1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. SKYLUCAS

    SKYLUCAS Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Degli amici hanno comprato casa la loro prima casa ,si sono rivolti a un professionista per vedere cosa il venditore gli vendeva, catastalmente la proprietà ha un resede esclusivo che al momento del loro acquisto veniva utilizzato dalla sorella del venditore .
    L' abitazione che hanno acquistato era prima della madre del venditore che vi ha sempre abitato.
    La sorella ( del venditore ) nel 84 acquistato dalla madre parte dell abitazione a pian terreno e ha utilizzato tale resede in comunione con sua madre e come passaggio.
    Nel 2000 la madre ha venduto alla nipote (figlia del venditore) la quale a lasciato alla nonna l' usufrutto visto che lei aveva un 'altra sistemazione .
    Nell' atto vi è riportato che l' abitazione ha il resede in esclusiva ed è privo di servitù .
    Poi purtroppo nel 2008 è mancata la nonna e nal 2009 è mancata pure la nipote .
    Da lì è entrato un giudice tutelare che a concordato con il nostro venditore uno scambio (non stiamo a spiegare ) .
    Il giudice ha rispreso l 'atto di vendita del 2000 cosi come il notaio nel 2011 ha trascritto .
    La mia domanda è questi ragazzi hanno acquistato consultando le carte catastali la sorella del venditore vuole farli l'usucapione del resede , come è possibile
    tutto questo ?
    Visto che tale resede non l ha mai goduto in esclusiva tranne dal 2009/11 che era sotto tutela di un giudice .
    I miei amici hanno acquistato quella abitazione anche per il resede in esclusiva visto che hanno due bambini piccoli.
    Faccio presente che la sorella ha anche una entrata alternativa e che comunque per raggingere l 'altra entrata non passerebbe dal resede ma sempre da una strada sempre dei miei amici.
    Come è possibile usucapire tale proprieta' dopo svariati passaggi (3) e per aver goduto il bene perchè te lo concedeva tua madre ?
    I miei amici sono disperati
    grazie
     
  2. SALVES

    SALVES Membro Senior

    Altro Professionista
    Ciao SKYLUCAS.

    In uno di questi rogiti che hai descritto esiste una istituzione di servitù o un qualsiasi diritto su questo resede?

    Scusa la mia ignoranza cosa è un resede?

    Ciao salves
     
    A maryber piace questo elemento.
  3. SKYLUCAS

    SKYLUCAS Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    resede


    Resede da intendersi cortile / parcheggio ,mi pare che in questi atti non risulta nessun diritto "purtroppo", cmq in riferimento al 1144 cc parla di mera tolleranza altrui ,che in questa occasione spero possa essere utile
    Grazie
     
  4. SALVES

    SALVES Membro Senior

    Altro Professionista
    Procedi a verificare catastalmente tale area a quale subalterno o unità immobiliare urbana è collegata, in quanto questo nasce da un rogito ed in aggiunta fai richiedere ai tuoi amici alla richiesta della planimetria catastale, nella quale se di proprietà esclusiva dovrebbe essere graficamente rappresentata.
    L'articolo del c.c. che hai citato contribuisce a favore dei tuoi amici in quanto per l'usucapione occorre il possesso senza rivendicazione alcuna protratto per almeno 20 anni.
    Ciao salves:ok:
     
  5. SKYLUCAS

    SKYLUCAS Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Da come mi hanno riferito è tutto ok catastalmente il resede ( cortile) è graffato in maniera esclusiva al loro subalterno .
    Tra i vari problemi mi hanno riferito che a detta del loro avvocato , visto che i vicini hanno fatto causa per usocapione , loro non possono godere in maniera esclusiva il cortile fino al termine della causa . (?)
    Come è possibile loro hanno un atto in mano quelli devono aspettare il giudizio di un Giudice ma intanto continuano a godere del bene comprato da altri , e se la causa dura 10 anni ?
    Sarà opportuno che tali signori possano godere tale cortile eventualmente solo a fine causa , a che titolo possono goderlo ora ?
    Vi è qualcosa che i miei amici possono fare per poter godere fin da subito il cortile visto che hanno due bambini piccoli , in maniera da poter mettere tale area in sicurezza visto che al momento non è messa bene ?

    Grazie
     
  6. SALVES

    SALVES Membro Senior

    Altro Professionista
    Li hanno diffidato ufficialmente? o cosa?
    ma! a questo punto sarebbe il caso di prendere le contromisure con un loro legale, poiche c'è anche da dire che il venditore non ha informato di questo l'acquirente cioè i tuoi amici.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina