1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. cellvipman

    cellvipman Membro Ordinario

    Agente Immobiliare
    Chiedo scusa a tutti,
    una societa di persone (SNC) formata da due soli soci senza dipendenti , e' obbligata a redigere il documento dei rischi ( RSPP) e anche i relativi corsi anticendio e primo soccorso ?
    Grazie infinite a tutti.
     
  2. Ponz

    Ponz Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Sopra una persona... sembra di si.
     
  3. topcasa

    topcasa Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Il datore di lavoro, deve nominare un RSPP se ci sono dipendenti deve nominarne uno tra i dipendenti o avvalersi di uno esterno con apposita qualifica, la normativa aggiornata dal 1 gennaio 2013 è diventata più restrittiva ed anche con meno dieci dipendenti occorre avere il D.V.R. ovvero documento valutazione Rischi. mentre può fare lui un corso per ant'incendio e di primo soccorso.
     
  4. ssimone75

    ssimone75 Membro Attivo

    Altro Professionista
    E' errato!!!


    Il datore di lavoro deve nominare tra i dipendenti un RLS: l'RSPP lo può fare lui (se ha fatto il corso), o incaricare un esterno abilitato.

    Rispondendo a Cellvipman:
    Purtroppo anche una società con 2 titolari è come una ditta con dipendenti: un titolare si deve prendere le responsabilità del Datore di Lavoro...
     
  5. topcasa

    topcasa Membro Storico

    Agente Immobiliare
    un datore di lavoro che fà RLS? Se ha dipendenti lo deve nominare tra i dipendenti, se non ha dipendenti non serve.
    RSPP deve essere nominato sempre tra i dipendenti o avvalersi di una terza figura se no non avrebbe senso.
     
  6. Ponz

    Ponz Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Io sono rspp e sono il rappresentante. Non ci sono rls di zona :) e non ho dipendenti. Sono stato l'unico a fare il corso rspp un anno fa circa, gli altri erano ristoratori, discotecari e altre categorie affini :) mi sentivo tanto solo... quanti di voi sono rspp? :)
     
  7. topcasa

    topcasa Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Io da 3 anni lo faccio in un istituo penitenziario codice ATECO 8
     
  8. Irene1

    Irene1 Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Presente , anch'io ho fatto l'RSPP, valido fino al 2014, se non sbaglio 5 anni. Poi gli do fuoco,al malloppo :festa: , pensate che appena fatto, nell'inserimento dei dipendenti, ( all'epoca ne avevo 1) alla domanda: per le lavotatrici in gravidanza viene rispettato il periodo di astensione obbligatoria dal lavoro, ho scritto SI, dopo poco non mi è rimasta a casa la dipendente in gravidanza:ok: che poi altro che periodo obbligatorio, ha fatto quello, più il facoltativo, più tutte le ferie, permessi, ripermessi e riferie e non l'ho più vista...... dopo solo 10 anni che lavora con me..... e quì mi fermo.

    Comunque anch'io ho l'RSPP:^^:
     
  9. ssimone75

    ssimone75 Membro Attivo

    Altro Professionista
    Non ho detto questo... tra l'altro tu nel tuo primo post non l'RLS non l'hai neanche citato...

    Preciso meglio e ri-correggo anche te... in realtà sono i dipendenti che nominano l'RLS... (Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza)

    Assolutamente no... è il Datore di Lavoro che o lo svoge (se ha fatto il corso) o nomina una terza figura...
    E' farlo fare ai dipendenti che non avrebbe senso... cosa fanno? Responsabili del Servizio di Protezione e Prevenzione senza la possibilità di spendere soldi per la sicurezza?
     
    A Ponz piace questo elemento.
  10. topcasa

    topcasa Membro Storico

    Agente Immobiliare
    RSPP – artt. 2, 32 -34 Dlgs. 81

    Nell’ambito della complessa normativa sulla sicurezza sul lavoro e delle figure che essa disciplina, vi è l’RSPP (Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione), il cui ruolo può essere assegnato al datore di lavoro nei casi previsti dalla legge.
    Nel Testo Unico sulla Sicurezza sul Lavoro (T.U.S.L. o D. Lgs. 81/08) si inizia a parlare di tale figura già nell’articolo 2 dello stesso, nel quale vengono date le definizioni, oltre che dell’RSPP, di tutte le altre figure professionali che gravitano in un qualsiasi luogo di lavoro, a partire dal lavoratore e arrivando fino a vari dirigenti e preposti.
    In particolare l’art. 2 in merito all’RSPP : persona in possesso delle capacità e dei requisiti professionali di cui all’articolo 32 designata dal datore di lavoro, a cui risponde, per coordinare il servizio di prevenzione e protezione dai rischi. Come si evince da quanto riportato il datore di lavoro ha l’obbligo di incaricare una persona perché svolga le mansioni e i compiti tipici di chi deve tutelare la salute e la sicurezza dei lavoratori.
    L’art 34 stabilisce che l’imprenditore può ricoprire il ruolo di RSPP nei casi seguenti:
    • Industrie e imprese artigiane che non superino i 30 dipendenti;
    • aziende agricole e/o zootecniche fino a10 dipendenti;
    • imprese ittiche che non superino i 20 impiegati;
    • tutte le altre non catalogabili come sopra che abbiano in organico fino a un massimo di 20 dipendenti.
    In tutti gli altri casi il datore di lavoro deve nominare un RSPP fra i suoi dipendenti oppure affidarsi a un consulente esterno.
    A prescindere se l’RSPP sia il capo ufficio, un lavoratore e un esterno, egli deve essere sempre debitamente formato e aggiornato sulla sicurezza sul lavoro.
    Il datore di lavoro deve produrre, a richiesta degli organi preposti al controllo, tutta la documentazione che certifichi la sua preparazione e attestare quindi che sia in possesso delle capacità e requisiti professionali di cui all’art. 2 già citato. Come vedi ho anche ragione io, premesso che io sono RSPP in un istituto penitenziario con 400 dipendenti, ma hai anche ragione tu nel caso di piccole strutture, come specificato dalla stessa normativa,
    [DOUBLEPOST=1369052064,1369051683][/DOUBLEPOST]E' farlo fare ai dipendenti che non avrebbe senso... cosa fanno? Responsabili del Servizio di Protezione e Prevenzione senza la possibilità di spendere soldi per la sicurezza? Come vedi ha senso farlo fare a dipendenti di fiducia vedi il mio caso, io propongo, ed il centro costi valuta la spesa ed il Dirigente se ha capienza autorizza.
    Certo nella realtà nostra difficilmente ci potremo avvalere di un RSPP esterno, e si cerca di centralizzare il tutto nella stessa figura, ma di sicuro non si può generalizzare o affermare quello che dici tu.
    Tutto questo senza nessuna polemica, ma giusto per cercare d'inserire questa figura, che ormai pare debba fare parte anche di noi.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina