1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. Alessandro Frisoli

    Alessandro Frisoli Fondatore

    Agente Immobiliare
    Per i colleghi e non, è di ieri la notizia che il Governo voglia attuare una specie di liberalizzazione con l'aumento del 30% delle cubature esistenti senza particolari autorizzazioni da parte del comune ma con una perizia giurata da parte di un tecnico abilitato. Nel progetto è previsto anche l'abbattimento di edifici esistenti (edificati prima del 1989 e non soggetti a particolari vincoli) e la ricostruzione del nuovo con un aumento di cubatura del 30%, che ne pensate ?
     
  2. Maurizio Zucchetti

    Maurizio Zucchetti Fondatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    ... è il governo dei costruttori, che ti aspetti! :risata:

    Taita ;)
     
  3. Patty

    Patty Nuovo Iscritto

    Agente Immobiliare
    Penso che il problema dell'edilizia in questo momento non è la burocratizzazione ma la mancanza di liquidità, quindi penso che sarà uno strumento utile solo a chi di soldi ne ha già a palate e vuole apliarsi la villa in sardegna ;)
     
  4. puntoimm

    puntoimm Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Vi sembrerà un controsenso ma l'iniziativa mi trova daccordo. Introdurre questa possibilità vuol dire dare una boccata di ossigeno al comparto e secondo me se ne avvantaggerà la nazione intera.
    Ricordiamoci che più si parlerà di crisi meno soldi circoleranno, meno soldi circolano più si blocca l'economia e indirettamente anche noi.
    Invece di stare qui a polemizzare usciamo fuori dai nostri uffici in mezzo alla gente e cerchiamo di far capire loro che è vero che c'è un certo ristagno del mercato generale ma se ci rintaniamo dentro le proprie case e non affrontiamo il mercato piomberemo ancora più giù.
    Io sono convinto che c'è bisogno solo di un pizzico di ottimismo e tutto si rimetterà a posto
     
  5. Birillo

    Birillo Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Anche io sono d'accordo con la manovra: meglio dare respiro all'edilizia e a tutto l'indotto che sta attorno. Il prezzo del cemento e del ferro sono scesi. Sicuramente chi ha i soldi adesso acquista immobili a buon mercato oppure ha la possibilità di costruire però pensiamo a quanta gente ruota attorno all mondo delle costruzioni. E poi.....se non ci fosse questa manovra chi non ha i soldi continua a star peggio perchè nulla si muove; chi invece i soldi li ha continua a vivere (quasi) tranquillamente. Quindi ben venga l'ampliamento della villa in Sardegna....ma anche la Puglia non è male ;)
     
  6. claudio vesentini

    claudio vesentini Nuovo Iscritto

    Agente Immobiliare
    Bella idea ma...., aspettiamo cosa verrà approvato.
     
  7. Area Immobiliare

    Area Immobiliare Nuovo Iscritto

    Agente Immobiliare
    Io sono sicuro che nel nostro paese occorra "subito immediatamente" qualcosa, qualunque cosa, possa smuovere la fase di stallo che stiamo vivendo, non saprei dire sè con questa manovra della realizzazzione del 30% della cubatura sia o meno valida, ma la considero sicuramente positiva perchè smuove questa lunga fase di negatività per il nostro settore. Se è vero così come dicono gli esperti dell'economia, che siamo all'inizio di un lunga discesa, per cui bisogna difendersi come meglio si può e affrontare in maniera adeguata questa crisi che investe in maniera globale tutte le attività.
     
  8. casabella

    casabella Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Punti salienti:
    possibilità di aumentare del 20%, sia nel caso di edilizia residenziale che commerciale, la cubatura degli immobili esistenti; del 30% nel caso di abbattimento e ricostruzione di edifici obsoleti; del 35% nel caso il nuovo edificio sia ricostruito con le regole della bioedilizia e del risparmio energetico. Allo studio ci sono anche nuovi sgravi fiscali. Berlusconi ieri mattina ha fatto due esempi, in Consiglio dei ministri: «Il padre che vuole costruire una stanza in più di una villetta, per i figli; due proprietari di villette attigue che vogliono unirle». Aggiungono a scanso di equivoci i suoi collaboratori: «Ovviamente parliamo solo di immobili in regola con le norme edilizie, con i vincoli paesaggistici ed ambientali ». Perché la bozza del progetto di legge è da smistare alle Regioni? Perché la competenza normativa in materia è regionale.

    La vecchia licenza edilizia in soffitta.
    Sostituita da una perizia giurata di un tecnico. Una norma che da sola «sarebbe uno choc per l'economia, un colpo al cuore della burocrazia inutile e un volano enorme per l'edilizia e le attività collegate».

    Quello che appare come l'atto più forte: una certificazione di conformità, da rendere con perizia giurata, da parte di un tecnico. Al posto del permesso a costruire. Per le nuove costruzioni, così come nel caso dell'aumento di cubatura. Nella sostanza sarebbe un architetto o un ingegnere, su incarico del privato, e assumendosi le responsabilità (anche penali) della dichiarazione, a sostituirsi agli attuali uffici comunali di edilizia.

    Una norma che taglierebbe drasticamente i tempi per costruire.



    Se và in porto si ricomincia alla grande!!! :D
    Vai Berlusca, pensaci tu! :risata: :risata: :risata:

    Barbara :fico:
     
  9. claudiabiola

    claudiabiola Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    :spunta: sono d'accordo con te, anche se resta il problema della liquidità: le banche checchè ne dicano, sono troppo restie a concedere finanziamenti a tutto il settore che ruota intorno all'edilizia e stanno rendendo impossibile la vita anche a chi sta cercando di tenere duro.
     
  10. mariluz

    mariluz Nuovo Iscritto

    Agente Immobiliare
    ciao sono mariluz volevo dirti che per me è una cosa giusta quello che sta facendo il governo sta facendo del suo meglio per poter far crescere e andare meglio il mondo.io sono contenta cosi lavorano tutti muratori,tecnici,professionisti ecc.ciao :risata: :risata:
     
  11. Tita

    Tita Nuovo Iscritto

    Agente Immobiliare
    L' idea di Berlusconi mi trova perfettamente d'accordo, credo che sia una bella boccata di ossigeno sia per il settore che per l'indotto, poi lo trovo meraviglioso per togliere via tutta quella burocrazia che ci ammazza, spero solo che le Regioni riescano a mettre in pratica bene,ma ho i miei dubbi!!!!!!
     
  12. Alessandro Frisoli

    Alessandro Frisoli Fondatore

    Agente Immobiliare
    Il problema della mancanza di liquidità è però da analizzare meglio. Diciamo che negli anni passati si sono visti gli istituti di credito erogare mutui fino al 120% !! acquisto casa + spese + ristrutturazione, e il cliente si presentava con 500 euro in contanti e usciva con un appartamento da 120.000 e un muto di 40/50 anni a tasso variabile, con rapporto rata/reddito al 50% . Forse era quella la stortura, Oggi per mancanza di liquidità si intende che ti concedo fino all'80% del valore dell'immobile con rapporto rata/reddito al 35% massimo e gli istituti di credito sono molto più accorti nel concedere il mutuo. Detto questo se il progetto governativo , a prescindere se ci piaccia o meno, dovesse andare in porto darebbe senz'altro un grosso aiuto al nostro settore. Pensate a vecchi ruderi da ristrutturare come potrebbero diventare appettibili
     
  13. Birillo

    Birillo Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    In Puglia abbiamo una giunta di sinistra.....speriamo non si oppongano per partito preso!
     
  14. Alessandro Frisoli

    Alessandro Frisoli Fondatore

    Agente Immobiliare
    Non credo si tratti di essere pro goverantivi o contro il governo, si tratta di studiare delle misure che rilancino l'edilizia, secondo me la leva fiscale ha sempre pagato, Vi ricordate la legge Tremonti sulla detassazione degli utili reinvestiti ? Dalle mie parti sparirono letteralmente uffici e capannoni... bei tempi
     
  15. Patty

    Patty Nuovo Iscritto

    Agente Immobiliare
    Questa è l'unica parte della proposta che mi trova d'accordo, dovrebbero fare solo questa, altrimenti l'Italia perderà l'ultima possibilità di qualificare il suo patrimonio immobiliare, ricordiamoci sempre che le spese di riscaldamento sono spesso insostenibili e che anche gli immobili nuovi propongono isolamento tipo stirodur di soli 5cm e che il costo del combustibile sarà sempre maggiore.

    Però il 35% mi sembra davvero tanto! considerate che aumentare la cubatura significa anche aumentare il carico urbanistico (più persone residenti) questo pone un problema banale ma che va risolto per tempo (potrebbe anche diventare un benefit se il comune ha soldi per intervenire) stò parlando delle fognature, già ad oggi sono spesso sottodimensionate, immaginate .... più gente, più sciacquoni .... le fogne scoppiano :occhi_al_cielo:
    Poi resta da vedere se alla gente piacerà di vivere tutti ammassati in edifici enormi che data la povertà incombente potrebbero trasformarsi in ghetti come le bonlieu parigine, :? sperin bèn! Perchè comunque ci sono dei precedenti riusciti benissimo, vi spiego:

    Un condominio decide di riqualificarsi energeticamente ma non ha i soldi per farlo, soluzione: costruiscono un nuovo piano sul tetto e vendendo quello rinnovano tutto l'involucro del condominio :D (sempre che le strutture sopportino l'aumento del peso altrimenti al primo terremoto fa una strage! :shock: )
     
  16. Sergio Caruso

    Sergio Caruso Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Dicono che Liguria sarà tagliata fuori!!!
    Non mi meraviglierei!!!
    Speriamo bene!!!
     
  17. caviapp

    caviapp Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    beh, i vicini toscani hanno già detto NO! (sarà mica perchè il Silvio gliè di molto antipatico?)
     
  18. antoniapalma

    antoniapalma Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Io sono d'accordo perchè rimetterebbe in moto l'economia.Con tutto quello che ruota attorno all'edilizia... a cominciare dai posti di lavoro!! (e, mi sembra che non sia roba da poco!.)
    Purtroppo, essendo la Puglia un'amministrazione di sinistra qui non ne vedremo sicuramente l'applicazione e, sarà un vero peccato, perchè in paesi come il mio dove , a tutt'oggi, non esiste un piano regolatore e nei terreni non si può proprio costruire, nè fare ampliamenti nella maggior parte dei casi, molti rustici hanno vendite molto difficili.
    Se la legge è fatta bene, e così pare , visto che tiene conto dei vincoli paesaggistici e agevola la bioedilizia, mi chiedo dove sia il problema!.
    A chi può dare fastidio se in una villa si aggiungono due stanze?
    E la cosa più interessante è che sia stata finalmente tolta questa benedetta burocrazia affidando tutto ad un professionista!

    Riguardo alle banche se hanno fatto l'errore di erogare mutui a chiunque, oggi non concederli a chi ha le carte a posto non certo stanno avendo un comportamento giusto!( in questo momento una banca mi sta bloccando una vendita, ma la cambierò subito)
    E, aggiungo l'errore più grosso l'hanno fatto consigliando il mutuo a tasso variabile a gente che non era in grado di capirne la differenza!!
    Ecco quindi le sofferenze bancarie accanto a quelle( sempre in aumento) di coppie che separandosi non hanno avuto l'interesse a continuare il mutuo. E' il prezzo che stanno pagando per scelte sbagliate, peccato che le conseguenze le care banche le stiano scaricando su noi tutti.
    Io, poi mi sono chiesta, ma i media quando hanno parlato dei mutui, si sono sempre riferiti a quelli a tasso variabile, ma perchè nessuno l'hai mai precisato? Le rate che si gonfiavano non erano certo quelle a tasso fisso, quindi, perchè dare notizie non giuste con conseguenze negative che noi abbiamo avuto sul mercato immobiliare?
     
  19. Patty

    Patty Nuovo Iscritto

    Agente Immobiliare
    Scusatemi se insisto ma vorrei che qualcuno mi aiutasse a capire,
    Poniamo anche che le banche riprendano a concedere i mutui, dalle mie parti esistono già centinaia di appartamenti invenduti, interi condomini (da voi no?) quindi se ne costruiamo degli altri poi chi se li compra? :domanda: Nel senso che comunque la popolazione non stà aumentando di numero, al massimo possiamo "sperare" in un boom di single che vogliono tutti abitare da soli (scenario estremo solo per rendere l'idea!). Dico questo perchè nella villetta, con due camere in più si sta felicemente più comodi; invece su un condominio, con un piano in più si stà con magari quattro appartamenti in più ...
    Insomma mi chiedo se esiste veramente una tale quantità di domanda da soddisfare, perchè se non c'è, conoscete anche voi le leggi del mercato: moltissima offerta + normale domanda = prezzi bassi
    Cos'è che mi sfugge?
     
  20. Alessandro Frisoli

    Alessandro Frisoli Fondatore

    Agente Immobiliare
    Patty, il tuo ragionamento non fa una piega, anche qui l'offerta supera abbondatemente la domanda, ma non credo che si tratti di una liberalizzazione selvaggia nel costruire, cosa che mi troverebbe in disaccordo, ma di aumentare la cubatura sull'esistente. Presumo che i palazzi, i condomini, non vengano interessati, per motivi pratici, da un simile provvedimento, vi immaginate un'assemblea con all'ordine del giorno la sopraelevazione di un piano ? Io penso a delle strutture fatiscenti, a delle singole unità immobiliari, che diverrebbero sicuramente più appetibili, dando il via ad un maggior numero di transazioni, almeno quella è la speranza, poi lo sai meglio di me, tra il dire e il fare...
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina