1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. cnesan

    cnesan Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Come da oggetto,
    vorrei acquistare una pertinenza dichiarata C/2 per uso personale/familiare.
    Premetto che non ho altre pertinenze in generale.

    Il fatto è che questa pertinenza si trova in un'altro palazzo a circa 2Km dal mio appartamento.

    Ora, la definizione di pertinenza dice : Sono pertinenze le cose destinate in modo durevole a servizio o a ornamento di un’altra cosa.
    Oltre alle limitazioni di tre ossia 1xC2, 1xC6 e 1xC7, nel mio caso è una sola C/2.

    Per capire la definizione di pertinenza, la definizione deve essere vista come:
    1) appartamento-pertinenza entrambi nello stesso palazzo.
    2) appartamento-pertinenza dichiarate nello strumento a prescindere da dove si trova l'una e l'altra.
    3) appartamento-pertinenza semplicemente utilizzati dal proprietario ma in questo caso come lo si dimostra, semplicemente non affittando e/o facendo un contratto di energia?

    Dal punto di vista delle tasse, dopo l'eventuale acquisto, devo fare qualcosa ? Sono soggetto a qualche pagamento?

    Grazie per aver letto.
    Nick
     
  2. angy2015

    angy2015 Membro Junior

    Altro Professionista
    2 km sono un pò tanti ma ho venduto pertinenze a 100 metri e non ci sono state contestazioni. Il notaio ti dirà se il locale ufficio del registro fà contestazioni. A me aveva riferito che le contestazioni sono probabili se la metratura è sproporzionata rispetto all'abitazione principale, ad esempio un magazzino di 120 mq a pertinenza di abitazione di 100 mq.
     
  3. elisabettam

    elisabettam Membro Senior

    Agente Immobiliare
    se ben ricordo, si considera pertinenziale un immobile entro 1 km in linea d'aria dall'abitazione principale
     
  4. cnesan

    cnesan Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Riverificando su internet, mi sembra di aver capito che l'argomento in realtà sono due che puntalmente vengono mixati tra loro per confondere le idee.

    Il primo riguarda la definizione di pertinenza di un appartamento (oggetto base), ai fini di una tassazione da prima casa, in genere nell'atto del rogido. L'identificazione parla di due fattori per definire cosa possa essere considerata pertinenza quali:
    1) Quantità di unità associabili al bene immobile (appartamento prima casa) come pertinenza (un per tipo C2, C6 e C7), una villa, ad esempio ha tutte e tre incorporate e pertanto un proprietario di villa non può acquistare un'altro box con gli sgravi di rogido prima casa.
    2) La definizione di destinazione uso che deve essere non ai fini di lucro, questo significa che una pertinenza come prima casa non può essere affittata o usata da terze persone differenti dal proprietario e/o da persone conviventi. Credo che questa sia a carico delle forze municipali poichè dovrebbero verificare l'effettivo utilizzo e di chi utilizza il bene.

    Il secondo argomento riguarda la tassazione del bene (come avviene con tutti i beni immobili) da parte degli enti (Comune / Regione / Stato / etc.).
    In particolare, nel caso di acquisto prima casa di un box, la tassazione (non mi riferisco a quelle sostenute dal rogido e notaio poichè rientrano nella definizione di sopra) ad esempio come le tasse comunali/regionali/provinciali/statali, sono definite appunto dagli enti e dipendono dalla destinazione d'uso poichè un locale può avere due destinazioni d'uso quali Abitativa e non abitativa. Per abitativa è un uso pari a quello di un'abitazione (appartamento) quello non abitativa viene inteso come locale a scopo di lucro ossia negozio in generale.
    A Milano, c'è un'articolo dove un proprietario gli è stata notificata l'imposta dei rifiuti poichè per il comune di Milano, le pertinenze con una distanza maggiore di tot metri possono produrre rifiuti separati. In altri comuni, invece, dove esiste già l'esenzione di pagamento dei box auto poichè non generano rifiuti, anche se si trovano distanti non vengono tassati e non centra quindi niente che sia o meno pertinenza prima casa.
    Ritornando a Milano, l'unico modo per non pagare la tassa dei rifiuti è dimostrare l'inutilizzabilità del bene, ad esempio che il locale sia inagibile.

    Io ho capito questo, è così? Potrebbe essere?
     
  5. Santo81

    Santo81 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Ciao a tutti il.mio quesito e questo sto acquistando.un appartamento gia fatto compromesso con.relativa caparra il.problema.e.il box che è pertinenziale alla casa il.venditore sta procedendo per lo svincolo perché io nn lo voluto sto ancora aspettando da un mese!ora volendo prenderlo io in una sorte di affitto a riscatto si.può?la.pertinenza rimarrebbe sempre grz
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina