dap

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
buongiorno sono nuova nel forum. volevo chiedervi aiuto, vi presento la situazione.
sono entrata in affitto a metà gennaio '22.
A Pasqua ci accorgiamo che la caldaia perde acqua; chiamo il proprietario che mi dice di contattare l'amministratore, il quale mi dice di chiamare il tecnico della caldaia e che una volta visto il problema, avremmo stabilito cosa era spesa ordinaria e cosa straordinaria, in modo da addebitare il costo dell'intervento ed eventuale riparazione a me o al proprietario.
il tecnico doveva dirmi quando aveva disponibilità, non ha più chiamato e io tra una cosa e l'altra non ho sollecitato.
A inizio Maggio sale la vicina di casa che abita al piano di sotto, dicendo che ha i muri bagnati.. colpa della caldaia che perde. richiamo il tecnico che questa volta viene in giornata e mi stringe un bullone.
risolto il problema, va dall'amministratore: la spesa viene considerata ordinaria (65€) ma il proprietario dice che essendo noi lì da poco, ci solleva da questo pagamento, ma che i danni causati ai vicini di sotto toccano a noi perchè la sua assicurazione non copre e perchè siamo noi responsabili, dicendomi che l'assicurazione copre i muri e i tubi interni alla muratura, non quelli esterni.
la mia domanda è: davvero il danno procurato dalla caldaia è a carico mio in quanto inquilina?
io sono tenuta alla pulizia fumi e bollino blu (da fare una volta l'anno; in questo caso la caldaia era stata pulita a Luglio 2021, noi dobbiamo farla a Luglio 2022, quindi la caldaia doveva essere a posto quando ci è stata "consegnata").
ho ragione a dire che l'imbiancatura dei muri del vicino di sotto (rovinati dalla perdita della caldaia del mio appartamento) è a carico del proprietario e non mia? e se ho ragione, ci sono riferimenti normativi a cui appellarmi?
ringrazio in anticipo tutti coloro che sapranno aiutarmi
dap
 

il_dalfo

Membro Assiduo
Professionista
ho ragione a dire che l'imbiancatura dei muri del vicino di sotto (rovinati dalla perdita della caldaia del mio appartamento) è a carico del proprietario e non mia? e se ho ragione, ci sono riferimenti normativi a cui appellarmi?
Se l'inquilina "sale" per via dei muri bagnati, m'immagino una perdita di non poco conto (immaginate la quantità di acqua necessaria ad imbibire un muro per poi calare attraverso il massetto, il solaio ed infine penetrare oltre l'intonacatura e la finitura fino ad esser visibile al piano di sotto...)

Lo stillicidio proveniva dalla caldaia?
Se si, era una goccia ogni 3 ore o ogni 3 secondi?
 

dap

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
Nel momento in cui la vicina ci ha comunicato che i muri erano bagnati abbiamo visto che la perdita si era velocizzata.. circa una goccia al secondo
 

specialist

Membro Storico
Privato Cittadino
ho ragione a dire che l'imbiancatura dei muri del vicino di sotto (rovinati dalla perdita della caldaia del mio appartamento) è a carico del proprietario e non mia?
No, se l'intervento è stato considerato ordinario è colpa tua perché ti sei gingillata trascurando la perdita per due-tre settimane e la tua negligenza ha aggravato il danno ai tuoi vicini. Io se fossi stato il proprietario non avrei neppure pagato l'intervento.
 

Bagudi

Fondatore
Membro dello Staff
Agente Immobiliare
No, se l'intervento è stato considerato ordinario è colpa tua perché ti sei gingillata trascurando la perdita per due-tre settimane e la tua negligenza ha aggravato il danno ai tuoi vicini. Io se fossi stato il proprietario non avrei neppure pagato l'intervento.
Sono d'accordo.
Hai perso tempo immotivatamente, quindi oggi la responsabilità è tua.
 
U

Utente Cancellato 72152

Ospite
il tecnico doveva dirmi quando aveva disponibilità, non ha più chiamato e io tra una cosa e l'altra non ho sollecitato.

Come è già stato precisato, l'errore sta qui. "Tra una cosa e l'altra non ho sollecitato", non esiste, non è una scusante: la colpa è tua perché dovresti vigilare affinché non ci siano perdite, e qualora ci fossero, tu dovresti attivarti immediatamente fino ad eliminare la corrispondente causa.
 

n3m3six

Membro Attivo
Privato Cittadino
Un inquilino o proprietario (se abita l'appartamento) ben farebbe ad avere anche un'assicurazione privata. Anche perché danni causati in maniera diretta o indiretta, sono sempre imputabili a chi l'immobile lo abita. Se cade un vaso in testa a qualcuno, ne risponde l'inquilino o il proprietario?
 

Gratis per sempre!

  • > Crea Discussioni e poni quesiti
  • > Trova Consigli e Suggerimenti
  • > Elimina la Pubblicità!
  • > Informarti sulle ultime Novità

Le Ultime Discussioni

Alto