secondo con vigili, terzo ambulanza e fabbro..) .Possibile che una casa abbandonata da anni necessiti i soliti tempi che una casa occupata da persone ? Ve lo chiedo perché i custodi isveg sono famosi per essere sempre indisponenti, quindi non mi meraviglio se si tratta della risposta svogliata di un loro dipendente...
     
  2. lompoutis

    lompoutis Membro Junior

    Privato Cittadino
    Nessuno sa qualcosa al riguardo?
     
  3. miciogatto

    miciogatto Membro Supporter

    Privato Cittadino
    Sono le classiche questioni (questa e molte altre) che andrebbero valutate bene PRIMA di partecipare ad un asta.
    (Lo dico soprattutto per chi ci legge e non a te che ormai hai fatto.)

    Nel tuo caso io chiederei il parere di un legale (che si occupi esattamente di questi argomenti, non un legale qualsiasi) e magari gli farei questa proprio domanda:

    "Una volta che avro' il decreto di trasferimento: visto che e' casa mia e visto che sono anche assolutamente sicuro che la casa non e' abitata, posso sfondare la porta con un fabbro, cosa rischio? "

    Poi valuta anche le altre prospettive.
     
  4. lompoutis

    lompoutis Membro Junior

    Privato Cittadino
    È' evidente che quando si acquista ad un prezzo che è' la metà del valore di oggi dell'immobile (e un terzo rispetto alla perizia del 2008) non si compra come sul mercato tradizionale; inoltre, se la casa fosse stata libera da perizia , avrebbe attirato molte più persone e sarebbe stata venduta molto tempo prima...a me in realtà interessava che nessuno fosse sbattuto in strada per colpa mia, poi se ci vorrà qualche mese in più va bene comunque. In ogni caso ho saputo che il custode si è' già mosso chiedendo la liberazione bonaria dell'immobile entro 30'giorni. In caso di mancata risposta partirà l'iter per la liberazione forzosa. Quello che non so è' quali passi prevede la liberazione forzosa ( vigili? Fabbro?). Comunque vi illuminerò non appena lo saprò'!
     
  5. lompoutis

    lompoutis Membro Junior

    Privato Cittadino
    Comunque no, non sono autorizzato a sfondare la porta...per quello c' è il custode nominato.
    L'unica via sarebbe farmi nominare custode ma non ne ho intenzione, considerando che il custode attuale si occuperà della liberazione addebitando il suo onorario al tribunale.
     
  6. miciogatto

    miciogatto Membro Supporter

    Privato Cittadino

    Certamente. Forse mi sono spiegato male prima: non intendevo scoraggiare la partecipazione alle aste quando l'immobile e' ufficialmente occupato.

    Semplicemente mi riferivo al fatto che non tutti sono consapevoli di come conviene muoversi a seconda dei casi. Se l'immobile e' occupato (a prescindere da quello che dice la perizia) conviene sempre saperlo in anticipo e con certezza

    Quindi prendere, ove possibile, le contromisure.
    O, in alternativa, almeno mettere in conto tempi e costi e grattacapi che ci aspettano.

    Anche io la penso allo stesso modo ed e' anche per questo che preferisco le trattative pre-asta (saldo e stracio con i creditori). Quando possibile, ovviamente.

    Dovrebbero garantire almeno tre accessi (a distanza di mesi uno dall'altro) e il fabbro alla fine, ma se l'immobile e' libero probabilmente molto prima. Comunque non mi e' mai capitato e non so dirti con certezza. Un legale lo sentirei perche' spesso abbrevia i tempi.

    Volentieri, tienici aggiornati!
     
    A lompoutis piace questo elemento.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina