• immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Barbara89

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
Ho visionato un immobile. Il proprietario dice che potrei accollarmi il suo mutuo. Mi potete spiegare cosa mi comporta? E quali spese dovrei affrontare? Lui si vuole liberare del mutuo e da ogni responsabilità.
 

SMV

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
Ciao,
io non sono un'esperta quindi spero ti risponda qualcuno di più titolato, però penso che tu debba stare attenta al tasso applicato al suo mutuo, magari ha un tasso fisso di qualche anno fa, quindi più alto degli attuali tassi
 

eldic

Membro Storico
Privato Cittadino
significa che anzichè stipulare un nuovo mutuo e i relativi costi (perizia, notaio, iscrizione ipotecaria) tu subentri al posto del venditore, portando a termine il rimborso dello stesso.
di per sè è una cosa in generale conveniente, sopratutto se hai "di tuo" la cifra necessaria a pagare la parte non coperta dal mutuo residuo.
ovviamente oltre ad andare bene a te, deve andare bene anche alla banca.
 

francesca63

Membro Senior
Privato Cittadino
Lui si vuole liberare del mutuo e da ogni responsabilità.
Tu puoi scegliere, se deciderai di comprare, se fare un mutuo nuovo , o "rilevare" quello del venditore; nel caso, dovrai fare due conti e valutare se ti conviene.
Il venditore si libererà del mutuo anche se non te lo accolli tu, quindi non è un problema.
State facendo senza agenzia ?
 

eldic

Membro Storico
Privato Cittadino
il vero problema è "quanto mutuo è rimasto da pagare".
mi spiego.
la casa valeva 100, il proprietario ha chiesto 80 di mutuo; l'esempio più classico.
se la casa ora vale diciamo... 95? e il mutuo residuo è 75 tu, di tuo, ci dovrai mettere 20.
se però il mutuo è di qualche anno fa e il debito residuo è 60, tu dovrai avere 35.
ottenere un secondo finanziamento per la cifra residua non è facile e sopratutto non conveniente; a quel punto ti conviene accendere un nuovo mutuo e con quello pagare il venditore (che, a suo carico, ne userà una parte per estinguere il suo).

come che sia è una scelta che rimane a te; valuta quale ti convenga di più.
 
Ultima modifica:

Manzoni Maurizio

Membro Assiduo
Agente Immobiliare
l'accollo presenta 2 tipologie
1 ti accolli il mutuo senza interpellare la banca, ma il cedente rimane obbligato nei confronti della banca, se non paghi tu deve pagare Lui, quindi inaccettabile per il venditore che non sia un caso ineccepibile.
2 accollo con liberatoria, la banca prima dell'accollo valuta il nuovo mutuatario e valuta se accettare, il vecchio mutuatario viene liberato.
Nell'accollo non ci sono spese di notaio, imposte ecc..
 

plutarco

Membro Attivo
Privato Cittadino
Vi sono alcune variabili da considerare. Per l'accollo con liberatoria è indispensabile il placet della banca. Tu, però, devi già avere la cifra per saldare la parte che non è compresa nel mutuo ma rientra nel valore dell'immobile.
 

eldic

Membro Storico
Privato Cittadino
l'accollo presenta 2 tipologie
1 ti accolli il mutuo senza interpellare la banca, ma il cedente rimane obbligato nei confronti della banca, se non paghi tu deve pagare Lui, quindi inaccettabile per il venditore che non sia un caso ineccepibile.
2 accollo con liberatoria, la banca prima dell'accollo valuta il nuovo mutuatario e valuta se accettare, il vecchio mutuatario viene liberato.
Nell'accollo non ci sono spese di notaio, imposte ecc..
correttissimo.
nel rispondere non avevo considerato il primo caso perchè, ovviamente, nessun venditore sano di mente accetterebbe di rimanere coobbligato (a meno forse di "passaggi" tra familiari)
 
Ultima modifica:

Rosa1968

Membro Storico
Agente Immobiliare
infatti l'accollo cumulativo non conviene al venditore, rimanendo comunque obbligato in solido. La via è l'accollo liberatorio, dove il venditore si svincola da ogni obbligo.
Siamo sicuri che il mutuo in essere si possa accollare? Avete fatto questa verifica?
 

Barbara89

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
Grazie per le risposte. Il mutuo è stato richiesto qualche mese fa dal proprietario e ora vuole vendere. Mi ha chiesto una somma più quella del mutuo. In questo caso il notaio non serve, giusto?
 

francesca63

Membro Senior
Privato Cittadino
Grazie per le risposte. Il mutuo è stato richiesto qualche mese fa dal proprietario e ora vuole vendere. Mi ha chiesto una somma più quella del mutuo. In questo caso il notaio non serve, giusto?
Il notaio serve eccome, per la compravendita.
Ma ho un dubbio, se state trattando privatamente; sei sicura che la cifra che ti chiede il proprietario sia adeguata e non troppo alta ?
Perche se ha fatto il mutuo da poco, non vorrà perdere soldi, e forse ti sta chiedendo troppo.

Oltre al prezzo richiesto, devi mettere in conto le imposte per l'acquisto e la parcella del notaio.
Ma se non c'è l'agenzia di mezzo, fatti seguire da professionista di fiducia, perché mi sembri decisamente poco pratica.
 

eldic

Membro Storico
Privato Cittadino
@francesca63 parla come un libro stampato (augh!).
che voglia vendere dopo pochi mesi dall'acquisto è già sospetto di per sè; che voglia vendere a prezzo anche maggiore dell'acquisto pure.
io chiederei all'aspirante venditore di mostrarti il suo atto di compravendita, nel quale appaia la cifra effettivamente pagata. se ti dicesse che"ehi! ho pagato anche una parte in nero!" non mi stupirei più di tanto.

la mia ipotesi è che questo tipo sia alla canna del gas e voglia uscire comunque dall'impegno senza smenarci una lira.
se proprio sei interessata fai periziare l'immobile da un tecnico di tua fiducia; spenderai 2-300 euro ma, a mio parere, sono ben spesi.

considera comunque che di sicuro, a parte il mutuo, almeno un 10-15% della cifra dovrai avercela di tuo, sia che ti accolli il finanziamento vecchio sia che ne fai uno nuovo.
 

Barbara89

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
Lui ha ipotecato quella casa per comprare un terreno altrove. Il mio geometra dice che è ok. Mi potreste indicare le spese che vanno affrontate? Grazie per le risposte.
 

Sodis

Membro Junior
Professionista
Lui ha ipotecato quella casa per comprare un terreno altrove. Il mio geometra dice che è ok. Mi potreste indicare le spese che vanno affrontate? Grazie per le risposte.
Alt, cosa vuol dire che ha ipotecato quella casa per comprare un terreno altrove?

se ha un mutuo su quella casa da farti accollare ci sarà l’ipoteca del mutuo sulla casa, ma se ha fatto iscrivere una seconda ipoteca per acquistare un terreno fai attenzione.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

Buongiorno ho bisogno un consiglio urgente per l’acquisto di una casa all’asta senza abitabilitá, la casa é al rustico finita al 50%, ho girato tante banche e non trovo una che può darci il mutuo, per il fatto che la casa manca di agibilità. Qualcuno che ha avuto la mia stessa esperienza puo dirmi una banca che da un mutuo di questo tipo?? No intesa, No Ubi, no BiperBanca
Aiutatemi stiamo impzzendo
darioM85 ha scritto sul profilo di Bagudi.
Buongiorno so che lei è un'esperta in edilizia convenzionata. Mi farebbe piacere avere un suo parere su una discussione hce ho appena creato Grazie.
Compravendita in edilizia convenzionata con preliminare firmato
Alto