• immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

sara06

Membro Attivo
Privato Cittadino
Buongiorno
Vorremmo acquistare una casa indipendente attualmente disposta cosi : piano terra adibito a ripostiglio .. 1 piano abitazione con sopra anche mansarda.
Attualmente è 1 casa unica, noi abbiamo bisogno di dividerla in 2 appartamenti ristrutturando. (1 per me 1 x i miei genitori)
Vorrei capire un paio di cose:
Possiamo procedere al frazionamento durante l atto di acquisto? Anche se sotto risulta come ripostiglio, i miei genitori possono comprarlo come prima casa? (In questo caso però non potremmo usare l ecobonus immagino..)

Se invece lo comprassimo intestandolo a tutti e 4 (io mio marito ed i miei) potremmo decidere le diverse percentuali? E queste dovranno poi coincidere con quelle del futuro frazionamento? Oppure non c entra nulla?

Se invece la intestassi interamente a me, una volta frazionato però dovrei aspettare 5 anni per intestare ai miei la loro parte..giusto? Ci sono altri metodi per poter acquistare insieme ma avere ognuno il suo appartamento, in questo caso?

Il grosso problema è capire come fare col mutuo...

Grazie mille
 

PyerSilvio

Nuovo Iscritto
Agente Immobiliare
Buongiorno
Vorremmo acquistare una casa indipendente attualmente disposta cosi : piano terra adibito a ripostiglio .. 1 piano abitazione con sopra anche mansarda.
Attualmente è 1 casa unica, noi abbiamo bisogno di dividerla in 2 appartamenti ristrutturando. (1 per me 1 x i miei genitori)
Vorrei capire un paio di cose:
Possiamo procedere al frazionamento durante l atto di acquisto? Anche se sotto risulta come ripostiglio, i miei genitori possono comprarlo come prima casa? (In questo caso però non potremmo usare l ecobonus immagino..)

Se invece lo comprassimo intestandolo a tutti e 4 (io mio marito ed i miei) potremmo decidere le diverse percentuali? E queste dovranno poi coincidere con quelle del futuro frazionamento? Oppure non c entra nulla?

Se invece la intestassi interamente a me, una volta frazionato però dovrei aspettare 5 anni per intestare ai miei la loro parte..giusto? Ci sono altri metodi per poter acquistare insieme ma avere ognuno il suo appartamento, in questo caso?

Il grosso problema è capire come fare col mutuo...

Grazie mille
Fai troppa confusione Sara,

Mescolando questioni che non ci azzeccano nulla una con l'altra.

Se l'immobile e' unico dovrete procedere prima del rogito ad identificare gli oggetti da trasferire e poi decidere chi se li deve comperare.

Se al primo piano ci vanno i tuoi e in mansarda ci vai tu, il piano terra puo' restare indiviso in pro quota, oppure essere diviso in parti di proprieta' esclusiva.

Se invece l'intenzione, e' quella di destinare il piano terra ai tuoi, prima di fare la divisione dovrete accertarvi che sia possibile fare un pratica di cambio destinazione d'uso, per attribuire ai locali la qualita' di abitazione.

Tenendo la mansarda per voi, dividendola o lasciandola indivisa tra te e i tuoi.

In ogni caso, prima di pensare alle questioni fiscali, vi occorre l'intervento di un tecnico per verificare se l'immobile si presta alle vostre esigenze familiari.
 

francesca63

Membro Storico
Privato Cittadino
Concordo con la risposta di @PyerSilvio, stai mischiando troppi argomenti.
Possiamo procedere al frazionamento durante l atto di acquisto?
No. O lo fanno i venditori prima dell'acquisto, o lo fate voi dopo.
Ma prima devi consultare un tecnico per capire cosa è possibile fare.
Anche se sotto risulta come ripostiglio, i miei genitori possono comprarlo come prima casa?
No
Il grosso problema è capire come fare col mutuo...
Quello è un problema da affrontare in un secondo momento, dopo aver verificato SE quello che hai in mente è fattibile.
Poi dipende anche da quanto mutuo devi fare; perché se devi mettere una sospensiva per il mutuo, difficilmente i venditori saranno disponibili a fare il frazionamento prima di avere certezze ( e diventa un gatto che si morde la coda; niente mutuo senza frazionamento , niente frazionamento senza ok al mutuo).
 

sara06

Membro Attivo
Privato Cittadino
Grazie per le risposte.
Ai miei andrebbe la parte sotto in cui dovrebbero far uscire un 3 locali.
Il tecnico ha già visto la casa e ci ha detto che non serve cambio destinazione d uso perché non è box ma è già parte della casa.. ripostiglio.. quindi si deve solo comunicare senza "richiedere".. insomma non si paga nulla per farlo in sostanza.. si fa al momento in cui si sistema la cartina. Lui parlando del superbonus diceva di comprarla intestata a tutti e 4 e poi finiti i lavori frazionarla.
Il nostro dubbio ora riguarda però le percentuali di divisione
Noi possiamo decidere come vogliamo le percentuali.. senza calcolare quello che dopo i lavori andrà dato a ciascuna coppia?
Cioè.. più avanti avremo noi 1 piano e mansarda.. i miei piano terra .. poi giardino metà per uno.

La domanda appunto è se la divisione iniziale in percentuali deve avere una certa logica in base a dopo (e quindi rispettare le metrature ecc) oppure se possiamo anche fare "a caso" le percentuali e finiti i lavori il frazionamento come vogliamo noi.
Non so se esistono leggi in tal senso..
Noi vorremmo fare che so.. 65% noi e 35 i miei.. poi dividere appunto i 2 appartamenti dopo i lavori intestandone 1 a coppia
Non vorrei che mi dicessero poi che per frazionare serviva avere il 50% per uno ecco...
 

PyerSilvio

Nuovo Iscritto
Agente Immobiliare
Grazie per le risposte.
Ai miei andrebbe la parte sotto in cui dovrebbero far uscire un 3 locali.
Il tecnico ha già visto la casa e ci ha detto che non serve cambio destinazione d uso perché non è box ma è già parte della casa.. ripostiglio.. quindi si deve solo comunicare senza "richiedere".. insomma non si paga nulla per farlo in sostanza.. si fa al momento in cui si sistema la cartina. Lui parlando del superbonus diceva di comprarla intestata a tutti e 4 e poi finiti i lavori frazionarla.
Il nostro dubbio ora riguarda però le percentuali di divisione
Noi possiamo decidere come vogliamo le percentuali.. senza calcolare quello che dopo i lavori andrà dato a ciascuna coppia?
Cioè.. più avanti avremo noi 1 piano e mansarda.. i miei piano terra .. poi giardino metà per uno.

La domanda appunto è se la divisione iniziale in percentuali deve avere una certa logica in base a dopo (e quindi rispettare le metrature ecc) oppure se possiamo anche fare "a caso" le percentuali e finiti i lavori il frazionamento come vogliamo noi.
Non so se esistono leggi in tal senso..
Noi vorremmo fare che so.. 65% noi e 35 i miei.. poi dividere appunto i 2 appartamenti dopo i lavori intestandone 1 a coppia
Non vorrei che mi dicessero poi che per frazionare serviva avere il 50% per uno ecco...
Se voi avete due piani, il primo e la mansarda e i tuoi solo il piano terra, fatto cento ogni piano, significa che voi avete 2 terzi della casa e i tuoi il restante terzo.

Ecco che le divisioni sono presto fatte.
 

cafelab

Moderatore
Membro dello Staff
Professionista
Il tecnico ha già visto la casa e ci ha detto che non serve cambio destinazione d uso perché non è box ma è già parte della casa.. ripostiglio.. quindi si deve solo comunicare senza "richiedere".. insomma non si paga nulla per farlo in sostanza..
O si è spiegato male o vi state illudendo, una cantina non è abitabile, il recupero di un piano non abitabile nella tua regione è sicuramente oneroso
 

francesca63

Membro Storico
Privato Cittadino
non serve cambio destinazione d uso perché non è box ma è già parte della casa.. ripostiglio.. quindi si deve solo comunicare senza "richiedere".
Hai detto che devi ristrutturare la casa , e pensi di poterlo fare senza autorizzazioni ?
In più, per usufruire del superbonus, la procedura è ancora più complessa.
Mi pare un tecnico decisamente molto superficiale.
 

PyerSilvio

Nuovo Iscritto
Agente Immobiliare
Mi pare un tecnico decisamente molto superficiale.
Oltre, il suggerimento, di rogitare prima la casa per intero e poi frazionare le singole fazioni da assegnare successivamente ai due nuclei familiari.

Tre atti di compravendita e tre di mutuo.

Sempre ammesso che la banca tolga e metta le ipoteche che occorrono per il finanziamento distinto delle due unità.

Manovra improbabile.

Considerato che tecnicamente, si tratterebbe di (ri)finanziare dei fabbricati che sono gia' di loro proprieta'.
 

sara06

Membro Attivo
Privato Cittadino
Allora.. con questo tecnico abbiamo visto diverse case.
Ci sono quelle in cui il piano terra è accatastato come magazzino o box.. ed allora serve fare la richiesta di cambio destinazione d uso..mi ha anche fatto preventivi sul costo.
In questo caso ha detto (ma già la tizia dell agenzia lo aveva detto) che non serve..perché non è cantina o magazzino.. ma sgabuzzino/ripostiglio. Mi ha anche detto il nome della categoria ma non la ricordo.. fatto sta che è già "parte della casa abitabile".

Il suggerimento di dividerla dopo era per poter ristrutturare anche la parte sotto con ecobonus...
 

PyerSilvio

Nuovo Iscritto
Agente Immobiliare
Allora.. con questo tecnico abbiamo visto diverse case.
Ci sono quelle in cui il piano terra è accatastato come magazzino o box.. ed allora serve fare la richiesta di cambio destinazione d uso..mi ha anche fatto preventivi sul costo.
In questo caso ha detto (ma già la tizia dell agenzia lo aveva detto) che non serve..perché non è cantina o magazzino.. ma sgabuzzino/ripostiglio. Mi ha anche detto il nome della categoria ma non la ricordo.. fatto sta che è già "parte della casa abitabile".

Il suggerimento di dividerla dopo era per poter ristrutturare anche la parte sotto con ecobonus...
Se aumenti "il carico", ed il ripostiglio diventa un'abitazione, e' chiaro che dovrai sostenere gli oneri, adeguando pure i locali con bagni, cucina e tutti gli impianti, perche' senza, il comune concessionario non ti rilascera' il titolo abitativo.

Cio' anche senza la necessita' di mutare la destinazione d'uso del fabbricato stesso.

Dividerla prima,dopo o durante, non determina il diritto alle nuove agevolazioni.

Nel tuo caso, se per comperare utilizzate soldi vostri, potete farlo anche dopo, se invece occorre l'intervento della banca occorre farlo prima.

Con un progetto a cura del proprietario, l'unico ad avere il titolo per farlo e a spese dell'acquirente, che avra' incaricato per questo, il proprio tecnico di parte.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

Ciao a tutti, dovrei acquisire una quota di proprietà di un immobile di cui sono già erede , desideri sapere i costi notarili prima di accettare la quota.
Ho bisogno di una consulenza
Alto