• immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Sagha

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
Al ridosso del'anno 2017, io e mio marito abbiamo visto una casa in vendita ..beh non direi che era una reggia pero adatta al nostro budget ,abbiamo contattato l'agenzia fatto il sopraluogo é discreta é stato rifatto il tetto e ristrutturata esternamente ..dico esternamente perche pare che questo rinnovo é avvenuto doppo anni di filtrazioni in somma giunto il momento di imbiancare casa é veramente un desastro le pareti stanno venndo giû un po' alla volta...che posso fare si puo denunciare questa mancanza di trasparenza
 

Allegati

Sabella

Membro Junior
Agente Immobiliare
Non saprei, in questi casi va sempre ponderata la possibilità dell'AI di conoscere il vizio dell'immobile e quanto realmente era a conoscenza del proprietario. Io, per esempio, non sarei in grado di capire ad occhio se una parete un domani potrà sgretolarsi come sta succedendo nelle foto che hai postato perchè non ho le competenze tecniche per capirlo.
 

Sabella

Membro Junior
Agente Immobiliare
Capisco. Purtroppo è una situazione veramente difficile anche perchè nell'atto notarile vi è la formula del "visto e piaciuto", poi c'è tutto il discorso dei vizi occulti e della responsabilità del venditore, ma dovresti dimostrare che ne fosse al corrente e che lo sapesse anche l'AI e che quei vizi fossero appunto "occulti" o meno. Insomma un bel terreno minato e pieno di ostacoli.
 

francesca63

Membro Senior
Privato Cittadino
In che condizioni era quando l’avete vista ?
Perché si può parlare di “vizi occulti” , se erano veramente occulti, non se erano visibili o facilmente identificabili.
 

Sagha

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
Quando l'ho vista era senza problemi..volevo solo imbiancare per scrupolo mio non per necessità.
 

Jan80

Membro Assiduo
Professionista
Da quello che vedo sembra un deterioramento dovuto a carbonatazione/cristallizzazione del laterizio (dovuto principalmente all'evaporazione dell'acqua), che non avviene nel giro di un anno!

Di contro si dovrebbe vedere dal vivo il problema dato che le lesioni sono pulite, quindi sembra si stiano staccando i frammenti di laterizio con attaccato l'intonaco e la pittura. Se è così non sembra che il predecente proprietario abbia rattoppato le murature per nascondere qualcosa.
 
Ultima modifica:

CheCasa!

Membro Supporter
Membro dello Staff
Agente Immobiliare
Al ridosso del'anno 2017, io e mio marito abbiamo visto una casa in vendita ..beh non direi che era una reggia pero adatta al nostro budget ,abbiamo contattato l'agenzia fatto il sopraluogo é discreta é stato rifatto il tetto e ristrutturata esternamente ..dico esternamente perche pare che questo rinnovo é avvenuto doppo anni di filtrazioni in somma giunto il momento di imbiancare casa é veramente un desastro le pareti stanno venndo giû un po' alla volta...che posso fare si puo denunciare questa mancanza di trasparenza
Devi effettuare un sopralluogo con un tecnico. In tutti i casi, anche al fine di una eventuale contestazione, sarà necessario redarre una relazione circostanziata.

In bocca al lupo
 

marchesini

Membro Assiduo
Privato Cittadino
Saranno danni dovuti ad anni di infiltrazioni di acqua... ma, da alcune foto, mi sembra di notare che il distacco degli intonaci sia dovuto anche ad un "assestamento" dell'immobile, ho notato crepe sopra le porte e "distacchi" dal soffitto.
Come già consigliato servirebbe un sopraluogo di un tecnico che valuti il tutto.
 

Jan80

Membro Assiduo
Professionista
In realtà anch'io come @marchesini avevo notato danni che si possono imputare ad assestamenti, sebbene l'angolazione faccia più pensare a scosse sismiche che ad altro.
Però da delle foto e senza vedere di persona il fabbricato si fa davvero fatica a risponderti.

Ci potrebbero essere delle concause, le infiltrazioni del passato e il rifacimento della copertura che, voglio sperare, non sia stata fatta poggiare sui primi muri che risultano in mattoni forati (o almeno così mi pare).

Da questo capisci che dovrai nominare un tecnico come già suggerito da @CheCasa! che si occupi di strutture e che possa ispezionare il fabbricato per poterti dare una risposta attinente ed eventualmente redigere una relazione sullo stato di degrado dell'immobile e sui possibili rimedi.

La relazione, che può divenire perizia, ti potrà servire nel caso si riscontrino gravi vizi del fabbricato ed eventuale richiesta danni per la quale ti servirà anche un legale. Per questo punto però è meglio aspettare il responso del tecnico prima di partire all'attacco.

Una cosa però non mi è molto chiara: quando è avvenuto il distacco? Il muro si è gonfiato e avete provato a raschiare l'intonaco? Non abitate l'immobile e quando ci siete tornati era già così?
 

ludovica83

Membro Vintage
Privato Cittadino
Grazie vedro l'potesi di un tecnico...
Senza quello non puoi fare molto.
Ti serve qualcuno che rediga una relazione... e non è certamente l'agente immobiliare.

Inoltre se hai letto tra i commenti alcuni hanno parlato di crepe di assestamento, tetti che si spera non poggino sul vecchio... danni da scosse sismiche etc..
Quindi non è che ti hanno scritto è il manto di copertura.... o una questione superficiale...

Direi che il tecnico ti serve con urgenza...
 

marcanto

Membro Assiduo
Professionista
L’interessato/a dovrebbe chiarire quali sono le sue priorità:
1) mi è stato venduto un qualcosa che forse presentava dei difetti a monte, quindi vi erano dei “vizi occulti” che mi sono stati nascosti.

2) lo stato di fatto delle cose è come si evince dalle foto, vorrei sapere da cosa dipende e quali sono le origini di tutto ciò.

Danni da assestamenti ?
Dalle foto non mi sembra un immobile fatto di recente e di solito (sempre) gli episodi di assestamento si verificano negli immobili di recente costruzione ……e durante pochi anni dalla fine dei lavori. Se per assestamento ci si riferiva a tali episodi.
Le lesioni agli Architravi delle porte mi sembrano sistematiche, ossia sono presenti in più porte e questo mi fa pensare ad una esecuzione dell'Architrave non adeguata.
Ossia l’elemento orizzontale sopra le porti non è sufficientemente resistente il che il carico che gli grava sopra (sicuramente di mattoni pieni) lo porta ad inflettersi e deformarsi o comunque a subire sollecitazioni che non regge creando le lesioni in diagonale a 45 ° che si notano.
Che effettivamente possono anche sembrare il risultato di una scossa sismica …..ma la sistematicità lascia pensare ad una esecuzione sbagliata.
Quindi in questo caso = DIFETTO di realizzazione della Architrave.

Si dovrebbe chiarire se la costruzione è in muratura oppure in telaio strutturale in calcestruzzo armato con travi e pilastri.
Poi ancora se tale unità abitativa si trovo proprio sotto al tetto rifatto, oppure no.

La foto postata, se non sbaglio la terza 20180918_193334.jpg
Mostra una “trave”, presumibilmente in legno sotto al soffitto con delle lesioni nella sua parte superiore e sottostante.
Nella parte sottostante tale travi si scorge una cassetta elettrica, che riduce la sezione del muro e la superficie di appoggi della stessa trave.
È presumibile che il carico del nuovo tetto (se l’immobile si trova sotto al tetto) sia stato incrementato tale da creare questo episodio di rottura in quel punto …..agevolato appunto dalla presenza della casetta elettrica.
Una cassetta elettrica sotto ad un punto di appoggio di trave è da galera !!!

Se il carico del nuovo tetto fosse la VERA causa, questo spiegherebbe anche le lesioni sulle porte, ma anche quelle nelle parti alte dei restanti muri .
poi
Condivido il pensiero che occorre un sopralluogo di un tecnico.
 

eldic

Membro Storico
Privato Cittadino
domandina stupida.
l'immobile a che anno risale? la zona (perugia, leggo) ha risentito dei recenti sciami sismici?
 

Jan80

Membro Assiduo
Professionista
Di certo serve un tecnico che esamini la situazione dal vivo. Non sapendo dove siano state scattate le foto non si riesce ad avere un quadro della situazione.

Di certo si vede uno sfaldamento del laterizio dovuto all'evaporazione dell'umidità che ha indubbiamente indebolito la muratura. Ci tengo a precisare che situazioni come questa le ho solo viste alla base di murature esterne dovute all'evaporazione dell'acqua di risalita stando al sole. Internamente non mi era mai capitato, ma sono conformi col racconto fatto da @Sagha .

Si dovrebbe capire se quello che si vede è dovuto a un solo distacco di materiale superficiale (le "crepe" dell'intonaco seguono i corselli di malta) e potrebbero essere localizzate solamente in corrispondenza ai percorsi fatti dall'acqua a suo tempo; oppure se esistono vere e proprie fratture della muratura (laterizio + corsi di malta) che starebbero a indicare un assestamento della nuova copertura, o meglio ancora un non idoneo scarico di peso su murature già ammalorate e almeno in parte realizzate da mattoni forati.
Se per esempio si fosse creato un cordolo sommitale in c.a. sopra al tramezzo si avrebbero fratture verticali al centro della parete che via via si inclinerebbero a 45° verso i muri perimetrali. Se poi su questo cordolo si fosse fatto poggiare parte del carico della copertura si otterrebbe la crisi delle murature e architravi esistenti che, chiaramente, erano state realizzate per ben altri carichi.

PERO' SIAMO NEL CAMPO DELLE IPOTESI, ANCHE PIU' VARIE.

Solo un tecnico potrà anzitutto localizzare il problema, fare una valutazione della sicurezza delle strutture portanti e di quelle portate ma che potrebbero costituire pericolo per l'incolumità degli occupanti e provvedere in un primo tempo alla salvaguardia di @Sagha e famiglia. Poi ci saranno gli accessi agli atti per verificare quanto depositato e accertamenti più minuziosi sullo stato dei luoghi per decidere come procedere.
 

marcanto

Membro Assiduo
Professionista
Nelle foto postate si individuano lesioni o fratture o come le vogliamo chiamare, tutte nelle parti alte dei muri e vicinanza dei soffitti/solaio.
questa circostanza mi porterebbe ad escludere cause derivanti da infiltrazioni d'arqua, e ad essere più propenso per delle cause legate a dei carichi variati ......forse proprio dal nuovo tetto.
una conferma sono le lesioni a 45° sulle porte.
 

davideboschi

Membro Attivo
Privato Cittadino
dovresti dimostrare che ne fosse al corrente
Assolutamente no. Questa è una delle convinzioni più erronee (e purtroppo più diffuse) che ci siano su questo tema.
La normativa sulla responsabilità del venditore, dice semplicemente che il venditore (non l'agente, o il costruttore, ma il venditore) risponde dei difetti occulti presenti AL MOMENTO DELL'ACQUISTO.
Non pone limiti di tempo e non limita la responsabilità del venditore ai soli casi in cui questi fosse a conoscenza dei difetti.

L'ho già scritto in vari post, ma a quanto pare, repetita juvant.
 

francesca63

Membro Senior
Privato Cittadino
La normativa sulla responsabilità del venditore, dice semplicemente che il venditore (non l'agente, o il costruttore, ma il venditore) risponde dei difetti occulti presenti AL MOMENTO DELL'ACQUISTO.
Non pone limiti di tempo e non limita la responsabilità del venditore ai soli casi in cui questi fosse a conoscenza dei difetti.
Non è proprio così.
Se si parla di vizi occulti, vanno denunciati entro 8 giorni dalla scoperta, e l’azione si prescrive dopo un anno dall’acquisto.
In alcuni casi il venditore, se non sapeva, non è responsabile.
Allego link con spiegazioni chiare
garanzia per i vizi
 

marcanto

Membro Assiduo
Professionista
Assolutamente no. semplicemente che il venditore (non l'agente, o il costruttore, ma il venditore) risponde dei difetti occulti presenti AL MOMENTO DELL'ACQUISTO.
Non pone limiti di tempo e non limita la responsabilità del venditore ai soli casi in cui questi fosse a conoscenza dei difetti.

L'ho già scritto in vari post, ma a quanto pare, repetita juvant.
L'avrai pure scritto, ma lo hai anche supportato con altro .......tipo: Sentenze, pronunce di giurisprudenza etcc. Dirlo soltanto senza dei validi supporti lascia il tema che trova.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

Se il conduttore dichiara la caldaia a gas a norma nel verbale di consegna dell'appartamento e solo successivamente il locatario verifica che non solo non é a norma ma che già nei precedenti due controlli c'era stata la diffida all'utilizzo della caldaia e pure i fuochi sono non a norma, che azioni si possono intraprendere? Grazie
Buongiorno a tutti, sono appena iscritto, avrei un sacco di domande da fare,(sono neofita del settore) spero di non risultare troppo scocciante!!
Alto