1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. syssy

    syssy Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Ciao a tutti, vorrei condividere con voi la mia situazione anche perchè avrei bisogno di un consiglio.
    Dovrei acquistare un appartamento e si avvicina la data per firmare il preliminare a seguito di una proposta d'acquisto. Premetto che in questa proposta era stato dichiarato dall'Agenti Immobiliari che dal punto di vista catastale e urbanisitico non c'era nulla da dichiarare, mentre poi si è scoperto che non c'è certificato di agibilità. Inoltre, le planimetrie richieste più volte e promesse come aggiornate mi sono state consegnate solo dopo che ho firmato la seconda proposta accettata dal venditore. Queste planimetrie ho scoperto che non corrispondono allo stato attuale dell'immobile perchè:
    - dove dovrebbe esserci un ripostiglio oggi c'è un bagno cieco
    - dove risulta in piantina una cucina oggi c'è una camera da letto
    - la veranda (accatastata) risulta in piantina essere un ripostiglio ma di fatto è un ciucinotto, è piastrellata e ha la caldaia.
    Ora l'Agenti Immobiliari ha detto che è stata una svista, che comunque si risolve tutto in venti giorni...Mi sento ingannata! ho richiesto che nel preliminare venga richiesto l'aggiornamento allo stato attuale.
    Vorrei capire se basta come tutela, quale sarà nel dettaglio la procedura per l'aggiornamento e se soprattutto posso anche, se firmo il preliminare, farmi seguire da un tecnico e, nel caso in cui ci sia dell'altro, recedere da questo preliminare ormai imminente senza problemi per me!
    Vi ringrazio in anticipo! Buona domenica a tutti.
     
  2. Architetto

    Architetto Membro dello Staff

    Altro Professionista
    Puoi benissimo ritirarti dalla proposta per vizio di forma .... e sicuramente devi tenere fermo che se va avanti nella trattativa devi ottenere che la situazione venga risolta prima del rogito, perchè non sempre tutto è sanabile e se rogiti con queste difformità, dopo ti trovi l'abuso a tuo pieno carico...;)
    spero esserti stato d'aiuto...:)
     
  3. syssy

    syssy Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Grazie per la risposta. La mia intenzione era proprio quella, di mollare tutto, ma purtroppo la decisione non è solo mia! Ho ottenuto (almeno sembra) l'aggiornamento in catasto, mi spiego: ho visto la piantina che ora è allo stato attuale ma tale piantina non ha una data, un numero di protocollo...so che la documentazione è per diversa distribuzione degli spazi interni. Ho richiesto più volte all'Agenti Immobiliari tutta la documentazione cartacea che il tecnico deve aver redatto e trasmesso al catasto ma ancora nulla! Ma è un mio diritto averla??Devo poter avere la nuova visura con la pianta allegata? A dire il vero mi sento un pò lasciata sola e non riesco a far capire che dovremmo farci assistere da un tecnico!Anzi...in famiglia mi si accusa di ritardare le cose! Intanto il compromesso è fatto e non sto tranquilla per niente; mi son recata al comune dove mi han detto, scocciati perchè qualcuno era andato già a chiedere, che in origine al posto del ripostiglio c'era già il bagno...ma chissà perchè sempre in comune la pratica del condono (più recente, quello della veranda) riporta comunque ripostiglio!
    E poi per le mie perplessità circa la veranda ora cucina (passando tubi del gas...) mi è stato risposto che difficilmente viene qualcuno a vedere in casa mia e che posso cambiare disposizione come voglio!BOOH!
    - Ma e' vero quello detto in comune per la cucina?
    - Aver ottenuto - spero- una pianta conforme (in catasto) e la dichiarazione (in compromesso) del venditore che non vi sono state, dopo il condono, modifiche che richiedessero provvedimenti amministrativi mi tutela in qualche modo?
    - Ho diritto di avere tutta la documentazione con timbro del tecnico e visura e piantina con numero di protocollo?
    - Ma il catasto non deve comunicare al comune variazioni in pianta (anche perchè ora l'ex cucina è una camera) e pertanto avendo fatto il venditore la pratica non è lui il responsabile?
    Credo che i vostri consigli mi saranno di grande aiuto anche perchè non so veramente come fare!
    Grazie in ogni caso per l'attenzione!
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina