• immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

GiulianaC

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
Salve a tutti. Avrei un grave problema con l'allaccio del gas nella mia casa. La ditta dalla quale ho acquistato casa aveva, a sua volta acquistato l'intera palazzina anni '50, per poi ristrutturarla completamente e rivendere gli appartamenti. Nella mia casa non c'era un impianto per il gas, quindi la ditta lo ha realizzato ex-novo. A parte le lungaggini per capire come fare per poter avere un contatore del gas dal nuovo, siamo riusciti a metterci in contatto con un operatore preparato che ci ha spiegato che occorrono 2 modelli H/40 e I/40 e che l'I/40 deve compilarlo e rilasciarlo il tecnico installatore. Non avendo contatti diretti con questa persona abbiamo spiegato la situazione alla ditta, la quale ci rimanda da 3 settimane! Sono 3 settimane che lo chiamiamo ogni giorno, più volte al giorno, ed è sempre un rimando alla sera o al giorno dopo. In tutto questo io non posso usare la mia casa perché non posso cucinare o farmi una doccia calda. Esiste una "maniera forte" per risolvere la cosa? Qualora decidessi di rivolgermi a un avvocato, avrei gli strumenti legali per poterlo fare?
Grazie
 

marchesini

Membro Assiduo
Privato Cittadino
Il modulo di cui parli è l' "ATTESTAZIONE DI CORRETTA ESECUZIONE DELL'IMPIANTO" la ditta al termine dei lavori è tenuta a consegnartelo ed inviarne copia al comune altrimenti il gestore della rete non ti attiva l'erogazione dell'utenza.
Vado a memoria, mi sembra di ricordare che per gli impianti del gas che superano le 30000 Kcal/h necessiti il progetto di un termotecnico al quale la ditta esecutrice si attiene nell'esecuzione, se è il tuo caso potrebbe esserci un "problema" fra l'esecuzione ed il progetto.
L'unica forma di pressione che conosco è non pagarli.:innocente:
 

GiulianaC

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
Il modulo di cui parli è l' "ATTESTAZIONE DI CORRETTA ESECUZIONE DELL'IMPIANTO" la ditta al termine dei lavori è tenuta a consegnartelo ed inviarne copia al comune altrimenti il gestore della rete non ti attiva l'erogazione dell'utenza.
Vado a memoria, mi sembra di ricordare che per gli impianti del gas che superano le 30000 Kcal/h necessiti il progetto di un termotecnico al quale la ditta esecutrice si attiene nell'esecuzione, se è il tuo caso potrebbe esserci un "problema" fra l'esecuzione ed il progetto.
L'unica forma di pressione che conosco è non pagarli.:innocente:
Sì, deve rilasciarlo la ditta, ma deve compilare quello del fornitore del gas che abbiamo scelto. Il problema del pagamento non riguarda noi, poiché è l'impresa che ci ha venduto la casa, che lei stessa ha ristrutturato, che ha pagato il tecnico... noi non abbiamo contatti con l'installatore, ma solo con l'impresa edile. La mia domanda è se qualcuno conosce il riferimento normativo per intimare una risoluzione più celere
 

marchesini

Membro Assiduo
Privato Cittadino
Il modulo H40 che riguarda la: <<CONFERMA DELLA RICHIESTA DI ATTIVAZIONE/RIATTIVAZIONE DELLA FORNITURA DI GAS >> lo compili tu e lo consegni al fornitore del gas con allegato il modello I40 della <<corretta esecuzione dell'impianto>>
Non credo che esistano norme per fare lavorare più in fretta le ditte, ma se le trovi facci sapere.
 

GiulianaC

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
Sì, H40 io, I40 la ditta. Ma se, per legge, deve compilarlo il tecnico, mi sembra assurdo lasciare una famiglia senza gas perché non hanno voglia di compilare un modulo per un impianto fatto da loro!!!
 

marchesini

Membro Assiduo
Privato Cittadino
Puoi provare di "fargli fretta" scrivendogli tramite un legale ma non credo che si preoccuperanno più di tanto, ti ricordo che siamo in agosto e molti sono in ferie.
 

GiulianaC

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
Ringrazio per le risposte, molto gentili. Ma, diciamo, che avrei bisogno di qualcosa di più specifico, oltre alle nozioni che conosco anche io...!!
 

marchesini

Membro Assiduo
Privato Cittadino
Ringrazio per le risposte, molto gentili. Ma, diciamo, che avrei bisogno di qualcosa di più specifico, oltre alle nozioni che conosco anche io...!!
E' il codice civile che regola i rapporti fra i cittadini.
Se la ditta ti ha promesso un lavoro entro un tal giorno e non lo rispetta diventa inadempiente, se tu per questo hai danni la puoi chiamare in giudizio.
Questo è possibile se hai scritti che lo provano, spesso invece si và sulla parola... e ai primi disguidi si cerca aiuto... o norme che non vi sono.
Come ho già scritto se hai già pagato tutto sei in una posizione un pò debole, se invece hai ancora da pagare puoi fare leva su questo.
 

miciogatto

Membro Senior
Privato Cittadino
Miciogatto intende dire che sarà il legale a scrivere in base alla giusta direttiva
Esattamente.

Se poi, per caso, Giuliana intende sapere quali sono gli spunti giuridici da sfruttare per poi scriversi da sola una diffida, sinceramente sconsiglio, per una serie di motivi.

- Se non si conosce bene la materia e le parole giuste da scrivere è molto facile fare un autogol e peggiorare la propria situazione.

- La carta intestata di un legale fa sempre la sua figura. Anche se, occorre aggiungere subito, il costruttore medio non è persona che si fa intimorire o nemmeno scalfire solo per una letterina.

Sempre che ne valga la pena, piuttosto che affrontare la cosa in maniera negoziale o comunque diversa dalla missiva ufficiale e perentoria.
 

GiulianaC

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
Scusate, apprezzo l'impegno e ribadisco la gratitudine per le risposte, ma, probabilmente, non mi sono ben spiegata. Non ho contatti con l'installatore dell'impianto per il gas. Ho solo contatti con l'impresa edile che mi ha venduto la casa e che non mi ha dato una data, solo verbalmente mi promettono il rilascio del modulo di lì a poco. Questo rimando avviene da tre settimane. L'ultima spiaggia, per me, sarebbe rivolgermi a un legale poiché anche questo richiede altro tempo. Invece io vorrei sollecitare, con una voce un pochino più autorevole, una subitanea risoluzione...!
Ecco perché chiedevo se qui ci fosse un tecnico più esperto per rispondermi in maniera puntuale cosa poter utilizzare per poter accelerare questa triste faccenda.
 

Perizio

Membro Attivo
Privato Cittadino
Mandagli una raccomandata con ricevuta di consegna.
Salvo chiedere ad un legale non credo tu abbia molti appigli per forzare la mano...
 

francesca63

Membro Storico
Privato Cittadino
Non ho contatti con l'installatore dell'impianto per il gas.
Ovvio che , ferie a parte, viene il dubbio che ci sia qualche problema da parte dell'installatore; invece di insistere con la ditta, perché non ti fai dare i contatti dell'installatore , cosi parli con lui direttamente ?
Una persona preparata che sa quello che dice...
Un tecnico preparato ti dice come si fanno le cose, non come rincorrere e convincere uno che non le fa.
Se vuoi dare una accelerata, l'unico che può esserti di aiuto è un legale, che mandi una diffida.
Come sono messi gli altri acquirenti di quegli appartamenti ?
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

Ciao a tutti, dovrei acquisire una quota di proprietà di un immobile di cui sono già erede , desideri sapere i costi notarili prima di accettare la quota.
Ho bisogno di una consulenza
Alto