1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. Caterina83

    Caterina83 Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Ciao a tutti,

    ho bisogno di un parere per una questione abbastanza complessa (che cercherà di semplificare il più possibile):

    l'anno scorso ho fatto visitare un immobile ad un cliente, gli è piaciuto ed è venuto a fare la proposta in ufficio; la proposta è stata rifiutata, ma lo stesso proprietario gli ha proposto un altro immobile di sua proprietà che siamo andati a visionare tutti insieme.
    L'immobile era da ristrutturare e, nel preventivo per la ristrutturazione inviato dal proprietario al nostro cliente (con la nostra agenzia in copia) sono state inserite anche le nostre provvigioni (quindi veniva palesemente riconosciuta la nostra opera di intermediazione).
    Il cliente è sparito dicendoci che non era interessato all'acquisto, ma dopo qualche tempo siamo venuti a conoscenza del fatto che aveva acquistato l'immobile.
    Una volta scoperto il fattaccio (circa 3 mesi dopo), abbiamo subito mandato una raccomandata al cliente chiedendo che venissero pagate le nostre provvigioni, ma naturalmente non ha voluto sentire ragioni.
    Il nostro avvocato ci ha consigliato di chiedere al proprietario di testimoniare in nostro favore per essere certi di vincere la causa (visto che non avevamo un mandato scritto da parte del proprietario), ma solo dopo parecchi mesi quest'ultimo si è deciso ad aiutarci e adesso sarebbe disposto a testimoniare.
    Il problema è che dalla data della raccomandata è passato un anno e qualche giorno...
    Il nostro avvocato dice che probabilmente è intervenuta la prescrizione del diritto e quindi non potremo più fare niente.
    Ma mi chiedo:
    - il fatto che abbiamo dovuto aspettare che il proprietario decidesse di testimoniare in nostro favore non può essere un buon motivo per sospendere/interrompere la prescrizione?
    - visto che il proprietario abita all'estero, le tempistiche e le leggi sono le stesse che si applicano quando entrambe le parti risiedono in italia??

    Grazie in anticipo a tutti!
     
  2. ccc1956

    ccc1956 Membro Senior

    Altro Professionista
    diciamo che siete stati sfortunati. :triste:
     
  3. Antonello

    Antonello Membro dello Staff Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Dovevate rinviare un'altra raccomandata entro l'anno.
    Se così stanno le cose, non avete più alcun diritto alla provvigione.
    Fatevi almeno pagare dal venditore-
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina