1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. sylvestro

    sylvestro Membro Assiduo

    Privato Cittadino
    Mercato vino spinge quello immobiliare
    Ricerca Idealista.it, casali in Umbria e in Toscana i più costosi
    22 SETTEMBRE 2015

    [​IMG]


    (ANSA) - ROMA, 22 SET - I prezzi delle case seguono il valore delle etichette DOC con Toscana e Umbria le più care. E' quanto risulta da una ricerca di Idealista.it che ha stilato la classifica italiana delle case con vigneto. I casali toscani e umbri sono i più blasonati e anche i più costosi: il prezzo dei casali nel Senese (Chianti e Montalcino) è in media di 3.154 euro al metro quadro, cifra che può variare anche di molto a seconda della tipologia di fabbricato ad uso in parte abitativo (castello, villa padronale, casale rustico).

    Per la metratura si parte dai 300 metri a salire, una costante che riguarda tutte le proprietà agricole dell'Italia enoica, i cui valori di mercato scendono raramente sotto il milione di euro. Segue il Chianti delle colline fiorentine con una media di 2.755 ettari al metro quadro, le colline umbre (2.024 euro), il Chianti aretino (1.803). Segue poi la Lombardia con il Franciacorta (1.609), il Veneto con la zona del Valpolicella (1.508). Al settimo posto i vigneti dell'Etna con una media di 1.404 euro; all'ottavo le Langhe con 1.381 euro al metro quadro.

    Secondo Vincenzo De Tommaso, responsabile ufficio studi di idealista: "Dopo l'ondata di investitori stranieri gli italiani sono tornati protagonisti: i passaggi di proprietà tra aziende vitivinicole sono sempre più appannaggio di imprenditori già presenti nel mondo del vino, anche se le eccezioni non mancano. Da non dimenticare che il successo di questo ritorno alla campagna è in parte strumentale all'attività dell'azienda vinicola, in parte alla tenuta del valore dell'investimento nel tempo, oltre all'integrazione con l'attività turistico-ricettiva (agrituristico), in grado di generare ulteriore reddito". Il vigneto è di moda.

    Negli ultimi anni, complice la crisi, il mattone ha subito un calo dei prezzi e così l'investimento nei terreni coltivati a vigneto hanno sostituito la casa come bene rifugio. Nel caso dei prezzi dei vigneti a denominazione, secondo una rilevazione di Assoenologi del 2014, i terreni non solo hanno conservato il loro peso patrimoniale, ma si sono rivalutati fino al 20%. Oggi un ettaro d vigneto in Italia viene venduto mediamente a 36.000 euro, contro i meno di 20mila euro dei terreni ad altra vocazione.

    La classifica dei vigneti italiani stilata da WineNews vede quelli altoatesini al top con 550.000 euro l'ettaro, seguiti da quelli dell'Amarone con quotazioni oscillanti fra i 480.000 e i 500.000 euro, e quelli del Prosecco nei territori di Conegliano e Valdobbiadene, dove la forbice sta tra i 380.000 e i 350.000 euro ad ettaro, analogamente alle quotazioni dei vigneti trentini.

    A Barolo e Montalcino, capitali dei grandi vini italiani, i prezzi vanno, rispettivamente a 350.000 euro e tra i 350 e i 330.000 euro. Il fuoriclasse dei vigneti? In località Cartizze, nel trevigiano, dove l'ettaro raggiunge la cifra monstre di 1 milione e 200 mila euro, "sempre se si trovi qualcuno disposto a vendere", fanno sapere gli esperti di WineNews.

    Per opportunità d'investimento in zone storiche, con prezzi inferiori a 100mila euro l'ettaro si può puntare sul Chianti dove le stime parlano di 80.000 euro nelle sottozone Colli Aretini, Colli Fiorentini Colli Senesi, Colline Pisane, Montalbano e Montespertoli. Interessanti opportunità per gli investitori anche alcune aree del Sud: sulle pendici dell'Etna i prezzi possono oscillare tra i 60.000 e i 120.000 euro, 50 e i 60.000 euro ad ettaro nella zona di Taurasi, in Campania. "Quello che è certo - secondo Vincenzo De Tommaso - è che la denominazione fa bene al patrimonio immobiliare". (ANSA).
     
  2. ingelman

    ingelman Membro Storico

    Agente Immobiliare
    :shock:

    Detto così ha del sensazionale
    ovviamente oltre l'estenzione del terreno andrebbe valutato l'impianto com'è concepito riferirto alla coltivazione delle piante e la loro qualità e strutturalmente oltre il numero la loro disposizione e distanze tra filare e le altre filari (aggiungerei l'esposizione) ....... che dire.
    Forse è stato omesso il valore e la consistenza delle strutture immobiliari insistenti su questi appezzamenti di terreno, ma questo è un dettaglio la cosa più grave è che
    non sono stati menzionati i vigneti dei Castelli Romani :rabbia:
    Mio zio si è risentito molto per questa mancanza

     
    A Bagudi, ab.qualcosa e Rosa1968 piace questo elemento.
  3. gmp

    gmp Membro Storico

    Privato Cittadino
    hihihiih che viperata di doppi sensi... "Più bevi e più vedi salire i prezzi degli immobili" ... "solo da ubriachi si vedono i prezzi che salgono" ghghghgh
     
    A PaolCercaCasa, sylvestro, specialist e 1 altro utente piace questo messaggio.
  4. Carlo Garbuio

    Carlo Garbuio Membro Senior

    Agente Immobiliare
    ci sono AI che sostengono economicamente questo portale (ad esempio con canoni di abbonamento per gli annunci) che ... tratta argomenti di cui non ha la competenza creando disinformazione immobiliare?


    eccolo qua

    quindi non di idealista.it

    beh, che dire ... che ho le prove che questa è un'affermazione ... azzardata e rischiosa"?

    quindi come l'avete calcolata la cifra esposta?

    :festa::festa::festa::festa::festa::festa::festa::festa::festa::festa:
    mah!!!

    con questi articoli stanno dando motivo agli AI professionisti per non fare o disdire i contratti in atto, gli altri invece ... pagano e di fatto sostengono queste improvvisazioni
     
    A Ale. piace questo elemento.
  5. specialist

    specialist Membro Senior

    Privato Cittadino
    :risata:E poi quando ormai hanno comprato a prezzi spropositati li mandano dagli Alcoolisti Anonimi perchè si rendano conto che devono svendere a prezzi realistici:risata:
     
    A gmp e Bagudi piace questo messaggio.
  6. eldic

    eldic Membro Senior

    Privato Cittadino
    ma al di là di tutto....
    proprio un immobile rappresentativo della compravendita tipo....
     
  7. Mil

    Mil Membro Senior

    Altro Professionista
    e con cosa lo vuoi far passare il messaggio finto ottimistico? con i bilivelli da frattura dell'osso del collo invenduti?
     
  8. Rosa1968

    Rosa1968 Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Hai statistiche in tal senso? Mi spiego quante fratture di osso del collo dipendono dalle cadute accidentali in ambito domestico in abitazioni bilivello? Per dirlo dovresti citare la fonte.
     
    A ab.qualcosa, ingelman e sylvestro piace questo elemento.
  9. eldic

    eldic Membro Senior

    Privato Cittadino
    ti dirò...
    a prescindere da dovi ti procuri le fratture, quello che mi preoccupa è come gestire la quotidianità quando la frattura ce l'hai comunque e la camera da letto è al secondo livello di una scala lunga 3 metri.

    io pensavo che le "soluzioni al limite" fossero quelle con le alzate da 18 centimetri.
    ho visto scale con gradini da 20.
    sa dio come le sali, con un gambone di gesso.
     
  10. specialist

    specialist Membro Senior

    Privato Cittadino
    Infatti un acquirente "lungimirante" dovrebbe evitare tassativamente simili soluzioni plurilivello. Stesso discorso per gli appartamenti in condomini senza ascensore. A parte gli infortuni, uno potrebbe anche ammalarsi e passare allo status di cardiopatico, obeso, invalido, etc.oltre a diventare anziano con difficoltà di deambulazione. Molto meglio un ampio appartamento o una villa su un solo piano.
     
  11. eldic

    eldic Membro Senior

    Privato Cittadino
    mah, ti dirò... a me la soluzione su due livelli piace; ha il suo appeal.
    ma un conto è l'appeal e un altro la praticità.
    per essere pratico il due livelli deve essere tale per cui almeno uno dei è completamente autonomo; almeno cucina, bagno, camera da letto....
     
  12. Mil

    Mil Membro Senior

    Altro Professionista
    Come sai sono limpido, nelle critiche. Posso solo dirti di aver mollato questa scelta quando ho saputo di una giovane signora incinta che è scivolata dalla scala...Ognuno è libero di ideare quel che vuole e altri sono liberi di plaudire a certe scelte. Non io. Che ribadisco fieramente che molti bilivello andrebbero banditi semplicemente dal mercato indipendentemente da regole urbanistiche e fonti di reparti ortopedici di ospedali. Il buon senso, almeno quello, non dovremmo mai perderlo di vista.

    gli acquirenti lungimiranti hanno più di 60 anni. Infatti le case belle sono molto spesso acquistate da arzilli vecchietti. I giovani, squattrinati e sprovveduti, sono i più colpiti da soluzioni architettoniche idiote a cui, benchè consapevoli delle scelte che stanno facendo, sembrano quasi rassegnarsi. La crisi e le difficoltà di rivendere (molto frequenti alla nascita di un figlio, per difficoltà economiche etc.) hanno in parte arrestato il fenomeno che tuttavia è molto diffuso, in misura diversa nelle varie zone d'Italia.
     
    Ultima modifica di un moderatore: 25 Settembre 2015
    A specialist piace questo elemento.
  13. specialist

    specialist Membro Senior

    Privato Cittadino
    Anche secondo me pare che sia proprio così.
     
  14. Mil

    Mil Membro Senior

    Altro Professionista
    il problema è che la clientela giovane è quella che alimenta maggiormente il mercato immobiliare. Purtroppo finiscono in guai o con i mutui o per le tipologie di immobili acquistate. Benchè la sprovvedutezza sia da condannare rimane la sfiducia serpeggiante verso le agenzie immobiliari, giacchè sono in molti a lamentarsi di scelte fatte per mancanza di buona consulenza a tutto tondo. Questo ha inevitabilmente dei risvolti incalcolabili di cui le agenzie non si rendono ancora ben conto. Ma qui vado o.t...
     
  15. eldic

    eldic Membro Senior

    Privato Cittadino
    evvai! io sono riuscito a diventare lungimirante prima di rimbambito e incontinente! :D :D: :D

    oh.. ma quanti saranno così spaccamaroni da fare i conti della serva su alzata pesata e sporgenza della scala?
     
    A Bagudi e Rosa1968 piace questo messaggio.
  16. Rosa1968

    Rosa1968 Membro Storico

    Agente Immobiliare
    hai delle statistiche ufficiali per dire ciò? linka la fonte per piacere. Guarda che il problema non è la consulenza, gli acquirenti fanno il passo in base alle loro possibilità economiche. Se non vendono gli agenti, comunque le tipologie su due livelli li venderebbero i costruttori direttamente, quindi cosa cambierebbe? Di che consulenza e consigli parli? Noi vendiamo case, non ci vuole una cima per capire che da una scala si può scivolare o che si invecchia, ma se la casa su due livelli costa meno, vedi se riesci tu a fargli ottenere il mutuo maggiore per una casa tutta su di un livello, con condominio con due ascensori ... sai uno potrebbe guastarsi .... o con il servizio scherpa nel caso.
     
    A Bagudi e eldic piace questo messaggio.
  17. eldic

    eldic Membro Senior

    Privato Cittadino
    ma secondo me la gente non è fessa; non più di tanto.
    i ggiovini che comprano la casa sui canoni 4 livelli (per amor di pace, lasciamo perdere la diatriba se è una mansarda o un solaio e una taverna o una cantina), sanno che non invecchieranno li dentro; non con una scala da 80 centimetri magari con un bel piede d'oca in mezzo.
    sono stati anche previdenti nel valutare il rischio "bimbi piccolo"; un bel cancelletto e, zak! ruzzoloni evitati.
    quello che forse non hanno previsto (oltre al già citato gambone di gesso) è l'eventualità che, giunti al momento in cui le scale diventano davvero un peso, rivendere non sarà così facile.
     
  18. Bagudi

    Bagudi Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare

    Potrei risponderti io, dal momento che ho comprato un appartamento su due livelli e io dormo in mansarda...

    Attualmente, questo è il mio compagno di viaggio per 25 giorni

    [​IMG]


    Sono caduta salendo sull'autobus due settimane fa e ho questo tutore...

    La mia scala è tipo questa, più stretta e di legno, senza pianerottolo ma con i gradini a piè d'oca

    [​IMG]

    e io vado su un gradino alla volta afferrandomi con tutte e due le mani alla ringhiera...

    i primi giorni è stato un incubo...adesso un pò meglio :maligno:
     
    A Rosa1968 e ab.qualcosa piace questo messaggio.
  19. eldic

    eldic Membro Senior

    Privato Cittadino
    orca.. giuro che non lo sapevo.
    in bocca al lupo per una rapida ripresa.
    secondo me se anzichè salire dalle scale sali dalla grondaia ti rimetti prima. :E
     
    A Rosa1968 e Bagudi piace questo messaggio.
  20. Bagudi

    Bagudi Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Grazie, ma non potevi saperlo...

    L'avevo pubblicato solo su Facebook.
     
    A Rosa1968 piace questo elemento.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina