1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. nesh2305

    nesh2305 Membro Ordinario

    Privato Cittadino
    Ciao a tutti,
    dopo la proposta d'acquisto, eccomi al momento del compromesso.
    vorrei chiedervi qualche consiglio su cosa devo chiedere, quali clausole stare attento e altro al momento della firma del compromesso.
    anche perche sinceramente non so da dove partire e cosa chiedere :confuso:

    grazie
    ciao
     
  2. Roby

    Roby Fondatore

    Agente Immobiliare
    ll preliminare di compravendita è una scrittura privata che per legge deve essere simile all'atto notarile di compravendita.
    IN esso devono essere indicati gli estremi catastali dell'immobile, la presenza o no di iscrizione ipotecarie i termini e le condizioni di pagamento, le coerenze con i confinanti, le eventuali servitù attive e passive.
    In sostanza vanno regolamentati tutti gli aspetto salienti della compravendita, se chi acquista ha la possibilità di acquistare con le agevolazioni fiscali.
     
    A aleandro piace questo elemento.
  3. nesh2305

    nesh2305 Membro Ordinario

    Privato Cittadino
    grazie per la risposta.
    ma deve esserci il notaio di fiducia?
    anche perchè tutte le cose che tu mi scrivi sono già stata elencate nella proposta d'acquisto.
     
  4. Roby

    Roby Fondatore

    Agente Immobiliare
    La scelta del notaio è per legge della Parte Acquirente, trovati un notaio che ti segue e .....occhio al preventivo!;)
     
  5. nesh2305

    nesh2305 Membro Ordinario

    Privato Cittadino
    si il notaio pero non sarà presente al compromesso. quindi sarò io li con agenzia venditore e mediatore della banca che mi faranno firmare mille carte.
    e magari al momento firmo cose che non dovrei firmare.
    mi chiedo... io darò una caparra di tot che naturlamente al momento del rogito mi ridaranno indietro. poi il venditore ha il mutuo su questa casa. e fin qui ci siamo. penso che dovro ffar firmare il fatto che al momento del rogito la casa non deve essere piu ipotecata e che la banca mi ridarà l'anticipo visto che lo incorpero nel mutuo al momento del rogito.
    ti chiedo:
    cosa intendi per servitù attive e passive, coerenze con i confinanti?
    grazie mille
     
  6. smoker

    smoker Membro Senior

    Privato Cittadino
    Individuata la casa dei propri sogni: darei una occhiata alla provenienza dell' immobile; conoscere il venditore: che lavoro svolge; controllerei, prima, se ci sono iscrizioni o trascrizioni pregiudizievoli; se l' immobile è in condominio vorrei leggere, sempre prima, il regolamento ....................... e tante altre cosucce di primaria importanza.
    Il fatto che tu non sappia da dove partire e cosa chiedere è inquietante, considerato il valore economico del contratto che porterai in essere. Fatti spiegare bene e se sei titubante, non firmare e chiedi ausilio ad esperto di tua fiducia.

    Smoker
     
  7. nesh2305

    nesh2305 Membro Ordinario

    Privato Cittadino
    beh non essendo del mestiere la prima volta che qualcuna mi ha parlato di agibilià, dia, ipoteche, regolamento di condominio, etc etc ed essendo la prima casa che acquisto mi sembra normale avere dei dubbi.
    per questo ho chiesto a voi.
    la mia paura è che nel compromesso devo specificare cose che magari non mi vengono in mente. o peggio loro mi mettono delle clausole a cui non so dare spiegazioni.
     
    A Di Fusco Sisto piace questo elemento.
  8. Roby

    Roby Fondatore

    Agente Immobiliare
    Se hai tutti questi dubbi, incarica un notaio di redigere il preliminare di compravendita e sottoscrivilo da lui, tu puoi decidere dove e con chi effettuare il preliminare di compravendita.
    Mi pare di capire che non ti fidi dell' agenzia o dell'agente che sta seguendo la trattativa.
    Di solito, il notaio che predispone il preliminare non si fa pagare nulla perchè poi ovviamente si "accaparra" il rogito notarile.
     
    A Maurizio Zucchetti piace questo elemento.
  9. el gondolier

    el gondolier Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    La proposta di acquisto accettata è già un preliminare (detto anche compromesso), dovrebbero essere già elencati i dati relativi all'immobile e la situazione di diritto e di fatto, ma se hai delle riserve, puoi fare controllare l'appartamento da un tecnico (geometra - architetto - ingegnere) di tua fiducia, e la tutta la documentazione (proposta - preliminare - atto di provenienza - verifiche ipocatastali) dal notaio di tua scelta.
    Se il definitivo (rogito) è avanti nel tempo, è opportuno registrare e trascrivere il preliminare che andrà fatto per atto pubblico, ovvero davanti al notaio.
     
  10. nesh2305

    nesh2305 Membro Ordinario

    Privato Cittadino
    Certo mi fido ma è sempre opportuno controllare bene tutto prima di firmare un atto.
    il notaio di fiducia ha già in mano tutte le pratiche. mi ha detto che è tutto ok (proposta d'acquisto) d conseguenza non è necessaria la sua presenza.
    percio sono un po piu trabnquillo.
    poi magari ci risentiremo piu avanti per delle delucidazioni sul mutuo e sul rogito.
    grazie ancora
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina