1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. GENNARO ABBATE

    GENNARO ABBATE Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    un po di anni fà io e altri due fratelli abbiamo fatto il frazionamento di un terreno lasciatocci in eredità da nostro padre, registrato accatastato tutto a posto. successivamente io vi ho costruito sopra e ho accatastato il fabricato sopra la mia particella, tutto a regola. in seguito un mio fratello ha costruito anche lui sulla sua particella, fattostà che il suo geometra nell'accatastare il suo fabricato sulla sua particella ha compreso anche la mia particella di terreno. io adesso mi trovo al catasto con un fabricato con il terreno tutto intorno di questo mio fratello. chi deve rettificare lo sbaglio visto che gli aati di frazionamento originali erano chiari con atto notarile registrazione e tutto. chi si deve accollare le spese della rettifica, mio fratello o il geometra.
     
  2. SALVES

    SALVES Membro Senior

    Altro Professionista
    Se ho ben capito avete proceduto a frazionamento del terrenno, susseguente rogito di divisione e poi in tempi diversi avete ogni uno costruito e di consegunza dichiarato in catasto quanto realizzato.

    Se è così occorre verificare da quali titoli il geometra è partito per la redazione dell'accatastamento del fabbricato di tuo fratello, perchè potrebbe verificarsi il mancato aggiornamento degli atti presenti in catasto al momento di questo e che tuo fratello non abbia notiziato dell'intervenuta variazione delle proprietà, quindi verifica cosa ha dato tuo fratello come titoli per redarre l'accatastamento, se ha dato il titolo ultimo cioè la divisione tra di voi allora invitali a correggere il tutto, non importa a te chi dei due deve affrontare la spesa certo non tu, poi se vuoi sapere chi tra i due dovrebbe affrontare questo secondo me è il tecnico perche al momento dell'accatastamento aveva molti indizi per capire che c'era qualche documento non aggiornato prima di avviare il tutto.

    Ciao salves
     
    A H&F, m.barelli, Bagudi e 1 altro utente piace questo messaggio.
  3. GENNARO ABBATE

    GENNARO ABBATE Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    grazie anche io la pensavo così. Si fifuri che questo geometra giovincello si è fatto firmare tutta la pratica dal geometra che aveva fatto il mio accatastamento e si è fatto pagare anche il mappale da mio fratello
     
  4. GENNARO ABBATE

    GENNARO ABBATE Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    il geometra ha detto a mio fratello che dobiamo firmagli una richiesta per correggere il tutto, secondo lei dobiamo firmagliela ho ci frega.
     
  5. SALVES

    SALVES Membro Senior

    Altro Professionista
    Al forum ci diamo del tu.
    Occorrerebbe vedere cosa vuole farvi firmare.

    Ciao salves
     
    A H&F e GENNARO ABBATE piace questo messaggio.
  6. GENNARO ABBATE

    GENNARO ABBATE Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    ne parlerò a mio fratello, sentiamo il geometra in chè consiste questa cosa che vul farci firmare e poi valuterò. grazie ciao
     
  7. H&F

    H&F Membro Assiduo

    Altro Professionista
    Discuti su chi paga e quanto.
     
  8. Bastimento

    Bastimento Membro Storico

    Privato Cittadino
    Situazione singolare....

    Ammesso che l'errore sia causato da chi ha fatto il secondo accatastamento...., quale dei due geometri chiamereste a farsi carico della correzione? Il giovane che non ha firmato, o il vecchio che avendo fatto il primo accatastamento doveva sapere come stavano le cose? Auguri.
     
    A GENNARO ABBATE piace questo elemento.
  9. GENNARO ABBATE

    GENNARO ABBATE Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    il vecchio purtroppo e morto - adesso ne parliamo e vediamo di risolvere il problema. ciao grazie
     
  10. SALVES

    SALVES Membro Senior

    Altro Professionista
    Se quanto scritto era tutto a posto cioè ogni uno di voi aveva intestato il proprio terreno e poi avete ogni uno costruito in tempi diversi non capisco cosa centra il vecchio geometra e quanto ha operato prima.

    Chiarisco con un esempio, il vecchio geometra viene incaricato di frazionare un terreno per poi essere assegnato mediante rogito notarile di divisione ereditaria, questo avviene e come scritto da GENNARO ABBATE è tutto apposto, cioè ogni fratello ha correttamente intestato il propio pezzo di terra.

    GENNARO ABBATE intraprende la richiesta di permesso di costruire o concessione edilizia ed al tecnico che redige il progetto produce il titolo di divisione ereditaria come da frazionamento detto prima, costruisce e poi accatasta l'immobile realizzato.

    Il fratello di GENNARO dopo tempo fa la stessa cosa sul suo pezzo di terra ma cosa porta al geometra che redige progetto e accatastamento?

    Ipotesi 1 porta documenti amministrativi prima del frazionamento.

    Il geometra anche se giovane fa una visura catastale con vecchia particella e a seconda i casi in riferimento all'anno di frazionamento:

    a) trova la particella soppressa quindi deve convocare il proprietario e chiedere cosa e successo o intraprendere lui stesso ricerca storica per capire cosa ha prodotto la soppressione;

    b) trova la particella ma ha una superficie differente da quella indicata o in successione o nel rogito del padre, cose deve fare intraprendere sempre informazioni o al proprietario o ricerca storica del perche della differenza di superficie.

    Da questo non vedo il coinvolgimento del vecchio geometra, ma solo un mancato aggiornamento dell'agenzia del territorio, della mancato approfondimento della situazione da parte del tecnico tramite le azioni dette sopra e l'errata indicazione da parte del proprietario circa la reale situazione della proprietà al momento dell'incarico.

    Ciao salves
     
    A GENNARO ABBATE e H&F piace questo messaggio.
  11. Bastimento

    Bastimento Membro Storico

    Privato Cittadino
    Salves... tutto giusto, ma forse ti è sfuggito il particolare sopra citato.... :D

    Questi tuoi due colleghi, non sono il meglio della categoria...: pre fortuna ci sono anche i salves.:ok:
     
  12. SALVES

    SALVES Membro Senior

    Altro Professionista
    Grazie per la considerazione, ma un tecnico non può ricordare la miriade di partiche svolte e sue situazioni, specie se un'altro collega gli propone una pratica da controfirmare con relativi atti errati che pero coincidono con quanto redatto.

    Qui essendoci questa situazione singolare occorre che il giovane geometra si accolli la correzione senza gravare sull'economia dei proprietari, in quanto realmente il lavoro lo ha svolto lui.

    Ciao salves
     
  13. H&F

    H&F Membro Assiduo

    Altro Professionista
    Condivido : realmente il lalvoro lo ha svolto lui e.....male
     
  14. Bastimento

    Bastimento Membro Storico

    Privato Cittadino
    Concordo ovviamente con voi, ma forse per ragioni un pò diverse.
    1° perchè il vecchio geometra ci dicono che è defunto
    2° perchè il giovane geometra è colui che ha sbagliato, ed è vivo e vegeto.

    ... ma la mia domanda non era peregrina: se tirato in causa, il giovane potrebbe sempre affermare di non avere la responsabilità dell'errore, dato che la firma non è la sua. Quindi c'è da sperare nella sua correttezza morale (quella professionale non essendo da considerare molto...)
     
  15. SALVES

    SALVES Membro Senior

    Altro Professionista
    Per questo occorrerebbe vedere cosa vuole fargli firmare, perchè in questi casi esistono procedure che permettono la correzione di tutto senza l'esigenza della firma di un tecnico o per dire meglio senza l'obbligo dell'intrvento di un professionista, ma solo attraverso la presentazione di documenti che chiariscono la situazione, quindi non vorrei che oltre il danno subirebbero anche la beffa.

    Ciao salves
     
  16. Bastimento

    Bastimento Membro Storico

    Privato Cittadino
    Questo è vero, e ne ho fatto uso spesso, pur nel mio piccolo di privato cittadino.

    Ma erano tutti errori di trascrizione di atti, generati dal catasto stesso, in fase di acquisizione di atti di voltura/successione o trascrizione dall'impianto meccanografico, in cui l'ufficio o chi per esso non ha tenuto conto della sequenza temporale degli eventi. (detto tra parentesi,.... una vera vergogna: pare avessero incaricato del data entry dell'arretrato l'Albania....)

    Nel caso presente, l'errore è materialmente attribuibile forse alla documentazione presentata dal tecnico incaricato dal fratello: mi sono sempre chiesto se anche in questi casi, non imputabili al catasto, la correzione possa avvenire d'ufficio, anche mediante richiesta on line, solo citando i rogiti di riferimento.

    Mi confermi che il catasto corregge comunque senza pretendere una pratica, e qualche nuovo balzello?
     
  17. SALVES

    SALVES Membro Senior

    Altro Professionista
    A quanto ho capito dalla descrizione della situazione è si, consisterebbe non in una correzione d'ufficio ma di una correzione di parte con citazione di atti, tranne l'eventualità di elementi non ben descritti.

    Ciao salves
     
    A Bastimento e H&F piace questo messaggio.
  18. Bastimento

    Bastimento Membro Storico

    Privato Cittadino
    Non voglio annoiare, ma mi interessa capire: nella mia domanda prescindevo dal caso di Gennaro. Ora tu fai riferimento alla descrizione della situazione: quale, quella di Gennaro? O la mia ipotesi? Quindi a cosa ti riferisci quando parli di elementi non ben descritti?

    Nella mia domanda ipotizzavo ad esempio un caso di errata descrizione del tipo mappale e/o delle schede planimetriche (si chiamano così?) da parte del tecnico: se quindi l'errore fosse dovuto ai documenti elaborati e presentati dalla parte, anche in questo caso la correzione sarebbe gratuita ed effettuata d'ufficio se la parte interessata cita successivamente gli atti di riferimento corretti?

    Se così fosse, saremmo di fronte ad una vera cortesia da parte dell'Amministrazione Catastale, che in altre situazioni non pare di così larghe vedute...!
    A proposito: prima dell'estate si era parlato della reintroduzione in autunno del pagamento per il rilascio delle visure; è diventato operativo?
     
  19. SALVES

    SALVES Membro Senior

    Altro Professionista
    Occorre precisare che ciò che è accaduto a gennaro è una concausa di mancato aggiornamento dei dati catastali, errata consegna dei titoli al tecnico e mancata ricerca più precisa in riferimento a dati discordanti che ha prodotto l'errata rappresentazione tecnica e/o interpretazione da parte dell'ufficio.

    Con procedura di parte e trascrivendo tutti gli atti sia rogiti che tecnici, il catasto intraprende una correzione su richiesta di parte per il corretto aggiornamento della banca dati catastale.

    L'errata rappresentazione tecnica non si ha quando viene redatto la modifica di quello che esiste in banca dati catastale, quindi se un tecnico sicuro dei documenti consegnatogli rappresenta una certa situazione e tale situazione di modifica è coincidente a quella dei dati in possesso del catasto scaturenti dai rogiti trascritti in questo ufficio, quest'ultimo approva e consegna ricevuta.

    Non so adesso se ho reso bene cosa sia possibile fare sia in questo caso che in altri.

    Ciao salves
     
    A H&F piace questo elemento.
  20. SALVES

    SALVES Membro Senior

    Altro Professionista
    Dimenticavo

    Si è operativo

    Ciao salves
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina