1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. Gaetano80

    Gaetano80 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Buonasera, come da titolo sono proprietario di un'immobile accatastato ad uso abitazione (A3). Volendo mettere a reddito l'immobile e, volendo mettere a reddito lo stesso mi stavo chiedendo se fosse possibile utilizzarlo:
    - in parte ad uso ufficio legale (da concedere a mia moglie);
    - in parte ad uso CAF (da locare in via continuativa);
    - una stanza da adibire ad ufficio per "medici specialisti" (es ortopedici, cardiologi, pediatri), da far venire in date prefissate (es: 1 volta ogni 15 giorni) facendo pagare agli stessi un'importo variabile in base agli appuntamenti della giornata. (es. 5 eur ad appuntamento).
    Vorrei garantire i seguenti servizi:
    - telefono, elettricità, riscaldamento, internet, fotocopiatrici, servizio segreteria/prenotazioni, pulizie.
    Le mie domande sono:
    - va cambiata la destinazione d'uso dell'immobile?
    - l'attività deve essere fatta sotto forma di società di servizi?
    - le attività di consulenza medica è compatibile con quella legale e tributaria nello stesso appartamento?
    - che tipologia di contratti si possono stipulare con i medici (in merito al compenso variabile e proporzionale al numero delle visite giornaliere?).
     
  2. smoker

    smoker Membro Senior

    Privato Cittadino
    Certo, si chiama medicina legale..... hi hi hi

    Smoker
     
    A Bruno Sulis piace questo elemento.
  3. mata

    mata Membro Assiduo

    Altro Professionista
    Certo che va cambiata, ma prima devi essere sicuro che la destinazione attuale sia quella residenziale, visto che talvolta il catasto non corrisponde ai titoli edilizi depositati in Comune. Inoltre non è detto che tu possa variare la destinazione d'uso, atteso che questa dipende sia dal regolamento urbanistico che dai regolamenti edilizi e/o d'igiene comunale: ti consiglio di rivolgerti ad uno studio tecnico della zona.
     
  4. Gaetano80

    Gaetano80 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Grazie 1000 per le risposte...
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina