Anamari

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
Vai a leggerti art. 1 della legge 560 al punto 20 cè scritto:

20. Gli alloggi e le unita' immobiliari acquistati ai sensi della presente legge non possono essere alienati, anche parzialmente, ne' puo' essere modificata la destinazione d'uso, per un periodo di dieci anni dalla data di registrazione del contratto di acquisto e comunque fino a quando non sia pagato interamente il prezzo. In caso di vendita gli IACP e i loro consorzi, comunque denominati e disciplinati con legge regionale, hanno diritto di prelazione.
Trascorsi i 10 anni tu puoi vendere ma hanno diritto di prelazione gli IAPC e i loro consorzi. Quindi sei costretto a comunicare il prezzo di vendita il quale deve essere lo stesso riportato poi nell'atto di vendita (rogito).
Ho contattato uno che vende gli alloggi alle poste e a voce mi ha detto che le case delle poste sono stati fatti con soldi delle poste e non pubblici, e che le poste non hanno interesse a riacquistare. L'ater, iacp, non sanno nemmeno di cosa parlo..... L'unica è andare da un notaio... Si citano leggi e poi nessuno sa come fare per venirne fuori.... Un caos, sempre e comuqnue. Ma siamo in italia ....
 

Mimi

Membro Attivo
Privato Cittadino
Si citano leggi e poi nessuno sa come fare per venirne fuori.... Un caos, sempre e comuqnue. Ma siamo in italia ....
Appunto quello che per mia diretta esperienza cercavo di esplicitare....
Quello che conta è cosa cè scritto sul l'atto di acquisto... art. 1 della legge 560 e da qui si parte... sono pochi i notai che hanno esperienza in merito a queste tipologie di vendita.
alle poste e a voce mi ha detto che le case delle poste sono stati fatti con soldi delle poste e non pubblici,
Voglio sperare che chi ti ha dato questa risposta sia una persona che è stata assunta alle poste dopo il 2020 altrimenti ha dimostrato di essere un ignorante in materia (comunque avrebbe dovuto conoscere lo status delle poste prima del 2020) Le Poste italiane sono state da sempre un ente pubblico stessa cosa le Ferrovie dello Stato solo negli anni 1995 - 2000 sono diventati per cosi dire enti privati SpA ma di fatto cè sempre il controllo dello stato, poi se è cosi sicuro di quello che ti ha detto perchè non ti rilascia un documento con sopra scritto che puoi vendere senza alcun problema?
Tutte le unità abitative sono state costruite quando le poste erano "statali" e di questo te lo posso assicurare, quindi sono state costruite con soldi pubblici, se cosi non fosse la vendita non sarebbe avvenuta nominando la legge 560 che riguarda la dismissione di immobili appartenenti ad enti pubblici.
Per una corretta informazione tutti i lavoratori pubblici e privati avevano la trattenuta INA CASA poi GESCAL destinati appunto alla costruzione di immobili ma i dipendenti pubblici pur versando la loro quota non poteva partecipare ad un bando per assegnazione di case INA CASA e/o GESCAL ecco che le Ferrovie dello Stato, le Poste Italiane, INPS costruivano con soldi pubblici unità abitative da destinare ai loro dipendenti.
L'unica è andare da un notaio...
Il mio ultimo consiglio è quello di rivolgerti ad un avvocato, gli avvocati "trattano" le leggi, il notaio è un rappresentate dello stato che stipula contratti pubblici nel rispetto di norme e di leggi, un buon notaio messo a corrente di questo ti posso assicurare che chiederà il parere di un avvocato.
 

Anamari

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
Appunto quello che per mia diretta esperienza cercavo di esplicitare....
Quello che conta è cosa cè scritto sul l'atto di acquisto... art. 1 della legge 560 e da qui si parte... sono pochi i notai che hanno esperienza in merito a queste tipologie di vendita.

Voglio sperare che chi ti ha dato questa risposta sia una persona che è stata assunta alle poste dopo il 2020 altrimenti ha dimostrato di essere un ignorante in materia (comunque avrebbe dovuto conoscere lo status delle poste prima del 2020) Le Poste italiane sono state da sempre un ente pubblico stessa cosa le Ferrovie dello Stato solo negli anni 1995 - 2000 sono diventati per cosi dire enti privati SpA ma di fatto cè sempre il controllo dello stato, poi se è cosi sicuro di quello che ti ha detto perchè non ti rilascia un documento con sopra scritto che puoi vendere senza alcun problema?
Tutte le unità abitative sono state costruite quando le poste erano "statali" e di questo te lo posso assicurare, quindi sono state costruite con soldi pubblici, se cosi non fosse la vendita non sarebbe avvenuta nominando la legge 560 che riguarda la dismissione di immobili appartenenti ad enti pubblici.
Per una corretta informazione tutti i lavoratori pubblici e privati avevano la trattenuta INA CASA poi GESCAL destinati appunto alla costruzione di immobili ma i dipendenti pubblici pur versando la loro quota non poteva partecipare ad un bando per assegnazione di case INA CASA e/o GESCAL ecco che le Ferrovie dello Stato, le Poste Italiane, INPS costruivano con soldi pubblici unità abitative da destinare ai loro dipendenti.

Il mio ultimo consiglio è quello di rivolgerti ad un avvocato, gli avvocati "trattano" le leggi, il notaio è un rappresentate dello stato che stipula contratti pubblici nel rispetto di norme e di leggi, un buon notaio messo a corrente di questo ti posso assicurare che chiederà il parere di un avvocato.
Ok farò cosi perchè non è cosi semplice districarsi in varie leggi e leggine ...Articolo 1 comma 2-a della legge 24 dicembre 1993, n 560 prevede che possono essere alienati gli alloggi di proprietà dell’amministrazione delle poste e telecomunicazioni costruiti od acquistati a sensi dell’articolo 1 n 3, delle norme approvate con decreto del presidente della repubblica 17 gennaio 1959 n 2. come sostituto dell’articolo 1 della legge 15 febbraio 1967 n. 42, della legge 7 giugno n. 227 e della legge 10 febbraio 1982 n 39 3 successive modificazioni non che gli alloggi che ai sensi della legge 29 febbraio 1992 n 58, sono stati trasferiti dall’azienda di stato per i servizi telefonici all’amministrazione delle poste e telecomunicazioni…. Purtroppo sono ignorante , e penso che a questo punto devo rivolgermi ad un avvocato, perchè non è facile districarsi con tutte queste leggi.Grazie
 

Gratis per sempre!

  • > Crea Discussioni e poni quesiti
  • > Trova Consigli e Suggerimenti
  • > Elimina la Pubblicità!
  • > Informarti sulle ultime Novità

Le Ultime Discussioni

Alto