1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. Mario Disera

    Mario Disera Membro Junior

    Privato Cittadino
    Il mio vicino, nonostante il mio parere contrario, ha tolto una recinzione di paletti e rete metallica alta 150 cm e l'ha sostituita con un muro alto 280 cm, impedendomi cosi di vedere il viale di accesso alla mia proprietà e limitando enormemente la circolazione dell'aria . Dato il mio dissenso, che non ho potuto far valere all'epoca della costruzione per miei gravi motivi sanitari, non ho partecipato alla spesa per la costruzione e malgrado le rivendicazioni non intendo aderire alle richieste di partecipazione alle spese. Il mio vicino ha voluto costruire il muro, eludendo anche le disposizioni comunale che chiaramente indicano in 120 cm la possibilità di costruzione di muri di cinta con aggiunta di altre sopraelevazioni che consentano la visione panoramica. Sulla vecchia recinzione da me costruita erano ancorati dei fili elettrici che consentivano l'illuminazione del viale e del giardino, recentemente ho sostituito quei fili con altri stesi esternamente lungo il muro di confine dalla mia parte ed ho ancorato al muro tre lampioncini di illuminazione. Il mio vicino, dati i rapporti poco buoni fra di noi (abbiamo anche avuto una lite giudiziaria perché aveva ridotto l'ampiezza del diritto di accesso che grava sulla sua proprietà in favore della mia) e per desiderio di rivalsa mi ha chiesto di rimuovere tale illuminazione perché attaccata sul suo muro. Non so se io abbia un qualche diritto di utilizzare la parte esterna del muro ad esempio per migliorarne la visibilità o sono costretto a coprire il tutto con materiali solo appoggiati al muro, considerando anche che il muro che sostituisce la vecchia recinzione è stato costruito utilizzando lo spazio comune tra i due fondi quindi anche una parte del mio terreno (anzi direi tutto sul mio terreno, ma non posso provarlo per demolizione dei vecchi cippi confinari. Qualcuno può aiutarmi indicandomi come comportarmi ? Grazie a tutti.
     
  2. Bruno Sulis

    Bruno Sulis Membro Attivo

    Altro Professionista
    Io lo lascerei perdere. Ho avuto problemi simili col mio vicino che non intendeva ricostruire il muro di cinta in comproprietà crollato a causa di due alberi di alto fusto che aveva piantato a 50 cm di distanza. Pretendeva che io partecipassi alle spese di riparazione. Ora, dopo aver tagliato gli alberi sta ricostruendo il muro a sue spese. Magari domani mi invierà una comunicazione nella quale dichiarerà che il muro è il suo. Non me ne importa nulla, io continuo a farci ciò che voglio.
    Nel tuo caso io lascerei i lampioncini dove stanno.
    Che ti faccia causa se gli conviene (direi di no viste le spese necessarie per avviarla e l'irrisorio valore del contendere). Se mai dovesse scriverti, magari tramite un avvocato fagli presente che lui ha demolito il muro preesistente senza avvertirti e in violazione delle regole comunali (e magari senza autorizzazione o comunicazione di inizio lavori in Comune). Ce n'è abbastanza per farlo stare zitto.
    Ciao
     
    A Bagudi piace questo elemento.
  3. Mario Disera

    Mario Disera Membro Junior

    Privato Cittadino
    Ti ringrazio per la risposta e' anche il mio pensiero. Se trovassi qualche appiglio giuridico sarebbe meglio.
     
  4. Bruno Sulis

    Bruno Sulis Membro Attivo

    Altro Professionista
    Lascia che sia lui a fare il primo passo. Non può farti causa per due fili elettrici attaccati al suo muro. Tutt'al più potrà mandarti una lettera di diffida tramite avvocato. Dato lo scarso valore del contenzioso dovrebbe avviare un procedimento davanti al giudice di pace oppure tentare l'istituto della mediazione giudiziaria. Entrambe hanno dei costi che non credo gli convenga affrontare, soprattutto se lui non ha rispettato tutte le regole nella realizzazione del muro.
     
  5. adimecasa

    adimecasa Membro Senior

    Agente Immobiliare
    dato lo scarso valore tutti potrebbero impadronirsi delle cose altrui, poi un muro dividorio di h. 2,80 è fuori norma non dovevi concederlo,
     
  6. Mario Disera

    Mario Disera Membro Junior

    Privato Cittadino
    So che non dovevo concederlo ma purtroppo quando hanno iniziato i lavori ero in precarie condizioni di salute e non ho potuto oppormi, ora non credo ci sia piu nulla da fare. Grazie per la risposta
     
  7. ROSFRUM

    ROSFRUM Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Non penso esista una prescrizione temporale dei termini per l'opposizione; non hai sottoscritto nulla formalmente nè concordato verbalmente. Comprovanti mediche e testimoni terzi sono poi d'aiuto.
     
  8. Mario Disera

    Mario Disera Membro Junior

    Privato Cittadino
    Ti ringrazio per la risposta credo che alla fine sarò io a fargli causa per il muro costruito contro il mio parere.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina