1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. goldsilver2

    goldsilver2 Membro Ordinario

    Privato Cittadino
    devo comprare casa e ho bisogno di un mutuo per 30% della cifra se voglio fare
    tutto bene.
    il venditore chiede assegno circolare al saldo contestualmente al rogito.
    mi spiegate come si fa??
    Cioe' io devo pagare con un assegno circolare il giorno del rogito il venditore??
    L'agenzia mi ha spiegato che tutto dipende dalla banca che mi rilascia il mutuo.
    mi ha parlato che a volte si paga il proprietario dopo l' iscrizione ipotecaria.
    non ho capito niente.
    cosa significa?
    Quando si paga il venditore?
    grazie
     
  2. ccc1956

    ccc1956 Membro Senior

    Altro Professionista
    ah questo dubbio.............ce l'avevo anch'io anni fa......
     
  3. Fenix66

    Fenix66 Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Ciao Goldsilver2, normalmente alla stipula del rogito notarile il pagamento della parte che viene finanziata dalla banca avviene o tramite rilascio di assegno circolare intestato al venditore o tramite bonifico bancario irrevocabile . Ma vediamo come avvengono nello specifico queste due modalità:
    1) pagamento con assegno circolare (a/c)
    in questo caso il giorno della stipula un procuratore della banca sarà presente dal Notaio e a seconda della banca, potrà dare disponibilità dell'assegno circolare subito , oppure lasciarlo al Notaio finchè quest'ultimo non avrà espletato l'iscrizione della formalità ipotecaria sull'immobile da te acquistato e bisognerà attendere il consolidamento dell'ipoteca (11 gg). Tale procedura si rende necessaria per garantire la banca che a fronte del prestito erogato ci sia adeguata garanzia per lei.
    2) bonifico bancario irrevocabile
    in questo caso il giorno della stipula la banca mutuante darà disposizione di effettuare un bonifico sul conto corrente del venditore, il bonifico verrà accreditato solo dopo l'iscrizione ipotecaria , trascorsi i giorni previsti per il consolidamento dell'ipoteca che garantisce la banca (11 gg).
    Spero di esserti stato d'aiuto

    Fenix66
     
    A Roby, proge2001, Maurizio Zucchetti e ad altre 2 persone piace questo elemento.
  4. goldsilver2

    goldsilver2 Membro Ordinario

    Privato Cittadino
    certo che mi sei stato di aiuto
    intanto ti ringrazio e ti prego di scusare la mia profonda ignoranza in materia.
    puoi aiutarmi ancora?
    Io ho bisogno di circa 70 o 80 mila euro per comprare casa. di questi chiedo il mutuo. gli altri 230 mila euro ce li ho grazie ai miei risparmi e ad una piccola eredita' in contanti.
    quello che tu mi hai detto per il bonifico irrevocabile che andra' sul conto del venditore dopo che l'iscrizione ipotecaria l'ho capito, grazie. almeno spero che il venditore accetti.
    ma il resto dei soldi che devo dare al venditore, cioe' quelli che ho sul mio conto corrente e per i quali non devo fare il mutuo, devo farmi rilasciare un assegno circolare che devo consegnare il giorno del rogito al venditore?
    se ho capito bene, mi faccio fare un assegno circolare dalla mia banca per 230mila euro e li consegno al venditore il giorno del rogito e per il resto, cioe' la parte mutuabile ci sara' un bonifico irrevocabile da dare al vednitore il giorno del rogito ma che gli sara' accreditato sul suo conto corrente dopo questa iscrizione ipotecaria.
    mi puoi confermare se ho capito giusto?
    Scusa ma e' la prima volta che compro casa e non voglio fare pasticci.
    grazie e ciao
     
  5. Fenix66

    Fenix66 Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    :) Si hai capito perfettamente.
    E non devi scusarti di nulla!
    In merito alla possibile diffidenza del venditore relativa al pagamento non contestuale della parte del saldo mutuata devi semplicemente informarlo che la prassi è questa(ti consiglio di farglielo spiegare dal notaio). Una volta la banca chiedeva di iscrivere ipoteca sull'immobile quando ancora il rogito non era stato fatto e il venditore doveva acconsentire divenendo così terzo datore d'ipoteca, ma questa prassi è stata sostituita dalla procedura che ti ho descritto nel precedente messaggio.
    Ciao
    Fenix66
     
    A Maurizio Zucchetti e goldsilver2 piace questo messaggio.
  6. goldsilver2

    goldsilver2 Membro Ordinario

    Privato Cittadino
    grazie, adesso sono piu' tranquillo.
    adesso informero' il mio notaio cosi' lo dice al venditore e speriamo che non faccia storie.
    ciao e grazie ancora.
     
  7. proge2001

    proge2001 Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Scusa, non è per metterti più dubbi, ma sempre più spesso i venditori non accettano ordini irrevecabili di bonifici, anche perchè se uno con i soldi che tu gli dai al rogito, dopo un paio di giorni deve a sua volta rogitare, dell'ordine irrevocabile non se ne fa una cippa!! Informati bene con il venditore.
     
    A Bagudi, ccc1956 e enzo6 piace questo elemento.
  8. ccc1956

    ccc1956 Membro Senior

    Altro Professionista
    io non parlo...........anzi forse si'..........ma benedetti ragazzi, parlo a voi agenti, ma ditelo chiaramente come si deve fare.
    forse stiamo alludendo al prefinaziamento da parte della banca all'acquirente della cifra mutuabile per quel lasso di tempo dall'iscrizione ipoteca all'erogazione mutuo??
    in modo da avere i soldi dell'intero importo dell'immobile in assegno circolare.
    guardate che e' un bel problema............per chi non lo sa. sia per acquirenti che per venditori ma sopratutto per i venditori.
    aspettiamo commenti..............chiari.:innocente:
     
    A Damiameda piace questo elemento.
  9. proge2001

    proge2001 Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Certo! E d'altra parte il venditore l'ha detto chiaramente a goldsilver2, così come ci riporta nel primo post!
    Quindi bisogna che lui vada alla sua banca e senta. Nel caso (quasi sicuro) che la banca per erogare aspetti l'iscrizione ipotecaria, deve chiarire che al venditore i soldi ( e non l'ordine irrevocabile di bonifico) servono lo stesso giorno del rogito.
     
    A ccc1956 piace questo elemento.
  10. Roby

    Roby Fondatore

    Agente Immobiliare
    CErto che si tratta del consolidamento dell'ipoteca, dopo la venuta stipula dell'atto notarile.
    La conservatoria è sempre in arretrato di qualche giorno, e ora che il notaio Registra e trascrive l'atto, passano giorni.
    Una volta trascritto si consolida l'ipoteca e si libera il pagamento del bonifico.

    COme ovviare??
    MAnovra all'incontrario: Dicasi Atto condizionato.

    LE parti si trovano col notaio in banca, la quale iscrive ipoteca sull'immobile e una volta consolidata si può effettuare il saldo notarile col passaggio della proprietà.
    Se esiste già ipoteca sull'immobile per quel lasso di tempo la banca mutuante interviene in secondo grado che passa al primo una volta estinto il residuo mutuo.
     
    A studiopci piace questo elemento.
  11. ccc1956

    ccc1956 Membro Senior

    Altro Professionista
    tu hai ragionissimo ma se alla banca dell'acquirente non e' previsto??
    non tutte le banche consentono il prefinanziamento e se lo fanno non e' certo gratis, anzi.:occhi_al_cielo: .
    il problema e' che bisognerebbe essere onesti ed avvertire tutti subito soprattutto il venditore.
    anche perche' magari non sospettandolo ha fissato un rogito di acquisto dopo una settimana dal rogito di vendita.
     
  12. ccc1956

    ccc1956 Membro Senior

    Altro Professionista
    Il bonifico irrevocabile da quel che so ci mette almeno 20 gg ad andare sul conto del venditore.
    tu stai parlando del terzo datore d'ipoteca.......qualche rischio c'e'.........:shock:
    poi sinceramente io sulla mia casa in vendita non voglio ipoteche di nessun tipo.
     
  13. ccc1956

    ccc1956 Membro Senior

    Altro Professionista
    son scappati tutti..................:D
     
  14. proge2001

    proge2001 Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Anche tu hai ragionissimo ma il problema è che quando goldsilver2 è andato in banca ad avviare la pratica di mutuo doveva essere LA BANCA a spiegargli dell'erogazione contestuale o meno!! E' che sti farabutti non dicono mai niente!

    Ed infatti è quello che ho detto io in un post precedente.
     
    A ccc1956 piace questo elemento.
  15. ccc1956

    ccc1956 Membro Senior

    Altro Professionista
    e' questo il punto......e te lo dico da uno che ha appena venduto e quindi lo sa..........meno male che io non devo comprare subito.
    cmq il rogito bancario irrevocabile dovrebbe essere sicurissimo. tocco ferro.
    tra l'altro mi hanno spiegato che non sempre il funzionario di banca e' presente al rogito.....:occhi_al_cielo:ma che qualche volta la banca rilascia al notaio tramite fax la ricevuta del bonifico irrevocabile sul mio conto mentre si sta facendo il rogito. ne sai qualcosa????
     
  16. Roby

    Roby Fondatore

    Agente Immobiliare
    Quale rischio c'è se io venditore permetto alla banca del mio Acquirente di mettere ipoteca di secondo grado formale se so di essere pulito?? se non lo permetto forse sono IO venditore in difetto.
     
  17. ccc1956

    ccc1956 Membro Senior

    Altro Professionista
    che magari il mutuo non lo danno ed io venditore devo togliere a mie spese l'ipoteca.
    e cmq sono sempre piu' convinto che sia meglio l'erogazione contestuale ed il
    prefinanziamento.
     
  18. Roby

    Roby Fondatore

    Agente Immobiliare
    non lo danno?? scusa se iscrivono ipoteca è perchè il mutuo è deliberato..... mi sembra azzardato pensare il contrario.
     
  19. ccc1956

    ccc1956 Membro Senior

    Altro Professionista
    non ci fare caso....sono io che sono sempre diffidente.:D
    grazie e ciao.
     
  20. Roby

    Roby Fondatore

    Agente Immobiliare
    :), adesso posso capire tutto di sti tempi, ma se iscrivono ipoteca è perchè poi passano all'erogazione una volta consolidata l'ipoteca, il fatto di differire il pagamento al consolidamento dell'ipoteca, negli anni è stata solo una prassi della banca per effettuare il tutto contestualmente, non sapendo che si creavano veri problemi di fiducia al venditore, il quale firma e si vede arrivare i soldi (parliamoci chiaramente) minimo 15, 20 giorni dopo il rogito.
     
    A ccc1956 piace questo elemento.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina