1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. alburgo

    alburgo Membro Junior

    Privato Cittadino
    Buongiorno a tutti gli utenti.
    Abito in una villetta bifamiliare di mia proprietà in cui il piano terra non è abitato.
    I muri dell'appartamento al p.t. presentano da molti anni lo scrostamento degli intonaci,fino al massimo a 1 metro - un metro e mezzo, per umidità di risalita.
    Ho contattato una ditta, tramite internet, che installa un'apparecchiatura che , utilizzando il magnetismo naturale terrestre, genera delle onde polarizzate in senso contrario alla polarizzazione delle molecole dell'acqua, generando un'inversione di polarità nei muri bloccando la risalita dell'acqua ed asciugando, nel contempo i muri, in tempi di 2 max. 3 anni.
    Come scritto anche nel loro sito, ci hanno detto essere un sistema già da tempo validamente sperimentato e nato inzialmente per risanare i muri di edifici storici, con pareti affrescate, ecc. dove erano impossibili, per ovvie ragioni, interventi invasivi con kle tradizionakli tecniche.
    Chiedo se qualche utente del forum conosce o ha sperimentaro questo sistema e, in caso affermativo, che giudizio ne può dare.

    p.s.: il sistema ha ovviamente un nome, ma è un marchio registrato : non so se per motivi di pubblicità o prrivacy posso citarlo: se sì, vi chiedo di dirmelo e lo scrivo
     
  2. ludovica83

    ludovica83 Membro Vintage

    Privato Cittadino
  3. eldic

    eldic Membro Senior

    Privato Cittadino
    immagino sarà il solito *qualcosa-dry" o, al limite, aquapol...
    se sono quelli pare funzionino abbastanza.
     
  4. Slartibartfast

    Slartibartfast Membro Ordinario

    Agente Immobiliare
    Dalla descrizione sembra una baggianata con un livello scientifico che sta tra l'omeopatia e l'oroscopo.
    Poi magari funziona eh :occhi_al_cielo:
     
    A dormiente piace questo elemento.
  5. Bagudi

    Bagudi Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    No, non puoi citarlo. Grazie
     
  6. elisabettam

    elisabettam Membro Senior

    Agente Immobiliare
    se intendi l'elettrosmosi, funziona
     
  7. sweet home

    sweet home Membro Junior

    Privato Cittadino
    Ciao, sono restauratrice e ti confermo che é una delle tecniche esistenti per risolvere i problemi di umidità in chiese affrescate, non sempre adottato x problemi economi, comunque efficace, l'ho visto anche fare in una cappella affrescata privata.
    Non sapevo che si facesse anche nelle abitazioni, quando ho comprato la mia casa ho risolto facendo fare il vespaio, usando intonaci eco traspiranti fino a 1 m da terra e tinteggiando le pareti con calce, ci abito da 9 anni...
     
  8. Slartibartfast

    Slartibartfast Membro Ordinario

    Agente Immobiliare
    Devo rettificare, da una rapida scorsa su internet ho visto che esiste qualcosa come l'elettroosmosi attiva che pare funzioni, con apparecchi collegati all'alimentazione di corrente continua e senza "onde energetiche"

    ho però visto che c'è anche un mare di fuffa di cui non conoscevo l'esistenza (onde magneto - gravitazionali e simili)...
     
  9. Architetto

    Architetto Membro dello Staff

    Altro Professionista
    Ciao, per rispondere alla tua domanda, bisogna capire che tipo di muratura parliamo, se sono presenti pilastri, cosa c'è nei dintorni delle fondazioni (rogge, fiumi, canali, ecc.), oltre alla normale quota della falda freatica presente nella zona della tua abitazione.
    Capito questo, bisogna fare alcune distinzioni sul tipo di umidità ascendente ... se viene dall'esterno, se dall'interno, dalle fondazioni direttamente, ecc.; se esiste o meno un vespaio, se le murature sono state protette o meno ... come vedi parlare di queste cose, se vuoi parlarne seriamente non si può generalizzare se non conosci il sito ... in ogni caso proviamo da dare una risposta ...
    Il problema dell’umidità di risalita dal terreno si presenta in tutti quegli immobili, solitamente non costruiti in epoca recente, caratterizzati da murature portanti esterne e/o interne realizzate a contatto diretto con il terreno, senza adeguati sistemi di impermeabilizzazione. L’acqua presente nel terreno, per le proprie caratteristiche chimico-fisiche, tende a risalire nel tempo, attraverso i capillari dei materiali costituenti la muratura, fino ad una altezza di 1-2 metri. Le murature soggette a tale fenomeno possono essere costituite da calcestruzzo pieno, da blocchi in calcestruzzo, da mattoni pieni in laterizio, da blocchi semipieni e forati in laterizio, da pietre e sassi, da blocchi di tufo, … L’acqua, risale la muratura e si distribuisce lungo le superfici della facciata, in modo da poter evaporare...questa però lascia i sali minerali in essa contenuti a diretto contatto con l’intonaco, causandone il suo deterioramento.
    Per ovviare a tutto questo, per risolvere il problema in modo definitivo si deve essere affrontare alla base; ovvero la soluzione può essere considerata definitiva soltanto se il problema si affronta alla radice e non dove si manifesta; perchè soltanto così l'erosione dell'acqua non permette alla muratura di erodersi, proprio in quei punti dove non si vede ... la base, la fondazione; come la presenza di un idoneo vespaio, un'intercapedine tra muratura e terreno circostante, presenza di bocche di lupo, lungo il perimetro della casa, ecc... Di conseguenza pensare di risolvere il problema dell’umidità di risalita intervenendo sulla muratura a quote superiori la si può definire soltanto una mascheratura del problema. Tra le soluzioni alternative" ipotizzabili del problema ci sarebbe quella di impermeabilizzare le superfici della muratura creando una barriera, di deumidificazione, che consiste nella realizzazione di una barriera chimica permanente contro l’umidità di risalita effettuata poco sopra la quota del terreno. Vi sono anche altri tipi di trattamento, osmotici, osmoterra, taglio impermeabilizzante, interventi indiretti, vaporizzanti, ecc., e per queste bisogna sempre verificare la tipologia del terreno e quanto detto inizialmente ... ora se vuoi affrontare il problema con intervento di elettromagnetismo indiretto, ti suggerisco di chiedere la garanzia (scritta) e l'eventuale tutela dell'intervento attraverso una polizza postuma, tale da permetterti di capire l'efficacia della protezione e la sua durata.
    Spero esserti stato d'aiuto :ok:
     
  10. ab.qualcosa

    ab.qualcosa Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Ho sentito nominare qualcosa del genere da un architetto non sospetto.
    Se non l'avesse detto lui avrei pensato ad una vaccata megagalattica.
    L'ho perso di vista per cui non ti so dire come procede l'attività.
     
  11. eldic

    eldic Membro Senior

    Privato Cittadino
    A ab.qualcosa piace questo elemento.
  12. pozzifran

    pozzifran Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Ciao, non sono un'esperta in materia, ma abitando in una casa di più di 200 anni in riva la Po con muri di mattoni pieni "appoggiati sulla sabbia" mi sono fatta una certa cultura.
    Nel 2012 ho effettuato alcuni interventi per migliorare la coibentazione della casa. Sono intervenuta su vari aspetti tra i quali il cappotto verticale esterno che avrebbe accentuato la risalita dell'umidità dal momento che avrebbe fatto da "tappo".
    Per arginare il problema:
    - ho fatto realizzare uno scannafosso lungo il perimetro più umido della facciata con profondità maggiore della quota del cappotto esterno (che già di per sè deve rimanere più basso del livello del pavimento
    - ho eliminato l'intonaco a cemento che presentava tracce di umidità ed ho fatto applicare preparati a base di calce finiti con pittura a calce
    - ho installato (all'inizio dei lavori quindi 2012) un sistema del tipo "qualcosa..dry" che viene alimentato dalla rete elettrica domestica con batterie tampone in caso di black out (è importante che il campo elettromagnetico non abbia interruzioni prolungate, che sono un problema nella zona dove abito).
    Per motivi di spesa e per il fatto che già abitavo in quella casa, NON ho fatto realizzare vespai. Calcola che, all'inizio dei lavori, rimuovendo le piastrelle su alcune porzioni di parete HO TROVATO L'ACQUA, non umidità, proprio ACQUA sul muro con goccia che scendeva; ho esperienza diretta di persone che anche dopo il vespaio nel giro di pochi mesi si sono trovati ancora i muri umidi; d'altro canto i muri continuano a "pescare" nella terra, non appoggiano sui vespai...quindi ho optato per NON fare il vespaio.
    Concludendo, in base alla mia personale esperienza, ho dedotto quanto segue:
    - la soluzione che ha dato più risultati è stata rimuovere quanto più possibile tutto ciò che contiene cemento ed usare il meglio che puoi permetterti a base di calce (ci sono prodotti con costi abbordabili, ovvio che più si spende..)
    - la seconda soluzione nella mia personale classifica è stata quella di permettere ai muri di "respirare" (vedi scannafosso, che ho voluto fare a causa del cappotto)
    - la terza: l'impianto del tipo "qualcosa dry" mi ha aiutato perchè vedo riduzione di risalita anche in parti dove non ho effettuato nessun intervento (es pilastri di mattoni), ma da sola senza altri interventi... la vedo abbastanza dura. Per questo tipo d'impianto ho visto prezzi anche molto diversi tra loro; di sicuro non avrei speso 7-8 mila € solo per questo; ho trovato un prodotto abbordabile e l'ho acquistato. ovvio che sono passati 4 anni e che i prezzi possono essere cambiati... ma 10000 € come ho visto per alcune soluzioni simili mi sembrano francamente improponibili.
    PS: la mia è esperienza diretta posso dire ormai pluriennale. ovviamente mi sono fatta assistere dal'architetto e dal termotecnico, io da sola non sarei stata in grado...
    Buona fortuna!
     
    A Sim, brina82, Bagudi e ad altre 2 persone piace questo elemento.
  13. alburgo

    alburgo Membro Junior

    Privato Cittadino
    Ringrazio tutti coloro che hanno scritto.
    Sto aspettando il preventivo anche da parte di un'altra impresa che utilizza le stesse tecniche, poi deciderò.
    Se intanto qualcun altro vuole intervenire sull'argomento, mi farebbe molto piacere.
     
  14. eldic

    eldic Membro Senior

    Privato Cittadino
    sia ben chiaro che "qualcosa-dry" è un marchio registrato... >:E
     
  15. ab.qualcosa

    ab.qualcosa Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Facci sapere quanto ti chiedono
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina