1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. Tommaso Badano

    Tommaso Badano Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Mi è stato chiesto da un cliente se è possibile prendere in locazione un rustico (accatastato A/4) senza luce né acqua. Il cliente penserebbe di comprarlo e, dopo i primi lavori strutturali con ponteggi e piano di sicurezza, locarlo ad un amico a prezzo di strafavore che stando lì (in tenda, almeno all'inizio in attesa di allacci e quant'altro) in cambio gli farebbe qualche lavoro interno. Sinora ho visto locazioni a uso abitativo o commerciale ... L'edificio è ante 1967 ma ovviamente non ha nessuna certificazione. Vi è mai capitato qualcosa del genere? O forse gli si può locare il terreno (1ha prevalentemente a prato) per farci l'orto e/o mettere le pecore nella stalla a piano terreno?
     
  2. Architetto

    Architetto Membro dello Staff

    Altro Professionista
    Da quel che hai descritto, non riesco a capire se trattasi di immobile in ambito residenziale oppure in area rurale ... perché se si trova nella seconda allora dovrebbe essere classificato come A6 ...
    In ogni caso se è un A4, non trovo nulla di strano, purchè vi siano le condizioni minime (acqua, luce e gas, ovvero le opere di urbanizzazione necessarie per un'abitazione) ...
     
  3. H&F

    H&F Membro Assiduo

    Altro Professionista
    Senza luce ne acqua, nel senso che non c'è allaccio, ma ci potrebbe essere ?
    Oppure, come sembra, che non c'è possibilità attuale di avere allaccio ?
    Se ebbe l'A/4 doveva avere le caratteristiche essenziali come prescritto.

    Io guarderei anche cosa vuole essere il futuro di questo immobile : immobile strumentale od immobile abitativo.

    Già,come sai, la compravendita avrebbe dei problemi. La locazione mi sembra un problema seguente.
     
  4. Tommaso Badano

    Tommaso Badano Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    E' un ex edificio rurale passato dal catasto terreni al catasto urbano da poco, per cui è entrato direttamente in A4 (in A5, anche se non c'è il bagno, il catasto non ci mette più nulla). Non ci sono né luce né acqua allacciati. Ecco il mio dubbio: è possibile locare un A4 senza né luce né acqua, anche se probabilmente ufficialmente agibile perché lo era quanto era abitato negli anni '50 (vaso da notte e latrina in giardino)? Non riesco a chiudere il cerchio...
     
  5. Architetto

    Architetto Membro dello Staff

    Altro Professionista
    No... non è possibile perché ogni unità immobiliare per poter essere agibile (nel senso di abitabilità) deve avere gli elementi essenziali o opere urbanistiche minime che ne permettono l'uso ... l'acqua potabile e l'energia elettrica e gli scarichi in fognatura sono tra questi ... tutto ciò lo puoi verificare nel regolamento d'igiene (regionale o locale) del territorio ove è presente l'immobile ...:pollice_verso:
     
    A Leprotto e H&F piace questo messaggio.
  6. H&F

    H&F Membro Assiduo

    Altro Professionista
    Concordo, ovviamente, con Architetto : non può in queste condizioni essere agibile nè classificato abitativo.
    Potrebbe essere al massimo strumentale. Ma Architetto può dirci di più : questo tipo di costruzioni, ancorchè solide e sicure, come si dovrebbero accatastare ?
    Oppure, ed è quello che io intendevo come destino futuro, se voglio ristrutturarlo per adeguarlo ad un A/4 di oggi cosa potrei o dovrei fare sin da ora ?
     
  7. Architetto

    Architetto Membro dello Staff

    Altro Professionista
    Allo stato attuale potrebbe essere classificato come A6 o come D10 (e secondo me la soluzione può opportuna a livello fiscale), se in ambito rurale, oppure, come descritto da Badano, che hanno variato la classazione catastale, in C2 o C3 ...
    Per un utilizzo abitativo, necessita far predisporre le opere di urbanizzazione primaria e secondaria ... ovvero avere le necessità minime previste dalle normali condizioni di abitabilità di un immobile (gli elementi mancanti nel post), oltre a gas, scarichi e strade di collegamento ...
    Penso che un buon tecnico di fiducia (del posto sicuramente è meglio, ma ogni tecnico che sa di cosa stiamo parlando) non abbia difficoltà nel gestire tale situazione ...
    Una cosa importante da non tralasciare (si è parlato in altri 3d) si deve verificare la situazione comunale perchè si possa accertare la fattibilità di tale intervento ...;)
     
    A H&F piace questo elemento.
  8. Tommaso Badano

    Tommaso Badano Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Grazie a tutti per l'attenzione.
    Il mio era più che altro un dubbio contrattuale, ovvero se un immobile senza acqua e luce sia in qualche forma locabile e con quale tipo di contratto (non abitativo, non commerciale ...).
    La casa era rurale ed è stata portata in A4 per il semplice motivo che è stata abitazione con tanto di numero civico per almeno 100 anni sino agli anni '50. Poi è passata in successione e, non avendo subito interventi dopo il fatidico 1967, era agibile ed abitabile ed è rimasta tale per il comune con le sue "caratteristiche d'epoca" e portata in A4 dal catasto terreni lo scorso anno. Una modifica in catasto non si pone per vari motivi: a Savona il catasto non accetta classamenti in A5 o A6 da tempo neanche se piangi, mentre passare in C o altro farebbe perdere la destinazione d'uso e mettere a rischio la vendita. In F ancora peggio, categoria che oltretutto il catasto fa fatica ad accettare anche se mezzo tetto è crollato (e qui è intero). Penso che la cosa migliore per il cliente sia che se la compri e che allacci acqua e luce e che solo poi si pensi ad una eventuale locazione al suo amico muratore.
     
  9. H&F

    H&F Membro Assiduo

    Altro Professionista
    Il parere del notaio ?
    Il parere del Comune ?
     
  10. Tommaso Badano

    Tommaso Badano Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    I rustici qui si comprano normalmente senza acqua e luce. Gli impianti sono a norma per il semplice fatto che ... non esistono! Scherzi a parte, il notaio non mi ha mai chiesto certificazioni né per gli allacci né per l'agibilità per immobili ante '67. Il Comune è contento perché si paga l'IMU, l'agibilità ce l'ha storica in quanto non sono intervenute ristrutturazioni ...
    Da te per vendere rustici è invece obbligatorio prima allacciarli a luce e acqua?
     
  11. H&F

    H&F Membro Assiduo

    Altro Professionista
    In città, non ci sono rustici:risata:
    Il fatto documentale è che quello è A/4 abitazione di tipo popolare.
    Il notaio non è tenuto a fare una visita all'immobile.
    Ma che "abitativo" è un immobile senza bagno ?
    Esistono dei parametri catatastali minimi, che qui non sembrano rispettati.
    Alcune leggi, rilevanti ai fini rogito, non fanno distinzione di epoca.

    Se il notaio rogita, buon per loro. ma se tu hai dubbi sulla tipologia contrattuale di locazione, come mai non hai dubbi sulla "compravendita" ?
     
  12. Tommaso Badano

    Tommaso Badano Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Ah... sei un cittadino! Già mi meraviglio di meno delle tue domande. Io in piena campagna/montagna ho un'altra realtà. A4 lo è perché andava portato all'urbano e da tempo il catasto boccia tutte le pratiche che chiedano A5 o A6. Anche F2 è diventato difficile. Così almeno mi dicono i tecnici di qui (le fanno loro le pratiche). Il catasto qui si disinteressa dei parametri catastali minimi ma guarda solo al gettito fiscale. Probabilmente calcolano che prima o poi i rustici verranno aggiustati (in manutenzione straordinaria) inserendo il minimo (bagno, cucina, acqua e luce) e non verrà fatto nessun aggiornamento in catasto e si portano avanti.
    La locazione mi creava problemi "morali" perché il codice civile prevede esplcitamente che l'immobile in locazione venga ceduto in "buono stato di manutenzione" (art. 1575), mentre non mi sembra che dica nulla per l'acquisto. Ho comunque nel frattempo chiesto al mio avvocato: mi ha detto che si può locare anche un immobile senza acqua e luce purché sia chiaramente indicato nel contratto e il conduttore ne sia chiaramente consapevole. Altrimenti mi ha consigliato un comodato, che forse è la migliore soluzione. L'ACE invece non ce lo toglie nessuno anche se G assoluta.
     
  13. H&F

    H&F Membro Assiduo

    Altro Professionista
    Concordo che si può arrivare ad una locazione di qualunque cosa, purchè non si parli di "abitativo".
    So della difficoltà per gli A/6 per via di esenzioni ICI.
    Mi incuriosisce sapere cosa dirà un notaio di città.

    Continuando a scherzare : sono molto cittadino.
    Il tuo quesito mi è molto piaciuto, perchè raro per la mia realtà.
    E mi farebbe piacere che mi raccontassi l'esito. Ciao.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina