1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. Vittoria Mauro

    Vittoria Mauro Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Gent.mo
    sono una nuova iscritta, ho un problema da sottoporle..
    Mi sono aggiudicata un immobile all'asta nel giugno 2009, dopo mille peripezie l'uffic. giud. farà il primo accesso il 28 luglio 2010.
    Il 15 luglio accompagnata dal custode ho controllato l'immobile e tutto era in ordine, il 20 passando davanti a casa mi sono resa conto che mancavano le finestre, ho chiamato i carabinieri i quali hanno constatato che erano stati asportati i caloriferi, le porte interne, la vasca idromassaggio, il box doccia, le finestre con relativi stipiti, il tetto di un ripostiglio fatto con vetro cemento, la caldaia, il camino, per non parlare degli atti vandalici.
    I vicini di casa hanno preso la targa dei ladri, i quali interrogati dai carabinieri hanno dichiarato che non si trattava di furto in quanto il vecchio inquilino ha dato loro le chiavi dicendo che erano di sua proprità!!
    Tenga presente che sulle foto avute dall' i.v.g. risultavano tutti queste cose.
    come mi devo comportare?
    Capisco che i mobili appartengono al vecchio inquilino, ma il resto?
    Ringrazio chi mi potrà aiutare, sono delusa e rammaricata per questi danni di notevole importo economico.
    Grazie a presto
     
  2. phoenix77

    phoenix77 Membro Attivo

    Mediatore Creditizio
    secondo me:
    Sia il bene immobile che i beni mobili sono di tua proprietà dal giorno in cui il giudice ha firmato il decreto di trasferimento del bene. Quindi, e credo che i carabinieri te l'avranno detto, puoi agire con una denuncia...
     
  3. Antonello

    Antonello Membro dello Staff Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Nella denuncia che farai, come suggerito da Phoenix77 devi aggiungere che i beni rubati sono quelli indicati nelle foto del CTU.
    Offri anche un'alternativa ai ladri o al loro mandante (che sia l'esecutato?): rimpiazzare a regola d'arte il tutto o comprare il tutto asportato con obbligo di montaggio.
    Ulteriore alternativa: consegnarti una somma pari all'asportato ed al suo montaggio.
     
  4. antonellifederico

    antonellifederico Nuovo Iscritto

    Altro Professionista
    una precisazione... ma la titolarità non è attribuita dal DECRETO DI TRASFERIMENTO? da quello che ho capito ancora non c'è!

    in realtà non dovrebbe cambiare nulla, ma la denuncia dovrebbe essere fatta dal Giudice dell'Esecuzione o no? (il problema che mi pongo è solo sotto il profilo della titolarità)
     
  5. Antonello

    Antonello Membro dello Staff Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Vittoria Mauro ci informa che:
    Se aggiudicato nel 2009 e andrà a vedere l'immobile il 28 luglio sicuramente il Giudice ha già effettuato la trascrizione in conservatoria e da quel momento non è più responsabile.
     
  6. Vittoria Mauro

    Vittoria Mauro Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Segue atti vandalici a immobile acquistato all'asta

    Prima di tutto Vi ringrazio per le celeri risposte.
    Si sono in possesso del decreto di trasferimento.
    Il primo accesso era il 29 dicembre 2009, ma quando l'uff. giud. si è presentato l'inquilino non essendo il proprietario (è il marito della ex proprietaria), non ha traslocato avvalendosi del fatto che l'i.v.g. ha dovuto rifare tutti i documenti riintestandoli però alla moglie.
    Per questo errore dell'avvocato dell'i.v.g. sono trascorsi tutti questi mesi.
    Ho naturalmente sporto denuncia ai Carabinieri, i quali dopo aver interrogato i ladri hanno scoperto che il mandante era il vecchio inquilino che dichiara che tutto ciò che ha mandato a prendere appartiene a lui.
    Dal mio punto di vista,(ma non sono un'esperta!) la vasca, la doccia, le finestre , il camino, la caldaia, il tetto in vetro cemento ecc. sono di mia proprietà, ma i Carabinieri hanno dei dubbi.
    Anche i mobili pensavo che appartenessero a lui, mentre dalle Vs. risposte sono miei..
    Grazie molte a chi mi potrà aiutare
     
  7. antonellifederico

    antonellifederico Nuovo Iscritto

    Altro Professionista
    :shock:

    e perchè questo non si è portato via pure i muri?

    quando il CTU ha redatto la sua perizia al fine di valutare l'immobile ha sicuramente tenuto in considerazione le caratteristiche estrinche dell'immobile (tipologia di rifinute, infissi, qualità dei materiali, ecc...). se tali caratterisiche non ci fossero state avrebbe valutato in modo inferiore al prezzo di mercato.

    per quanto riguarda i beni mobili, e più in generale, tutto ciò che è presente sulla perizia del CTU è soggetto ad asta e quindi a trasferimento di proprietà.

    se il CTU avesse scritto: "immobile senza finestre né caldaia e radiatori ecc" avrebbe dovuto decurtare dalla stima il valore delle carenze abbassando il prezzo a base d'asta.
     
    A Procion82 piace questo elemento.
  8. Antonello

    Antonello Membro dello Staff Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Quindi l'immobile è di tua proprietà ed il giudice non c'entra più.
    La vasca, la doccia, le finestre , il camino, la caldaia, il tetto in vetro cemento ecc. sono tutti beni sotto la voce "immobile" e quindi sono tuoi.
    I mobili, se non descritti e compresi nella vendita sono dell'esecutato.
    E se avessero portato via anche le pareti ed i pavimenti..............i CC........dubbi?
    Comunque non è importante che cosa pensano i CC, loro trasmetteranno la tua denuncia "a chi di dovere" (Giudice) e questi provvederà con l'iscrizione dei ladri e mandante nel Registro degli indagati..................ecc.
     
  9. Vittoria Mauro

    Vittoria Mauro Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Grazie infinite

    Ti ringrazio per la risposta, sarà assurdo ma davanti ai c.c. mi sono sentitauna stupida perchè non ero al corrente di ciò che sffettivamente era di mia proprietà o no.
    Ora ho le idee più chiare..
    Grazie a tutti, Vi terrò al corrente degli sviluppi di questa situazione s

    piacevole
     
  10. PierCala

    PierCala Nuovo Iscritto

    Altro Professionista
    il passaggio di proprietà avviene nel momento in cui viene registrato il decreto di trasferimento ma a causa del fatto che l'immobile non e' libero ma nella disponibilità oggettiva dell'esecutato e' il curatore fallimentare che funge da tutore del bene e ne e' responsabile. infatti il curatore ha fatto fare la perizia in cui era presente la caldaia e tutte le parti strutturali dell'immobile che ne hanno determinato la valutazione finale. nel momento in cui consegna l'immobile (verbale di consegna delle chiavi) viene fatta una relazione su quanto consegnato e quindi se ci sono difformità tra la perizia e quanto consegnato non puo' essere l'aggiudicatario a sporgere denuncia in quanto egli ha comprato la caldaia ma non gli e' mai stata consegnata !!!! non posso fare denuncia di un oggetto che non ho mai posseduto. sarà il curatore fallimentare a sporgere denuncia di furto e il giudice a perseguire l'esecutato !!!
     
    Ultima modifica di un moderatore: 20 Ottobre 2014

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina