1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. 19fabios84

    19fabios84 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Buongiorno a tutti e grazie a prescindere per l'attenzione.
    Sono domiciliato (non residente) presso un appartamento affittato e vorrei adibirne una parte ad uso esclusivo di una associazione culturale della quale sono presidente. Ho già il permesso del proprietario dell'immobile naturalmente. Posso farlo? Devo cambiare tipologia di contratto di affitto (ora ho una cedolare secca)? Quante e quali spese dovrò sostenere? Che procedura dovrò seguire?
    Grazie ancora a chi mi saprà rispondere.
     
  2. SALVES

    SALVES Membro Senior

    Altro Professionista
    Il regolamento di condominio prevede un tale uso dell'appartamento? hai chiesto al proprietario e/o al condominio per suo tramite?
     
    A Giuseppe Di Massa piace questo elemento.
  3. Giuseppe Di Massa

    Giuseppe Di Massa Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Concordo con chi ti dice che dipende dal regolamento di condominio, dovrai leggerlo, se non lo vieta puoi farlo
     
  4. 19fabios84

    19fabios84 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Salve e grazie a tutti delle celeri risposte. Dunque essendo un villino bifamiliare ed essendo il proprietario il mio vicino, non è che abbiamo fatto un vero e proprio regolamento di condominio e soprattutto non credo lui faccia obiezioni di alcun tipo. Ad ogni modo, quali passaggi devo seguire?
     
  5. SALVES

    SALVES Membro Senior

    Altro Professionista
    Modificare il contratto di locazione in riferimento all'uso.
     
  6. 19fabios84

    19fabios84 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Ma quindi il contratto rimane lo stesso con la modifica o ne devo fare uno ex novo? La modifica quanto costa e va comunicata solo con una scrittura privata? Quindi in pratica è legale fare la cedolare secca ad una associazione culturale e non bisogna per forza ricorrere ad un contratto ad uso commerciale giusto?
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina