1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. Pontilio

    Pontilio Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Starei per acquistare un vecchio casolare in pietra in discrete condizioni strutturali, già parzialmente ristrutturato a fine anni 70. Ho tuttavia scoperto che due finestre aperte su uno dei muri perimetrali (che sono portanti) sono state dichirate in una variante presentata al comune ma non al genio civile. Non esistono vicini. Mi chiedevo se è possibile evitare di passare per il Genio civile con il rischio che mi venga chiesto un adeguamento strutturale completo della casa. La casa ha un ampio giardino e non ci sono problemi di vicinato. Grazie
     
  2. SALVES

    SALVES Membro Senior

    Altro Professionista
    La variante che data riporta e qual'è la sua attuale situazione burocratica?

    Cioè fu fatto inizio lavori relativi a tale varirante?

    Devi completare lavori richiesti con tale variante o cosa devi intraprendere per renderla alle tue esigenze?

    Ciao salves
     
  3. H&F

    H&F Membro Assiduo

    Altro Professionista
    Sei in zona sismica ?
     
  4. SALVES

    SALVES Membro Senior

    Altro Professionista
    Mi chiedo sia adesso che anche in riferimento della normativa precedente in materia sismica quali siano le zone non dichiarate sismiche?

    Prima esistevano alcune zone che non dovevano osservare alcuni accorgimenti in riferimento ad alcune particolari situazione di sollecitazioni ma era previsto solo nelle zone dichiarate con sismicità 6 che comunque dovevano osservare le caratteristiche basilari sulla staticità, adesso penso con l'esempio del molise (scuola elementare) nessuna zona è stata dichiarata con grado basso ma con una certa gravità che obbliga ad osservare ancora più norme sulle sollecitazioni.
     
  5. ssimone75

    ssimone75 Membro Attivo

    Altro Professionista
    Beh, le "alcune zone" prima del 2003 era circa il 50% del territorio italiano, quindi... sapere la collocazione e la data dell'opera edilizia è fondamentale.
    In ogni caso, al di là della sismica, aprire 2 finestre comporta comunque una verifica statica che dovrebbe aver fatto il tecnico che ha presentato la variante.
     
    A H&F piace questo elemento.
  6. SALVES

    SALVES Membro Senior

    Altro Professionista
    Quello che voglio dire è che tutto il teritorio nazionale è in zona sismica, varia solo il grado di rischio, in base al quale occorre fare o no alcune verifiche specifiche sulle sollecitazioni.

    Quindi l'apertura di due finestre su un muro perimetrale che non osservano le caratteristiche tecnice minime non sono consentite in nessun sito sia esso di bassa o alta sismicità.
     
    A m.barelli piace questo elemento.
  7. ssimone75

    ssimone75 Membro Attivo

    Altro Professionista
    quello che dici continua a essere sbagliato rispetto al quesito...
    oggi è così ma il quesito fa riferimento a una variante presentata nell'anno X
    ante 2003 c'erano molte zone NON CLASSIFICATE (=non sismiche), quindi...
    senza sapere anno e luogo è inutile dare risposte
     
    A H&F piace questo elemento.
  8. SALVES

    SALVES Membro Senior

    Altro Professionista
    Infatti le norme precedenti il 2003 prevedevano

    2.6.3. Verifica sismica.
    La verifica riferita alla resistenza a rottura della muratura va effettuata per la combinazione delle azioni prescritte dalle norme approvate con decreto ministeriale 3-3-1975 e delle forze statiche orizzontali qui specificate.
    La risultante delle forze orizzontali viene valutata conl’espressione
    Ft = β C Wt

    Si ha pertanto per:
    - le zone sismiche con grado di sismicità S=12, β C=0,40;
    - le zone sismiche con grado di sismicità S=9, β C=0,28;
    - le zone sismiche con grado di sismicità S=6, β C=0,16.
    ecc.ecc.

    Come vedi anche nella classe più bassa era prevista la verifica sismica.

    Quindi come già detto non esistevano zone completamente non sismiche semmai non classificate in quanto storicamente assenti di eventi sismici e quantìaltro.

    Con questo chiudo vistà la nuova delucidazione del mio discorso.
     
  9. ssimone75

    ssimone75 Membro Attivo

    Altro Professionista
    Continui ad arrampicarti sugli specchi.
    Le zone non classificate non prevedevano nessun grado di sismicità e quindi nessuna verifica sismica (= non sismiche per le leggi).
    Meno del grado di sismicità 6 (che era bassa sismicità) non c'era niente, nulla, nada, zero (infatti prima del tuo "etc. etc." che non vuole dire nulla hai messo il punto)
    Non a caso ad esempio in Emilia si costruivano tutti i capannoni senza connessioni strutturali: la legge non prevedeva verifiche sismiche.
    Chiudo ovviamente anch'io qui, su internet c'è abbastanza per verificare da parte di chiunque.
     
    A m.barelli, SALVES e H&F piace questo elemento.
  10. H&F

    H&F Membro Assiduo

    Altro Professionista
    Concordo :stretta_di_mano:
     
    A SALVES e ssimone75 piace questo messaggio.
  11. profmax

    profmax Nuovo Iscritto

    Agente Immobiliare
    Non possono considerarsi luci in senso tecnico, soggette alle limitazioni imposte dall'art. 901 c.c., le aperture praticate nel muro comune, quando ad esse siano applicati......... T.A.R. VENETO, SEZ. II, SENTENZA DEL 18-01-2013, N. 44
    segui questa senteza su e-housebook news magari ti è di aiuto.
     
    A libio77 piace questo elemento.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina