• immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

OzNerol1388

Membro Junior
Privato Cittadino
Buona sera,
Ho acquistato anni fa un appartamento. Prima di acquistare l'immobile era una unica abitazione al grezzo. Il costruttore ha deciso di frazionarlo e venderlo in 3 appartamenti. Qualche giorno fa, riordinando, ho avuto sottomano l'atto notarile e sfogliandolo ho letto che lo stabile è stato costruito antecedente al 1 settembre 67. Cercando online, ho scoperto che ci sono abitazione precedenti al 67 costruite abusivamente.
Ora, siccome sono un tipo paranoico 😆 mi sono venuti dei dubbi. Come faccio ad essere sicuro che l'immobile al suo tempo è stato costruito in regola? Sempre nell'atto, vengono riportati delle successive concessioni edilizie (lo stabile ha cambiato in passato anche destinazione d'uso) e per ultimo, viene riportata anche la richiesta di inizio e fine lavori per il frazionamento degli appartamenti. Essendo comunque tutto passato sotto notaio, avendo comunque l'agibilità presentata al comune al termine dei lavori del mio appartamento..posso stare tranquillo? Ed eventualmente, come faccio a verificare che sia stato tutto in regola dall'inizio? Grazie mille
 

marcanto

Membro Senior
Professionista
Se scrivi o meglio se nell'atto è indicato
"l'atto notarile ..... lo stabile è stato costruito antecedente al 1 settembre 67"
Significa che questo il venditore ha dichiarato, ed è una dichiarazione che si pone in essere quando l'immobile è privo di titolo edilizio.
Per titolo edilizio ci riferiremo a quello necessario per la costruzione.
Quindi dovresti verificare se prima del 67 il comune era già fornito di uno strumento urbanistico che disciplinava le costruzioni edilizie.

Poi indichi di "successive concessioni edilizie"
ma se l'immobile era stato costruito privo di titolo edilizio, non si spiega come siano stati conferiti i successivi titoli .....

L’Immobile che descrivi è a struttura portante il cemento oppure in muratura
 

OzNerol1388

Membro Junior
Privato Cittadino
Allora sull'atto ho scritto "l'edificazione del fabbricato è stata iniziata ed ultimata in data antecedente al 1 settembre 1967" dopo viene riportato che è stata rilasciata una concessione edilizia in sanatoria nel 86, ed in seguito altre concessioni e autorizzazioni edilizie fino ad arrivare alla data del mio acquisto. L'immobile è con struttura in cemento..
 

OzNerol1388

Membro Junior
Privato Cittadino
Suppongo che si tratti di un fabbricato condonato. Sarebbe opportuno fare un accesso agli atti per quel condono del 1986 in modo da toglierti ogni dubbio.
Ok..eventualmente immagino devo chiedere all'ufficio predisposto comunale giusto?
Comunque la cosa che mi chiedo è se sia possibile che l'abitazione sia stata costruita senza permessi e che abbia avuto successivamente dei condoni e permessi edilizi vari. Mi spiego..quando il costruttore presenta una richiesta di lavori (come ad esempio qualche anno fa facendo la suddivisione in appartamenti) il comune non dovrebbe verificare che sia tutto il regola? Sinceramente quando ho acquistato casa ho cercato di stare attento su tutti i fronti..ma mai avrei pensato a questa eventualità.
Ma poi mi chiedo..metti che viene fuori che l'abitazione non ha avuto i permessi di costruzione (se non erro è stata costruita nel 60)..dopp ormai 60 anni e svariate richieste edilizie ecc..a livello pratico io cosa rischio?
 

ingelman

Membro Supporter
Agente Immobiliare
E" molto probabile che la costruzione sia sorta spontaneamente (abusiva) prima del 67 ma quello che dovresti approfondire è questo
dopo viene riportato che è stata rilasciata una concessione edilizia in sanatoria nel 86
Dovresti vedere la Concessione in Sanatoria cosa riguarda, solitamente nelle concessioni in sanatoria, almeno da noi, viene riportata la superficie residenziale e non per la quale è stata rilasciata la Concessione, per capire meglio l'Iter che il Condono a seguito dovresti farti dare tutta la domanda di condono allegati compresi.

Comunque se dopo ci sono state altre pratiche Urbanistiche tutto lascierebbe ben sperare che la legittimità urbanistica preesistente esiste
 

OzNerol1388

Membro Junior
Privato Cittadino
E" molto probabile che la costruzione sia sorta spontaneamente (abusiva) prima del 67 ma quello che dovresti approfondire è questo

Dovresti vedere la Concessione in Sanatoria cosa riguarda, solitamente nelle concessioni in sanatoria, almeno da noi, viene riportata la superficie residenziale e non per la quale è stata rilasciata la Concessione, per capire meglio l'Iter che il Condono a seguito dovresti farti dare tutta la domanda di condono allegati compresi.

Comunque se dopo ci sono state altre pratiche Urbanistiche tutto lascierebbe ben sperare che la legittimità urbanistica preesistente esiste
Capito..comunque basta andare in comune o devo far fare ad un tecnico?
Ma, nell'ipotesi venga fuori che non ci siq la leggittimità urbanistica, io da acquirente cosa rischio? Comunque immagino che eventualmente il "dolo" lo avrebbe fatto il costruttore dichiarando il falso..ed inoltre mi chiedo..è possibile che il comune in 40 anni ha sempre accettato altre pratiche urbanistiche senza controllare? Sinceramente da acquirente (ed ho acquistato tramite agenzia) pensavo di essere abbastanza tutelato..ripeto in fase di acquisto ho cercato di controllare tutto (piantina al catasto, piantina comunale, documentazione di agibilità con certificato energetico, visura storica dell'immobile ecc)ma mai avrei pensato ci potesse essere una eventualità del genere..più che altro pensavo che spettasse al notaio fare questi controlli
 

marcanto

Membro Senior
Professionista
Si suppone che tu non abbia tutte le conoscenze in materia, quindi l'ipotesi di consultare un tecnico di tua fiducia non è da escludere anche per avere visione completa del contesto.
Stai controllando oggi un edificio in CA che ha 60 anni e forse di più.
 

OzNerol1388

Membro Junior
Privato Cittadino
Si suppone che tu non abbia tutte le conoscenze in materia, quindi l'ipotesi di consultare un tecnico di tua fiducia non è da escludere anche per avere visione completa del contesto.
Stai controllando oggi un edificio in CA che ha 60 anni e forse di più.
Ok..vedrò di informarmi con qualche tecnico..ma comunque, nella pratica, in cosa incorrerei in in eventuale scoperta di costruzione senza permessi? Che poi sinceramente ho scoperto questa cosa per puro caso..alla fine immagino possa venire fuori solo in eventuali controlli (che poi presumo che i controlli li facciano solo sotto segnalazioni di vicini ecc)
 

brina82

Membro Senior
Professionista
Ok..vedrò di informarmi con qualche tecnico..ma comunque, nella pratica, in cosa incorrerei in in eventuale scoperta di costruzione senza permessi? Che poi sinceramente ho scoperto questa cosa per puro caso..alla fine immagino possa venire fuori solo in eventuali controlli (che poi presumo che i controlli li facciano solo sotto segnalazioni di vicini ecc)
Il rischio è commisurato alla gravità delle irregolarità eventuali, quindi senza carte alla mano sarebbe un po' difficile valutarlo.

Rispetto alle altre risposte aggiungo che prima del 1967 si poteva costruire tranquillamente fuori dai centri abitati (dell'epoca), senza autorizzazione, salvo diversa indicazione nel regolamento edilizio comunale (qualora ci fosse stato).

Perchè ti stai ponendo oggi queste domande?
 

marcanto

Membro Senior
Professionista
in cosa incorrerei in in eventuale scoperta di costruzione senza permessi?
premesso che la "scoperta" in generale avviene come indichi e immagini.
In caso di abuso edilizio si possono presentare 2 casi
1° - l'abuso è sanabile: in questo caso si pongono in essere le procedure del caso, mediante tecnico professionista, si pagano gli importi in € che il caso impone e si legittima l'abuso. Abuso che, dopo, non sarà più tale.
2° - l'abuso non è sanabile: in questi casi se l'abuso viene scoperto verrà emanata disposizione di messa in pristino, ossia demolizione delle parti ritenute abusive.

ancora una cosa: l'abuso anche se commesso dal vecchio proprietario, le colpe ricadranno sull'attuale proprietario che si potrà solo rivalere sul primo responsabile e essendocene i presupposti.
 
Ultima modifica:

OzNerol1388

Membro Junior
Privato Cittadino
premesso che la "scoperta" in generale avviene come indichi e immagini.
In caso di abuso edilizio si possono presentare 2 casi
1° - l'abuso è sanabile: in questo caso si pongono in essere le procedure del caso, mediante tecnico professionista, si pagano gli importi in € che il caso impone e si legittima l'abuso. Abuso che, dopo, non sarà più tale.
2° - l'abuso non è sanabile: in questi casi se l'abuso viene scoperto verrà emanata disposizione di messa in pristino, ossia demolizione delle parti ritenute abusive.
Capito..mettiamo il caso più tragico..l'immobile è stato costruito senza nessuna autorizzazione..io avendo comunque acquistato dal costruttore che all'atto dichiara che l'immobile è in regola..alla fine posso rivalermi su di lui?!?!?
Comunque rispondendo anche alla domanda di un utente sopra..mi sto ponendo adesso questa domanda per semplice caso..sono paranoico di mio 😆 quando anni fa ho acquistato l'appartamento ho cercato di controllare in più possibile ma sinceramente non avevo minimamente idea della possibilità di un eventuale abuso di costruzione dato che è stato costruito prima del 67. Siccome leggendo online avevo intuito che nel peggiore delle ipotesi c'è l'abbattimento..volevo solo essere sicuro del tutto..ripeto nell'attp di acquisto è scritto che l'immobile è stato costruito prima del 67 ma vengono riportati comunque successive sanatorie e permessi di costruzione..quindi presumo sia stato fatto tutto in regola..ma sinceramente sono un tipo che preferisce conoscere affondo le cose..e sinceramente trovarmi tra 5 o 10 anni a sapere se l'immobile può essere demolito non è rassicurante 😅
 

marcanto

Membro Senior
Professionista
per fugare ogni TUO dubbio ti è stato risposto in #8
Si suppone che tu non abbia tutte le conoscenze in materia, quindi l'ipotesi di consultare un tecnico di tua fiducia non è da escludere anche per avere visione completa del contesto.
poi ci sono le rivalse a cui solo un Avv. puo dar risposta, e avendo chiarezza delle colpe di chi !!!!!!
 

brina82

Membro Senior
Professionista
e sinceramente trovarmi tra 5 o 10 anni a sapere se l'immobile può essere demolito non è rassicurante 😅
Demolito manco se lo vedo... Tuttavia, in caso di rivendita potresti avere problemi...

Visto che ti è venuto il dubbio, potresti incaricare un tecnico per la verifica di tutte le carte.
 

ingelman

Membro Supporter
Agente Immobiliare
Hai descritto una situazione disastrosa riferita al tuo immobile e dici di essere una persona paranoica.

Poi scrivi
è stato costruito prima del 67 ma vengono riportati comunque successive sanatorie e permessi di costruzione..quindi presumo sia stato fatto tutto in regola.
anzi hai pure detto di avere il certificato di agibilità/abitabilità .... che dire

Mi sono trovato in una situazione simile alla tua dove la palazzina è stata demolita perche mancava l'APE ah ah concedimi di ironizzare.

Se vuoi dormire sonni tranquilli per toglierti paranoie e dubbi ti consiglio di incaricare un tecnico che controlli e verifichi la documentazione in tuo possesso

Poi in attesa dell'esito delle indagini tecniche 15 gocce di Tranquirit la sera prima di coricarti
 

marcanto

Membro Senior
Professionista
per toglierti paranoie e dubbi ti consiglio di incaricare un tecnico
e con te siamo in 3 a ribadirlo.

Poi in attesa dell'esito delle indagini tecniche 15 gocce di Tranquirit la sera prima di coricarti
la Posologia non è completa: 15 gocce ok !!!
ma quando le deve assumere, mattina, sera, prima o dopo i pasti. in una sola soluzione etcc etcc ?
devi fornire Posologia dettagliate .... :risata::risata:
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

g123456 ha scritto sul profilo di francesca63.
Ciao Francesca scusami se ti scrivo qui, sono quella che ha visto la stessa casa con due agenzie diverse. Premetto che non sapevo di essere vincolata alla prima agenzia, e molto ingenuamente ho visto un prezzo minore e ho chiamato la seconda, sbagliando. Ma se ora io dovessi procedere con la prima sarebbe tutto "risolto"? o anche la seconda ha diritti sul compenso?
Buongiorno sono in affitto da più di 10 anni e la casa avrebbe bisogno di cambiare gli infissi pertanto vorrei sapere a chi spetta provvedere alla sostituzione e ai costi grazie
Alto