• immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

cristian casabella

Membro Assiduo
Agente Immobiliare
Qualcuno di voi sa nello specifico quali sono i vincoli e le condizioni di destinazioni d uso riportate nel titolo? Dovrebbero essere la stessa cosa, + o -.... Facendo un giro su Internet non ho trovato quello che volevo sapere e cioè:

Appurato che posso vendere le singole unità immobiliari all'interno della struttura e che la gestione della stessa deve essere affidata alla Società proprietaria (almeno credo), mi premeva sapere se posso acquistare le unità come Prima Casa, con le agevolazione tradizionali, o se comunque devo acquistare come se fossero seconda casa. La residenza dovrei comunque poterla prendere?
Posso vendere liberamente le unità acquistate, nel libero mercato, o devo far interagire la società costruttrice/proprietaria della struttura?
Devo dare "figurativamente", la gestione della mia unità (acquistata) che poi me la affitterebbe/concederebbe in uso esclusivo per tutto l'anno....e per più anni; senza obblighi di doverla concedere a terzi ?
 

francesca63

Membro Storico
Privato Cittadino
In teoria non si potrebbe comprare come prima casa, ne prenderci la residenza.
Perché la destinazione come “residenza turistica alberghiera” presuppone che gli immobili siano funzionali ad una offerta turistica che dovrebbe avere lo scopo di far girare l’economia di quel territorio ( e le licenze sono state date su quel presupposto).
Poi in molti hanno approfittato di queste norme per costruire quelli che, all’apparenza, sono dei normali condomini.
Ma temo che le norme siano talmente poco chiare, che c’è spazio per “gabbare” qualche incauto acquirente, salvo poi controlli fiscali e urbanistici.
Forse un giro nel Comune dove si trova una di queste RTA potrebbe chiarire alcuni aspetti, tipo vincoli esistenti e limiti alle vendite delle singole unità.

Io ho conosciuto solo persone molto scontente di acquisti simili, per l’impossibilità di utilizzo continuativo, costi di gestione altissimi ( e decisi dall’alto, non essendo condominio), e problemi fiscali dopo accertamenti.
E’ sicuramente un settore da praticare con i piedi di piombo.
 
Ultima modifica:

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

È possibile intestare il ricavato della vendita non al proprietario
Essendo l'immobiliare a Bergamo e io di Milano sono obbligati a farmi avere la proposta per raccomandata per essere valida?
Alto