• immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

alexbgd

Membro Attivo
Agente Immobiliare
Buongiorno a tutti , mi serve la vostra opinione .
Un contratto di locazione residenziale 3anni + 2 che preveda la possibilità per i primi 3 anni di pagare, da parte del conduttore, un canone più basso. Nel contratto si scriverà che si concede questa agevolazione per venire incontro a lavori di ristrutturazione che sarebbero stati a carico del locatore ma che saranno a cura e spese dell'inquilino.È a posto sia con le tasse, ( pagherà non sull'importo del contratto ma su quello effettivamente percepito) sia con l'ufficio del registro? Grazie
 
Ultima modifica di un moderatore:

carla vecchi

Membro Attivo
Agente Immobiliare
L'importante è che il canone rientri comunque nella fascia tra il minimo e il massimo: in caso contrario non potrà essere asseverato dalle associazioni (ove richiesto) o comunque accettato da Comune per le agevolazioni IMU. Non sono ammesse eccezioni, a meno che il cliente non sia una grande proprietà citata negli accordi territoriali. Per quanto riguarda le tasse, in fase di registrazione è possibile indicare i canoni diversi
 

CheCasa!

Membro Supporter
Membro dello Staff
Agente Immobiliare
Buongiorno a tutti , mi serve la vostra opinione .
Un contratto di locazione residenziale 3anni + 2 che preveda la possibilità per i primi 3 anni di pagare, da parte del conduttore, un canone più basso. Nel contratto si scriverà che si concede questa agevolazione per venire incontro a lavori di ristrutturazione che sarebbero stati a carico del locatore ma che saranno a cura e spese dell'inquilino.È a posto sia con le tasse, ( pagherà non sull'importo del contratto ma su quello effettivamente percepito) sia con l'ufficio del registro? Grazie
Secondo me il contratto 3+2 non può essere in alcun modo modificato rispetto alla sua formula codificata, a pena della perdita delle agevolazioni fiscali. Quindi, se gli accordi territoriali non prevedono la possibilità dell'inserimento di scontistiche, non sarei favorevole ad inserle arbitrariamente.

Poi non si capisce. Se lo sconto fosse di x euro da suddividerlo in 3 anni, perchè non spalmarlo su 5 evitando di inserire in contratto un canone astrattamente progressivo o clausole non previste dal contratto standard?
 

ab.qualcosa

Membro Storico
Agente Immobiliare
Io credo che il canone ridotto sia accettabile (purché quello non ridotto rientri negli accordi territoriali), e che debba semplicemente essere presentato come sconto fatto al conduttore.
A quel punto paghi su quanto effettivamente percepito.
 

alexbgd

Membro Attivo
Agente Immobiliare
Il canone base rientra ovviamente negli accordi territoriali . Il mio dubbio è come formulare il canone per essere tassato quanto realmente percepito e non quanto concordato.
 

ab.qualcosa

Membro Storico
Agente Immobiliare
Ritengo che basti che non sia sottinteso un vantaggio per il locatore (come ad esempio sarebbe se indicassi una ristrutturazione).
 

josko

Membro Junior
Agente Immobiliare
Hai mai pensato di inserire nel contratto ad esempio che alcuni canoni saranno abbuonati o ridotti per far fronte alla ristrutturazione sempre stando nei minimi e massimi.
 

dormiente

Membro Senior
Agente Immobiliare
Ma quale sarebbe la differenza del canone previsto dagli accordi e quello ridotto ulteriormente. Perchè forse converrebbe fare un 3 +2 tutto ridotto e aspettare la fine del contratto. Conta i 2 anni, quanto ci rimetteresti?
 

alexbgd

Membro Attivo
Agente Immobiliare
Hai mai pensato di inserire nel contratto ad esempio che alcuni canoni saranno abbuonati o ridotti per far fronte alla ristrutturazione sempre stando nei minimi e massimi.
Certo, ridotti . Canone base e canone ridotto sempre nei min/mass. Il dubio è, quale canone sarà tassato ??? Base o vero, percepito ????
 

Bastimento

Membro Storico
Privato Cittadino
Forse non è stato compreso l'intervento di @ab.qualcosa : la regola generale è che se la motivazione dello sconto è in compensazione di lavori fatti dal conduttore ma che competevano al locatore, questi vengono considerati come un pagamento in natura. E quindi possono tassare il reddito del locatore in funzione del canone a regime.
Se trovi un addetto pignolo della AgEntrate, .....
 

alexbgd

Membro Attivo
Agente Immobiliare
Certo, ridotti . Canone base e canone ridotto sempre nei min/mass. Il dubio è, quale canone sarà tassato ??? Base o vero, percepito ????
K
Corretto quanto dice @Bastimento
A miei clienti è successo.
ho capito , dovrei solo
Corretto quanto dice @Bastimento
A miei clienti è successo.
Ok. Se scrivo solo “che saranno a cura e spese del conduttore “ senza nominare locatore ?
 

Roby

Fondatore
Agente Immobiliare
una bella chiaccherata con un funzionario del Ade del tuo paese ti converrebbe.
Anche perchè da provincia a provincia e regione e comune interpretano un poco come vogliono.
a mio parere paga tasse sul canone percepito al di là dello sconto
 

alexbgd

Membro Attivo
Agente Immobiliare
una bella chiaccherata con un funzionario del Ade del tuo paese ti converrebbe.
Anche perchè da provincia a provincia e regione e comune interpretano un poco come vogliono.
a mio parere paga tasse sul canone percepito al di là dello sconto
Roma
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

Ciao a tutti. Io ho un problema legato alla provvigione dell'agenzia immobiliare, spero di potermi spiegare con chiarezza.
La provvigione dell'agenzia dichiarata il giorno del rogito sul contratto notarile, é stata di euro 2000 ma, da scrittura privata tra acquirente e agente era di euro 4000. Adesso l'agente immobiliare vuole gli altri soldi tramite avvocato. É giusto tutto ciò?
Merypic ha scritto sul profilo di PyerSilvio.
Salve, piacere. Io mi muovo porta a porta ma la maggior parte delle volte mi imbatto su immobili già presenti sul mercato o fuori prezzo o entrambe le cose. C'è secondo lei un sistema per trovare case non ancora presenti sul mercato? Grazie in anticipo. Se poi si potesse parlare in privato mi farebbe piacere, mi sembra una persona che potrebbe darmi molti suggerimenti interessanti.
Alto