1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. onciao2009

    onciao2009 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Buon pomeriggio,
    ho un gorsso problema:
    vorrei rilevare un immobile di famiglia che non ha il certificato di abitabilità.
    Per ottenerlo mi hanno detto che è necessaria una perizia di un ingegnere ( perizia di statiticità del fabbbricato).
    La cosa che mi preoccupa di più è che il fabbricato ha delle difformità rispetto al progetto originario, quindi dovrei pagare una sanatoria al comune.
    Domanda:
    quali sarebbero i costi , o meglio come faccio a calcolarli?
    L' ingegnere non mi garantisce il rilascio del certificato in nessun caso, anche pagando una sanatoria.
    Premetto che gli abusi non sono da demolire, ma solo da sanare.:triste:
    Ho un forte dubbio se abbandonare l'idea di acquisto di questo fabbricato, o andare avanti comunque.
    Il dilemma è che la persona a cui mi sono rivolta non è in grado di quantificare il costo del tutto, e la mia paura è di buttare soldi al vento.
    A qualcuno è capitato?
    La banca non mi passa il mutuo senza il certificato di abitabilità...sono disperata...grazie a chi potrà aiutarmi
     
  2. SALVES

    SALVES Membro Senior

    Altro Professionista
    Qual'è l'abuso e/o la difformita rispetto al progetto originario?
     
  3. onciao2009

    onciao2009 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    ciao, l' abuso è relativo alle volumetrie...un piano interrato ha un'altezza superiore di oltre un metro rispetto al progetto originale, inoltre è stata fatta una copertura in terrazzo più alta di quanto dichiarato.. ti parlo di una costruzione terminata i primi anni 80..chi ha seguito i lavori non ha comunicato la chiusura dei lavori e non ha comuicato le varianti di progetto..inoltre non ha ritirato il certificato di abitabilità...siamo molto preoccupati, in quanto si tratta di un immobile che se non rilevo io liquidando gli altri eredi comunque alla morte dei proprietari erediteremo di diritto...temo controlli da parte delle autorità competenti..se ci fosse una via d'uscita ne sarei sollevata..solo che mi parlano di cifre astronomiche perla sanatoria
     
  4. giovanniEDC

    giovanniEDC Membro Junior

    Agente Immobiliare
    Benchè si tratti di un immobile di famiglia, se te lo vendono e tu lo paghi, sarebbe normale che la sanatoria se l'accollino gli attuali proprietari. L'aumento di volume può dare luogo a sanzioni elevate e non è neanche detto che sia sanabile.
     
    A onciao2009 piace questo elemento.
  5. SALVES

    SALVES Membro Senior

    Altro Professionista
    Attualmente in questa situazione è insanabile e non commerciabile, a meno che non si facciano bene i conti plano volumetrici.
    Hai verificato se i tuoi genitori avessero avviato qualche condono 1985, 1994 o 2003?
     
    A onciao2009 piace questo elemento.
  6. onciao2009

    onciao2009 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    purtroppo no
     
  7. giovanniEDC

    giovanniEDC Membro Junior

    Agente Immobiliare
    le difformità sono significative, ma non è detto che sia insanabile. Certo quantomeno l'aumento di volume ti costerà... ti occorre un tecnico, bravo e che sia di casa in comune.
     
    A onciao2009 piace questo elemento.
  8. onciao2009

    onciao2009 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Purtroppo non è stato richiesto e mi hanno detto che non ce ne saranno altri di condoni..ma la donazione può essere fatta ai figli in questo caso?
     
  9. SALVES

    SALVES Membro Senior

    Altro Professionista
    No, perchè dovete dichiarare la conformità urbanistica e catastale di quanto viene messo in donazione. Come detto prima e suggerito da giovanni EDC, occorre che l'immobile e i suoi documenti vengano visionati da un tecnico che verifichi se c'è la possibilita di intervenire ai sensi dell'art. 36 e/o 37 del d.p.r. 380/01.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina