1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. Graf

    Graf Nominato ad Honorem Membro dello Staff

    Privato Cittadino
    Vorrei porre una questione: se la "politica" valuta come trascurabile il compito professionale gli Agenti Immobiliari se non nel lato del "dovere", non sarà perché è lo stesso popolo italiano a non considerare per nulla gli Agenti Immobiliari?
    Ma se gli italiani considerano pochissimo gli Agenti Immobiliari non sarà perché, a loro volta, gli stessi agenti immobiliari non hanno fatto niente, in questi anni, per accrescere la loro reputazione?
    L’istituzione del ruolo, ormai soppresso, nel 1990, non poteva essere considerato un occasione unica per l’innalzamento professionale degli agenti, un’opportunità irripetibile di nobilitazione definitiva dei mediatori, una circostanza favorevole per entrare definitivamente nel salotto buono dei professionisti? E per rimanerci in pianta stabile?
    Allora perché si è perduto questo treno?
    Di chi è la colpa principale?
    E il prossimo treno quando passerà?

    Cosa ne pensate?
     
  2. maryjo

    maryjo Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    penso che sarebbe ora che ci si desse davvero una regolata.... questa professione è piena di regole e regolette, codici e codicilli che alla fin fine servono solo a creare confusione (a mio avviso).... assistiamo giornalmente alle perfomance della persona qualunque che fa il mediatore e poi ti guarda e ti fa il sorrisino..... e intanto incassa in nero e va tutto bene....
    noi abbiamo obblighi e doveri per un lavoro che a farlo da privato nemmeno si sa che esistono.... ogni giorno c'è qualcuno che pretende di avere il lavoro gratis e per tutta risposta diamo un sacco di lavoro agli avvocati.....
    ma come siamo arrivati a tutto questo??????:confuso::confuso::confuso::confuso:
    come mai le altre categorie di lavoro non hanno i nostri problemi?
    si, ci saranno sicuramente persone che tenteranno di fare i furbi, ma mai ai nostri livelli....
    personalmente penso che buona parte di colpa ce l'abbiano i franchising, che hanno sfornato agenzia da tutte le parti con le formule che tutti ben conosciamo, imponendo royalties e percentuali tali che per reggere il ritmo si è arrivati a "fregare" il cliente pur di incassare e piano piano si è arrivati al circolo vizioso che tutti conosciamo.... tutti quei ragazzotti invogliati dalle promesse di lauti guadagni che hanno fatto più danni che altro, hanno portato la nostra figura professionale allo stato in cui siamo.....
    additati come ladri e truffatori della peggiore specie...... e quelli che operano nella correttezza debbono sudare sette camicie per dimostrare quanto valgono....

    scusate... fine prima parte
    buona notte a tutti
     
  3. Antonio Troise

    Antonio Troise Membro Storico

    Agente Immobiliare
    si è solo cambiato treno,
    ..... adesso tocca a noi farlo procedere su giusti binari,
    perchè, non passera un'altro treno!
     
  4. eragon

    eragon Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Il problema è il franchising.
    Anama quando dice che sarà il mercato a fare la differenza gioca con le parole, sa che in un mercato non concorrenziale gli unici a guadagnarci sarebbero gli oligopoli.
    Un vero e un governo serio non accetterebbero un oligopolio del genere creato al solo fine di mantenere alti i prezzi.
    Tale oligopolio per vivere ha bisogno di reperire subito agenti immobiliare da sfruttare e buttare via quando non servono più, da ciò ne deriva l'entusiasmo di anama per l'abolizione del ruolo e i tentativi di sopprimere l'esame.
     
  5. Graf

    Graf Nominato ad Honorem Membro dello Staff

    Privato Cittadino
    Credo anche io che i franchising, anzi il franchising come filosofia aziendale, abbia rovinata la reputazione dei agenti immobiliari, l’abbiano involgarita, perlomeno non l'abbaiano nobilitata e migliorata agli occhi dell’utenza.
    Lo sfruttamento sistematico di frotte di giovincelli inconsapevoli, “irresponsabili” e incravattati, il loro uso fino ad esaurimento “scorte” di legami familiari di amicizie e conoscenze, l’aggressività petulante ed irritante nei confronti di chi ha intenzione di vendere casa, l’irruenza delle loro campagne pubblicitarie a tamburo battente, il concetto del guadagno come feticcio e misura di ogni successo, la tensione, che si può tramutare presto in angoscia, verso obbiettivi di vendita e di budget sempre più gravosi, l’occupazione manu militare di ogni angolo della città dei loro punti vendita, la divisione del mercato cittadino in zone d’influenze, come se si trattasse quasi di una spartizione, mi si scusi del paragone, tra clan della malavita; ecco, io credo che tutto questo abbia contribuito ad imbarbarire i rapporti umani e commerciali all’interno del mondo immobiliare e ad erodere la fiducia tra gli agenti e la clientela.


    Sono un passatista, un conservatore che ha nostalgia del “buon sensale di piazza”?
    Un cantore del buon tempo antico che non tornerà più?
    No; sono solo una persona convinta che “il rapporto umano” è fondamentale anzi indispensabile per il successo in campo commerciale e professionale. Valgono le competenze, la tenacia, la volontà di fare e riuscire ma vale molto di più lo slancio altruistico vero il cliente, il “gesto” generoso verso chi vende e compra una casa che è assalito da mille dubbi e perplessità e che l’agente deve chiarire secondo buona fede magari anche mettendo in conto di perdere l’”affare”.
    Mediare tra compratore e venditore, smussare gli angoli, piallare gli spigoli, trovare un accordo non significa far istaurare un rapporto di amicizia, di confidenza di stima tra compratore e venditore.
    E di questa “relazione tra umani” non è il mediatore l’artefice?
    Come non essere orgogliosi di tutto questo?
    Non è questo il vero progresso, il “domani” della professione immobiliare?
    Insomma la “strategia commerciale ed aziendale sempre vincente” è quella di considerare il cliente una persona a tutti gli effetti, non un pollo da spennare.
    Ma la “mission” del franchising immobiliare valuta tutto questo, prende in considerazione il “fattore umano”?
    Ne dubito fortemente.


    Intanto dico che se dovessi vendere casa non mi affiderei mai ad un franchising
     
  6. centauro

    centauro Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Concordo in pieno.:stretta_di_mano:
     
  7. maryjo

    maryjo Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    rieccomi....

    come dicevo prima, ritengo che l'aggressività data alla figura dell'Ai, nasca soprattutto a causa delle "pesanti mazzette" che pagano i franchisee, visto che per far crescere i vari marchi, è stata fatta una massiccia campagna pubblicitaria ed è stato fatto un grande lavaggio del cervello a tutti quelli che si sono avvicinati alla prospettiva di facili ed immediati guadagni...
    non voglio dire che siano stati solo dei parassiti, in quanto presumo e suppongo che una certa preparazione abbiano cercato di darla a tutti, e tanti potrebbero dire, affermare e confermare che buona parte della loro preparazione è dovuta agli insegnamenti dati dai franchisor..
    ed è vero e sacrosanto ciò... non tutti i preposti sono da buttare via, come non tutti gli "indipendenti" sono dei santi con l'aureola e le alucce svolazzanti.... la verità sta sempre in mezzo e in ogni cesto di mele buone ci sono quelle marce...
    la mia agenzia nasce con me, qualcuno mi ha chiesto informazioni sul "marchio" in quanto non lo avevano mai sentito nominare...
    e certo!!!! nasce con me!!!! se avessi dovuto pagare "mazzette" avrei chiuso dopo due mesi, non due anni, due mesi..... vivo in un piccolo centro e oltre alle mie spese fisse non avrei mai e poi mai potuto permettermi altre spese esose....

    perchè c'è tanta gente che dice ..." mi son dovuto rivolgere all'agenzia!!"..... perchè in nessuna professione c'è nessuno che va a proporsi come invece fanno gli Ai.... secondo me la vedono come una forzatura.... l'immobile ce l'ha l'agenzia perchè sono andati a scampanellare dal proprietario ed ora devo per forza trattare con loro....
    a mio avviso, per alcune persone, ciò non rientra in quella che è la libertà individuale di decidere, la libertà di dire mi rivolgo lì perchè so che lavorano bene...
    non ho mai visto un'avvocato che va da qualcuno a proporsi per difenderlo in qualche situazione.... o un tecnico che va a proporsi di progettare una casa o di risolvere problemi catastali vari.... la gente si rivolge a loro spontaneamente, perchè consigliati da qualcuno, perchè ha fiducia, perchè ne ha sentito parlare bene.... va e paga per i servizi resi....

    perchè si cerca sempre di scavalcare gli ai?
    1) una compravendita si fa anche tra privati e senza i tanti complimenti ai quali è soggetto un'Ai.... alla fine il risultato è lo stesso.... e perchè il risultato è lo stesso?..... perchè la figura dell'Ai non è indispensabile, è solo una persona alla quale dobbiamo dare dei soldi per qualcosa che potevamo sbrigare anche da soli.... e poi l'Ai ci fa sempre firmare delle cartacce al solo scopo di farsi pagare anche se cambiamo idea... meglio stare alla larga dagli Ai finchè è possibile..... in quei contratti ci sono scritte un sacco di cose che per capirle bene c'è bisogno di una laurea in giurisprudenza per evitare che ci freghino.....meglio stare alla larga dagli Ai finchè è possibile....
    perchè abbiamo perso un treno?
    io arrivo ora, fresca e pettinata e comincio a puntare il dito a destra e a manca...... immagino che nel corso degli anni i miei predecessori non siano stati con le mani in mano, dal sensale di piazza si è arrivati ad avere un ruolo.... questo ruolo, ahimè..... ormai è perduto!!!!:disappunto::disappunto::disappunto:
    ma perchè il ruolo è stato soppresso?.... quali dinamiche ci sono state perchè ciò accadesse? cosa è successo affinchè tutto il lavoro svolto sia andato perduto?.... è stato fatto di tutto o qualcos'altro si sarebbe potuto fare?... ripeto.... quali meccanismi strani si sono innescati nel mondo politico?
     
  8. maryjo

    maryjo Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    siamo ancora in tempo per redimerci?... possiamo ancora fare qualcosa per conservare un pò di dignità agli occhi della gente?
    certamente da soli non faremo molta strada, ma se ci uniamo, forse qualcosa riusciremo a farla....

    1)primo fra tutti dovremmo iniziare a fare le nostre brave segnalazioni quando ci troviamo davanti a persone che ci "sorridono" dopo averci fatto le scarpe.....
    2) semplificare il nostro "modus operandi" in modo che le regole siano chiare per tutti e soprattutto UGUALI per tutti... troppo spazio alla libera interpretazione delle norme.... a secondo di come vuoi leggere od interpretare le cose si opera.... le regole devono essere sacrosante da Nord a Sud, da est a ovest.... così è se vi pare,....... diversamente..... aria!!!!!
    3) avere competenza e preparazione ti porta automaticamente ad essere professionale..... e se si è professionali, dubito che ci sia qualcuno che non lo sappia riconoscere....
     
  9. marco caresana

    marco caresana Nuovo Iscritto

    Agente Immobiliare
    Buon giorno a tutti, ma sapete se hanno stilato delle regole ? a oggi come posso diventare agente immobiliare ?
    grazie
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina