• immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

francesca63

Membro Senior
Privato Cittadino
Pima volta che non concordo. Il saldo avviene al rogito...viene solo trattenuto 20 gg. IL bonifico e irrevocabile. Le pagheremo 20 gg dii interessi allo 0.1 %.
Il saldo è stato promesso al rogito, da quanto si è capito, con firme e controfirme .
Due giorni dopo il rogito di vendita io venditore mi sono impegnato per comprare cash un altro immobile.
Se non compro sarò inadempiente: cosa racconto, che ho venduto, ma i soldi me li daranno dopo 20 giorni, anche se il contratto riporta saldo a rogito ?

Saldo al rogito significa, letteralmente, che tu esci dallo studio del notaio con le chiavi di casa mia, io esco con tuoi soldi in tasca.
 

RobertodaBangkok

Membro Assiduo
Agente Immobiliare
Il saldo è stato promesso al rogito, da quanto si è capito, con firme e controfirme .
Due giorni dopo il rogito di vendita io venditore mi sono impegnato per comprare cash un altro immobile.
Se non compro sarò inadempiente: cosa racconto, che ho venduto, ma i soldi me li daranno dopo 20 giorni, anche se il contratto riporta saldo a rogito ?

Saldo al rogito significa, letteralmente, che tu esci dallo studio del notaio con le chiavi di casa mia, io esco con i soldi.
Tesoro scusa ti rispondo dopo che sono nella canne. Un sorriso per te.
 

angy2015

Membro Attivo
Professionista
ci sono vari modi per erogazione differita. a me è capitato raramente che la banca chieda la registrazione su un registro, non ricordo bene a cosa si riferisse, dell'avvenuto rilascio dell'assegno lasciato in deposito al notaio e pertanto il mio notaio aveva consegnato l'assegno il giorno dell'atto. La cosa non è mai stata possibile con i notai dell'acquirente o ovviamente con banca che erogava con bonifico irrevocabile. Nel caso in esame occorre armarsi tutti di buona volontà e trovare un accomodamento bonario. Quando invece è il venditore ad essere fallibile non dovrebbe essere un problema perchè il differimento è cosa normale, anche se mi son capitate scenette comiche al riguardo.
 

brina82

Membro Senior
Professionista
Il saldo è stato promesso al rogito, da quanto si è capito, con firme e controfirme .
Due giorni dopo il rogito di vendita io venditore mi sono impegnato per comprare cash un altro immobile.
Se non compro sarò inadempiente: cosa racconto, che ho venduto, ma i soldi me li daranno dopo 20 giorni, anche se il contratto riporta saldo a rogito ?

Saldo al rogito significa, letteralmente, che tu esci dallo studio del notaio con le chiavi di casa mia, io esco con tuoi soldi in tasca.
Hai ragione, però, se vogliamo, è un problema che riguarderebbe tutte le compravendite, solamente che in caso di soggetti fallibili, le banche si prendono più precauzioni...

Qualora il venditore non sia soggetto fallibile, se tra il giorno del rogito e la nuova trascrizione (compravendita) e iscrizione ipotecaria (mutuo) il venditore (seppure non soggetto fallibile) subisse un pignoramento o un'iscrizione di un'ipoteca giudiziale ad esempio, l'acquirente e la banca, avendo saldato il giorno del rogito, se la prenderebbero comunque in saccoccia...

Per evitare ciò, come sappiamo, basterebbe il deposito delle somme dal Notaio (se la banca non accetta, cambierei banca; se non accetta il venditore, pazienza, vuol dire che non gli interessa fare affari...): prassi che si dovrebbe utilizzare in tutte le compravendite, per evitare sorprese.
Vorrei inserire sul modulo della proposta di acquisto, la dicitura con le due modalità di erogazione mutuo: contestuale o differita.
Questo alla luce di un atto saltato perchè il venditore, ma anche l'acquirente, non era stato informato che sulla sua casa sarebbe stata iscritta ipoteca a garanzia del mutuo e la banca avrebbe svincolato la somma solo dopo un certo numero di giorni, ovvero dopo la convalida dell'iscrizione di ipoteca.
Poichè ormai, per quanto mi riguarda, nella maggior parte dei casi i mutui vengono richiesti con i fondi Consap, d'ora in poi sarà sicuramente mia premura prendere informazioni prima con l'acquirente per sapere quale sarà la Banca erogatrice.
Detto questo, sto pensando di integrare inserendo le due forme di erogazione
Secondo voi, è corretto?(parlo della lettera B) Consigli, grazie
Condizioni di pagamento:
A) Alla firma della presente proposta:
Euro……………..……………. (Euro………….………………….……………………………….…………../00)
vengono versati con assegno n°…………………….....………non trasferibile, tratto sulla Banca …………………………………………………...,
omissis.....

B)All’atto notarile:
Euro…………………………………… con assegno circolare non trasferibile intestate al VENDITORE

Euro …………………………………… con intervento di un Ente finanziatore scelto dal PROPONENTE
L’importo del finanziamento verrà corrisposto alla parte venditrice direttamente dall’Istituto mutuante con:
- EROGAZIONE CONTESTUALE ( )

- EROGAZIONE DIFFERITA ( )

esperite le formalità necessarie, dopo l’atto di compravendita ed al consolidamento dell’ipoteca in esecuzione della disposizione irrevocabile di pagamento che verrà all’uopo rilasciata dalla parte acquirente,
L’atto notarile verrà stipulato entro il ……………………… dal PROPONENTE o da persona fisica o giuridica da nominarsi all’atto, presso lo studio notarile………………………………………con sede in......
Mi pare corretto tenerne conto, ma non ti saprei dire nulla sulla correttezza della forma, non essendo io AI, nè Avvocato.
 

Manovale

Membro Attivo
Privato Cittadino
Oggi, quasi nessuna banca fa l'erogazione differita e ben pochi proprietari l'accetterebbero...
Per la mia piccola esperienza è una prassi generalizzata nelle banche toscane e, ne ho viste anche io di quelle scenette di cui parla Angy2015
Dal Notaio, l' acquirente esce con la chiave, il venditore con una lettera della banca dive si dice che erogherà... Ma che certezza gli diamo che la banca erogherà ?
 

RobertodaBangkok

Membro Assiduo
Agente Immobiliare
Per la mia piccola esperienza è una prassi generalizzata nelle banche toscane e, ne ho viste anche io di quelle scenette di cui parla Angy2015
Dal Notaio, l' acquirente esce con la chiave, il venditore con una lettera della banca dive si dice che erogherà... Ma che certezza gli diamo che la banca erogherà ?
OSSIGNUR OSSIGNUR...non e una lettera. E un ordine di bonifico irrevocabile. Su fem minga i fiurett !
 

brina82

Membro Senior
Professionista
Credo che la banca, trascorsi 10 giorni dall'iscrizione, faccia una visura ipotecaria verificando che sia tutto liscio, dopodiché eroghi...
 

Agenzia Castello

Membro Attivo
Agente Immobiliare
Dare soldi vedere cammello, sempre fatto cosi, mai successo in 20 anni che pagano dopo.

Se io che vendo devo chiudere un mutuo la mia banca i soldi li vuole subito, non dopo.
 

brina82

Membro Senior
Professionista
Dare soldi vedere cammello, sempre fatto cosi, mai successo in 20 anni che pagano dopo.
Se io che vendo devo chiudere un mutuo la mia banca i soldi li vuole subito, non dopo.
Non ti è mai capitato un soggetto fallibile, ovvero una società che vendeva: se ti capitasse, credo che non avresti scampo, dovresti attendere i 10 giorni per il consolidamento dell'ipoteca (con i soldi dell'altra banca depositati dal Notaio)... Non è perché tu sei bello allora puoi fare come ti pare :)

Le trascrizioni/iscrizioni avverrebbero in questo ordine:

Trascrizione del diritto proprietà;
Iscrizione nuova ipoteca.

Trascorsi 10 giorni il Notaio eroga alla prima banca i soldi, e questa provvederà alla cancellazione dell'ipoteca.
 

Agenzia Castello

Membro Attivo
Agente Immobiliare
Non ti è mai capitato un soggetto fallibile, ovvero una società che vendeva: se ti capitasse, credo che non avresti scampo, dovresti attendere i 10 giorni per il consolidamento dell'ipoteca (con i soldi dell'altra banca depositati dal Notaio)... Non è perché tu sei bello allora puoi fare come ti pare :)

Le trascrizioni/iscrizioni avverrebbero in questo ordine:

Trascrizione del diritto proprietà;
Iscrizione nuova ipoteca.

Trascorsi 10 giorni il Notaio eroga alla prima banca i soldi, e questa provvederà alla cancellazione dell'ipoteca.
Sono 20 anni che faccio questo lavoro, mio padre aveva 17 immobiliari, solo lui ha fatto 2500 case senza quelle che ho seguito di altri, mai successo che la banca dell'acquirente pagasse a trascrizione avvenuta, una volta ci han provato, non ricordo che banca, la società venditrice ha detto o mi date i soldi oggi o salta tutto e vendo ad una altro, la banca ha dato subito il circolare.
 

Agenzia Castello

Membro Attivo
Agente Immobiliare
E ripeto se chi vende società o privato che sia ha un mutuo da estinguere, in ogni caso la banca di chi vende i soldi li vuole subito, se non altro per impegnarsi ad estinguere l'ipoteca in essere.
Anni fa qualche banca chiedeva all'acquirente qualcosa per l'erogazione immediata, ora che io sappia no.
Io specifico sempre che al saldo si paga con circolare/vaglia circolare/bonifico urgente, pagamenti dopo no.
 

brina82

Membro Senior
Professionista
Sono 20 anni che faccio questo lavoro, mio padre aveva 17 immobiliari, solo lui ha fatto 2500 case senza quelle che ho seguito di altri, mai successo che la banca dell'acquirente pagasse a trascrizione avvenuta, una volta ci han provato, non ricordo che banca, la società venditrice ha detto o mi date i soldi oggi o salta tutto e vendo ad una altro, la banca ha dato subito il circolare.
Forse alla fine basterà impuntarsi? È abbastanza ricorrente questa cosa dei 10 giorni in caso di soggetti fallibili...
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

Salve a tutti, mi sono appena iscritto, non ho mai usato un forum in vita mia, quindi vi chiedo di perdonare qualche mio errore iniziale e di supportarmi nell'utilizzo.
Mi chiamo Simone Troisi, ho un agenzia immobiliare a Cava dè Tirreni in provincia di Salerno
L'immobiliare è la mia passione principale in tutte le sue forme... dai citofoni per il porta a porta, agli aspetti più tecnici come l'asset management.
Carminecucci ha scritto sul profilo di Marco Giovannelli.
Salve Marco
Volevo chiederle un consiglio su un immobile seminterrato, è situato in porta romana Milano all’interno del condomino accatastato come c2.L’agenzia ha detto che è possibile passarlo ad abitazione già nell’ annuncio, è chiamandoli mi hanno detto che bisogna fare i lavori e poi i vari documenti al comune. Mi posso fidare o l’agenzia per di vendere Dire sempre di tutto?
Alto