1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. bianchi raffaella

    bianchi raffaella Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    buongiorno, mi chiamo raffaella ,'
    sono comproprietaria di una casa in cui non risiedo e che ho ereditato alla morte dei miei genitori.
    la casa è stata ereditata non solo da me ma anche da mie due sorelle.
    io vorrei vendere la mia quota e una sorella vorrebbe fare lo stesso ma la terza,per ripicca, non vuole ne comprare le nostre due quote ne vendere tutte e tre.
    inoltre la sorella che non vuole vendere impone a noi due spese che non ci competono.
    vorrei sapere se c'è un modo per vendere le nostre due parti senza troppe spese e vorrei precisare che attualmente questa casa è affitta a una donna che a quanto dice ora non vuole acquistarla essendo già proprietaria di un altra casa. come facciamo noi due sorelle d'accordo sulla vendita?
    ci sono speranze che qualcuno compri il 60% di una casa che sarebbe la maggioranza.?
     
  2. miciogatto

    miciogatto Membro Supporter

    Privato Cittadino
    Classica situazione.

    Cominciamo col dire che intanto ognuna di voi ha egual diritto di godere, secondo quota, del bene.

    Se fosse libero potreste mettervi d'accordo sul fatto di usarlo a turno o per zone separate. Visto che è locato ognuna ha diritto alla sua quota di affitto.

    Poi le spese vanno suddivise, ovviamente.

    Venendo al tuo caso le possibilità in genere sono queste.

    Cercate di capire le motivazioni della terza sorella e se riuscite a trovare un modo di accordarvi. Un buon avvocato con spiccate doti di mediazione e non con l'obiettivo di mandare avanti una lite, almeno per il momento, potrebbe aiutare.

    Se la mediazione fallisce (ma anche prima) nessuno può vietarvi di vendere le vostre due quote. Ma il difficile è trovare un acquirente e nel caso non aspettatevi grandi cifre. Chi compra in questi casi lo fa per fare un affare, caricandosi un immobile che quasi certamente lo porterà ad andare in tribunale per la vendita all'asta. Quindi anni. Qualche investitore lo fa ma bisogna trovarlo e offrire un prezzo stracciato.

    La via giudiziale. Anni e soldi da spendere in tribunale con la possibilità che alla fine ricaverete ben poco.
     
  3. bianchi raffaella

    bianchi raffaella Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    grazie per le informazioni
     
    A miciogatto piace questo elemento.
  4. miciogatto

    miciogatto Membro Supporter

    Privato Cittadino
    In bocca al lupo!
     
  5. smoker

    smoker Membro Senior

    Privato Cittadino
    Si.... però ci sono delle variabili da verificare e soprattutto il prezzo... in che zona si trova l' immobile?

    Smoker
     
  6. CheCasa!

    CheCasa! Membro Senior

    Agente Immobiliare
    La probabilità di vendere una quota dell'immobile è vicina allo zero.
    La svalutazione della quota è talmente elevata da renderla sconveniente da tutti i punti di vista.

    Normalmente, in questi casi, l'unica soluzione è rivolgersi ad un legale. E' possibile che già una prima lettera permetta alla sorella meno incline di valutare con maggiore attenzione la possibilità di un accordo.
     
    A Rosa1968, Bagudi e ab.qualcosa piace questo elemento.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina