• immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Shine93

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
Buongiorno,
Io e mio marito abbiamo fatto una proposta di acquisto per una casa vincolata alla concessione del mutuo, su carta però non è scritto concessione al 100 per cento, anche se all'agente immobiliare abbiamo detto più e più volte che avevamo soldi per coprire le spese e basta, quindi lui sapeva dei soldi che avevamo bisogno (abbiamo), la banca ci ha deliberato il mutuo per l'80 per cento però soltanto, qui il problema: noi non abbiamo tutto il restante dei soldi per terminare la compravendita però, mi chiedevo se legalmente tirandoci indietro possiamo non pagare l'agenzia immobiliare, anche se il mutuo ce lo hanno concesso, ma non la cifra che ci serviva o se la agenzia si può permettere di incassare l'assegno che abbiamo lasciato come garanzia al momento della proposta o pretendere comunque il pagamento del loro 'servizio'?
 

CheCasa!

Membro Supporter
Membro dello Staff
Agente Immobiliare
Buongiorno,
Io e mio marito abbiamo fatto una proposta di acquisto per una casa vincolata alla concessione del mutuo, su carta però non è scritto concessione al 100 per cento, anche se all'agente immobiliare abbiamo detto più e più volte che avevamo soldi per coprire le spese e basta, quindi lui sapeva dei soldi che avevamo bisogno (abbiamo), la banca ci ha deliberato il mutuo per l'80 per cento però soltanto, qui il problema: noi non abbiamo tutto il restante dei soldi per terminare la compravendita però, mi chiedevo se legalmente tirandoci indietro possiamo non pagare l'agenzia immobiliare, anche se il mutuo ce lo hanno concesso, ma non la cifra che ci serviva o se la agenzia si può permettere di incassare l'assegno che abbiamo lasciato come garanzia al momento della proposta o pretendere comunque il pagamento del loro 'servizio'?
Bisognerebbe leggere la proposta d'acquisto per darvi una risposta.
In tutti i casi, se voi avete formulato una richiesta per 100 e la banca fosse disponibile a darvi 80, non avreste alcuna delibera...

Mi spiego meglio, all'atto della richiesta avrete firmato per un dato importo. La banca vi risponde che non ve lo da ma che ve ne darebbe uno più basso. Vi ripassa così la palla.. ma se voi persistete sulla richiesta ufficiale che avrete sottoscritto all'inizio, la banca non potrà che declinare la pratica.

Se invece vi foste recati presso un istituto di credito impossibilitato ad erogare 100 ma solo 80, e l'importo richiesto non fosse stato indicato nella domanda di mutuo o, peggio, non esistesse neppure una vera e propria domanda firmata, nè un'indicazione di importo sulla proposta... la questione si potrebbe complicare... anche se è probabile che bastino due righe scritte del vostro istituto per risolvere la questione... ("non siamo in grado di erogare la somma richiestaci dai sig... ")
 
Ultima modifica:

D3rivato

Membro Attivo
Mediatore Creditizio
anche se è probabile che basteranno due righe scritte del vostro istituto per risolvere la questione... ("non siamo in grado di erogare la somma richiestaci dai sig... ")
infatti è risaputo che le banche rilascino SEMPRE fogli del genere, ma per favore
detto da un utente ci sta , ma detto da un agente immobiliare da un moderatore fa dubitare di tante cose
 

specialist

Membro Senior
Privato Cittadino
Buongiorno,
Io e mio marito abbiamo fatto una proposta di acquisto per una casa vincolata alla concessione del mutuo, su carta però non è scritto concessione al 100 per cento, anche se all'agente immobiliare abbiamo detto più e più volte che avevamo soldi per coprire le spese e basta, quindi lui sapeva dei soldi che avevamo bisogno (abbiamo), la banca ci ha deliberato il mutuo per l'80 per cento però soltanto, qui il problema: noi non abbiamo tutto il restante dei soldi per terminare la compravendita però, mi chiedevo se legalmente tirandoci indietro possiamo non pagare l'agenzia immobiliare, anche se il mutuo ce lo hanno concesso, ma non la cifra che ci serviva o se la agenzia si può permettere di incassare l'assegno che abbiamo lasciato come garanzia al momento della proposta o pretendere comunque il pagamento del loro 'servizio'?
Se sulla proposta nella sospensiva non sono specificate né l'entità né la % del finanziamento richiesto, in caso vi tiriate indietro risulterete inadempienti e oltre a perdere la caparra dovrete versare all'agenzia le vs. provvigioni + quelle del venditore se dovute.
In ogni caso non si devono chiedere finanziamenti al 100%, soprattutto se si hanno solo i fondi per coprire le spese accessorie.
 

CheCasa!

Membro Supporter
Membro dello Staff
Agente Immobiliare
infatti è risaputo che le banche rilascino SEMPRE fogli del genere, ma per favore
detto da un utente ci sta , ma detto da un agente immobiliare da un moderatore fa dubitare di tante cose
Non so di cosa possa far dubitare... e quali insinuazioni siano alla base del tuo ragionamento... meglio dal mio punto di vista esprimere una critica diretta, visto che su questo forum confrontiamo le nostre esperienze e nessuno è portatore di verità dogmatiche.

Nessuno ha scritto che la banca rilasci SEMPRE un pezzo di carta, anche se, nella mia esperienza, se le parti ne fanno richiesta, la banca 2 righe scritte in carta intestata le riesce a consegnare nella maggior parte delle occasioni, spesso per iniziativa del medesimo direttore di filiale. Si tratta del primo passo che si possa consigliare ad un utente: "chiedi due righe alla tua banca".

Personalmente, l'ultima che ho richiesto ed ottenuto proviene dalla sede di Pesaro della Banca Pololare di Milano... e risale ad una settimana fa.

Se la banca non gliele dovesse fornire vedremo poi, ti pare? :)
 

Manzoni Maurizio

Membro Assiduo
Agente Immobiliare
la correttezza nel sottoscrivere una proposta vincolata all'ottenimento di un mutuo è indicare la cifra richiesta, altrimenti succedono questi guai
 

eldic

Membro Storico
Privato Cittadino
mi sfugge un passaggio.
la sospensiva è stata scritta in modo lacunoso (non indicando l'importo del finanziamento) e ci sta.
ma quando avete fatto domanda di mutuo, l'avrete fatta per la cifra che effettivamente vi serviva.
ora, posto che non conosco l'operatività di tutte le banche, mi sembra davvero poco plausibile che a fronte di una richiesta di "100" uno risponda con una delibera positiva per "80".

con la banca vi siete interfacciati voi direttamente o per il tramite di un mediatore?
 
Ultima modifica:

cristian casabella

Membro Attivo
Agente Immobiliare
Buongiorno,
Io e mio marito abbiamo fatto una proposta di acquisto per una casa vincolata alla concessione del mutuo, su carta però non è scritto concessione al 100 per cento, anche se all'agente immobiliare abbiamo detto più e più volte che avevamo soldi per coprire le spese e basta, quindi lui sapeva dei soldi che avevamo bisogno (abbiamo), la banca ci ha deliberato il mutuo per l'80 per cento però soltanto, qui il problema: noi non abbiamo tutto il restante dei soldi per terminare la compravendita però, mi chiedevo se legalmente tirandoci indietro possiamo non pagare l'agenzia immobiliare, anche se il mutuo ce lo hanno concesso, ma non la cifra che ci serviva o se la agenzia si può permettere di incassare l'assegno che abbiamo lasciato come garanzia al momento della proposta o pretendere comunque il pagamento del loro 'servizio'?
Sembrerebbe che hai lasciato un assegno a garanzia (caparra?) della proposta intestato alla stessa... Cosa chiaramente non regolare. Probabilmente avrai lasciato un assegno intestato alla proprietà della casa, almeno spero
Per quanto riguarda il poterti svincolare sarebbe importante vedere come è stata scritta la clausola della sospensiva e ancor meglio capire se effettivamente hai una delibera positiva per il mutuo, quindi difficilmente ti scriveranno che non te lo danno
Come detto da altri, come è possibile che una Banca avanzi una pratica di mutuo e la approvi per un importo inferiore a quello chiesto?

on la banca vi siete interfacciati voi direttamente o per il tramite di un mediatore?
presumo che anche un mediatore creditizio non possa decidere la somma da far deliberare, altrimenti staremo freschi...
 

cristian casabella

Membro Attivo
Agente Immobiliare
l'ipotesi era che, avuto il 2 di picche per una richiesta di 100, un potenziale mediatore l'abbia modificata al ribasso per 80 senza confrontarsi con il richiedente.
Già, cosa che comunque ritengo non del tutto legale ma del tutto fuori logica se non autorizzata per iscritto dagli acquirenti. Visto poi che sta creando solo problemi...
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

fabiocaroli ha scritto sul profilo di il Custode.
salve cè possibilitá di pubblicare bannerini pubblicitari di un nuovo portale imm e costi grazie..i moduli richieste non funzionano!
Justyfra=G💝 ha scritto sul profilo di Avv Luigi Polidoro.
Buona sera Egregio Avvocato,le chiedo scusa per l’orario se la disturbo. Ho un problema di divisioni di beni di miei suoceri (ancora vivi) tra mio cognato e mia figlia adolescente, ma visto che suo padre cioè mio marito è deceduto tre anni fa, ma come vanno la divisione? Aiutatemi a capire.
Alto