1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. gastoduck

    gastoduck Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Salve, vorrei sapere se qualcuno di voi ha avuto esperienze con WeBank ed erogazione del mutuo per monoreddito. Premesso che non ho ancora trovato l'immobile che fa per me volevo sapere se posso chiedere un finanziamento trentennale di 100.000 euro per un immobile dal valore di 170.000.
    Ad oggi guadagno 1600-1650 euro netti * 13 (escluso premio produzione, esclusa detrazione coniuge, esclusi assegni familiari), contratto a tempo indeterminato da 7 anni in azienda di 300 dipendenti. Comunque un lordo annuale di circa 30000.
    No prestiti, no protesti ecc...
    La rata al fisso sarebbe ad oggi di 421 euro, quindi ben sotto il 30%.
    L'importo è pari al 60%, quindi sarebbe in regola.

    WeBank mi pone il problema del carico familiare: moglie e bambina di un anno. Dicono che la cifra è molto elevata e che ci rimarrebbe troppo poco per vivere (ma un operaio guadagna 1200 euro, come vive allora?).
    Vorrebbero il garante, ossia mio padre di 61 anni dipendente pubblico.

    Io però vorrei evitare il garante, secondo voi la cosa è fattibile se richiedo polizza vita e multirischi?


    ps aggiungo un dettaglio che ovviamente WeBank non sa: mio padre ha dei titoli di stato in scadenza e nel giro di max 5 anni mi darebbe un terzo della cifra che chiedo, quindi il mio mutuo sarebbe molto inferiore. Il problema sta nel poter partire.
     
  2. gmp

    gmp Membro Storico

    Privato Cittadino
    ma valutare la liquidazione dei titoli di stato adesso invece che tra 5 anni? Potrebbe rivelarsi un affare, un tds emesso tra 2011 e 2012 ad esempio in questo momento vale la pena venderlo, si ottiene un profitto enorme.
     
  3. gastoduck

    gastoduck Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Ho scritto TDS ma in realtà sono buoni postali di quelli che fruttano attorno al 15%, sono stati depositati dai miei nonni all'epoca e scadono tra il 2016 e il 2021.
     
  4. gmp

    gmp Membro Storico

    Privato Cittadino
    anche in questo caso, avete provato a verificare se sono riscattabili in anticipo?
     
  5. gastoduck

    gastoduck Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Grazie per la risposta.
    I buoni postali sono sempre riscattabili in anticipo. Solo perdi i corposi interessi che maturerebbero nel periodo. Certo alla fine potrebbe anche convenire...


    Comunque è così assurda una rata da 420 euro su 1733+ (spalmando la tredicesima), pari al 24% ?
    A me non sembra un mutuo folle, certo è una bella spesa ma sostenibile. Ci sarebbe poi in ultima ratio la possibilità di aumentare il reddito chiedendo il TFR in busta, ma vorrei farne a meno.
     
  6. gmp

    gmp Membro Storico

    Privato Cittadino
    esatto fai bene i conti, gli interessi del mutuo sono bassi in % ma vanno calcolati su una durata di solito assai superiore a quella degli investimenti (tranne i btp trentennali ma non è questo il caso) per cui alla fine tra interessi che entrano ed interessi che escono, conviene comprare il piu possibile in contanti
     
  7. gastoduck

    gastoduck Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Fatto lo stesso preventivo con IwBank. Stessa risposta, ci restano circa 1235 euro al mese. Non ritengono questa cifra sufficiente per vivere in provincia di Fermo (neanche fossimo a Milano). Dicono che possiamo chiedere al massimo 70000 euro, cioè 300 euro al mese (tasso fisso).

    Qualcuno sa spiegarmi come fanno il conteggio di quanto serve per vivere? Tutti i parametri sono congrui (età, contratto, percentuale richiesta, rata/reddito ecc...) tranne questo. Mi sembra davvero assurdo, i miei colleghi anni fa hanno stipulato mutui simili senza alcun problema e con lo stipendio di 5-6 anni fa.

    Le offerte online sono convenienti, ma poi nei fatti...
     
  8. gmp

    gmp Membro Storico

    Privato Cittadino
    5-6 anni fa eravamo ancora nel pieno della bolla immobiliare, conseguente proprio alla bolla creditizia.
    E infatti hanno comprato a prezzi ben diversi da quelli odierni.
    Mi chiedo se in questi anni i tuoi colleghi ce l'hanno fatta serenamente, con il reddito disponibile tolta la rata di mutuo. Sarebbe interessante un report dalla realtà vera...
     
  9. gastoduck

    gastoduck Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Sì, ce l'hanno fatta. La maggior parte ha un mutuo variabile con CAP basso e circa 100K di mutuo. Poi vabbè arrivano sempre in soccorso le pensioni, ma quello è un altro paio di maniche...
     
  10. gmp

    gmp Membro Storico

    Privato Cittadino
    ah ecco... quindi basta ufficializzare con la banca questo meccanismo e mettere dei garanti tipo genitori pensionati, no?
     
  11. Mil

    Mil Membro Senior

    Altro Professionista

    La gente sembra anestetizzata, anzichè ritenere un privilegio l'essere scampati a mutui allucinanti spesso per acquisti assolutamente fuori da ogni sensatezza si meraviglia di non riuscire a stare al passo di un periodo storico di iperindebitamento trentennale da cancellare, che nelle metropoli ha gettato sul lastrico intere famiglie.
    Io trovo davvero un fenomeno da studiare il fare affidamento sulle "pensioni" senza capire che è il livello dell'asticella, che deve scendere, giacchè famiglie monoreddito, precari e disoccupazione sono la orrenda realtà con cui tutti i proprietari di case me compreso dovranno fare i conti da qui a chissà quanti anni.
    Io vedo davvero molta ingenuità da parte degli acquirenti spesso molto giovani.
     
    A kasus belli piace questo elemento.
  12. gastoduck

    gastoduck Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Alora io non faccio affidamento su alcuna pensione, ma se pago 500 euro di affitto mensili perché non posso permettermi 420 euro (da cui posso detrarre gli interessi)? Senza contare che chiedo il 60% dell'importo, quindi una cifra che tutela ampiamente la banca.
    Questo privilegio di cui parli non lo vedo...potrei capire se stessimo parlando di rate esorbitanti e case da 300.000 euro in su...

    ps come detto sto con i piedi per terra perché ho la possibilità di abbattere una buona parte del mutuo nei prossimi anni. Non è mia intenzione pagare 420 euro " a vita".
     
    Ultima modifica: 17 Aprile 2015
    A Bagudi piace questo elemento.
  13. Mil

    Mil Membro Senior

    Altro Professionista
    perchè non sei proprietario e non conosci gli sterminati numeri dell'invenduto in cui pascolano potenziali acquirenti, scegliendo a parità di canone metrature doppie o triple e selezionando loro, le case migliori in cui temporeggiare abbattendo dieci anni di mutuo.
    Per i cali, non con i risparmi.
     
  14. CheCasa!

    CheCasa! Membro Senior

    Agente Immobiliare

    Consiglio.
    Cambia banca.
    Non tutti gli istituti di credito utilizzano gli stessi criteri di delibera.
    In particolar modo quelli relativi ai carichi familiari.

    Ci sono ottimi mutui sul mercato, soprattutto a tasso fisso.
    Il tuo mutuo è un mutuo fattibile e, direi io, anche abbastanza semplice.
    Evita di fornire garanti.
    Evita di sottoscrivere polizze onerose.

    Se vorrai una polizza te le farai per conto tuo, risparmiando migliaia di euro.
     
  15. gastoduck

    gastoduck Membro Attivo

    Privato Cittadino

    Grazie mille. Finalmente qualche consiglio utile. Anche io vorrei evitare a tuti i costi il garante (cioè mio padre).

    Per quanto riguarda la polizza pensavo di farla per "accontentarli" e poi disdire in seguito...
     
    A morris62 piace questo elemento.
  16. CheCasa!

    CheCasa! Membro Senior

    Agente Immobiliare
    La polizza, se la disdici, è un vero casino.
    1) penali e spese (da una parte Bersani ha tolto... dall'altra le banche si sono ripreso...)
    2) tempistiche per la restituzione del premio (che normalmente è anticipato per tutta la durata anche se te lo finanziano nella rata)

    Quindi se si può evitare bene, altrimenti firmare polizze solo se serie e se ben conosciute le condizioni (spesso, alcune banche, ti fanno firmare polizze che coprono ma non per l'intero importo del mutuo o per l'intera durata!)
     
    A morris62 e gmp piace questo messaggio.
  17. gastoduck

    gastoduck Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Scusa ma a quanto ne so io entro 30 gg non ho penali, sbaglio? :)
     
  18. gastoduck

    gastoduck Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Fatto il preventivo con Banca dell'Adriatico (Intesa). Ho portato anche CUD e busta paga. Per loro non ci sono problemi, unica pecca i costi iniziali di 2000 euro e l'obbligo del conto (costoso a mio avviso).

    Ho chiesto in merito alla famigerata sussistenza, non sapevano neanche di cosa parlassi. Reddito diviso tre e via...
     
    A ab.qualcosa piace questo elemento.
  19. Mil

    Mil Membro Senior

    Altro Professionista
    infatti bisognerebbe porsi degli interrogativi molto seri..
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina