• immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

mcampaci

Membro Junior
Professionista
Buonasera, un mio collega ha acquistato un duplex avente il secondo piano in un sottotetto. Da progetti e planimetrie catastali i tre vani del sottotetto risultano come vani accessori, tuttavia in uno di questi vani è costruito un bagno. Essendo il bagno un vano accessorio a tutti gli effetti può essere considerato lo stato di fatto conforme al progetto? In caso contrario, avendo tale bagno i requisiti previsti dal regolamento comunale può sfruttare il piano casa per regolarizzarlo?

Grazie
 

jos611

Membro Attivo
Professionista
I vani accessori non escludono necessariamente la possibilità che via sia un bagno (basta pensare alle cosiddette tavernette, generalmente accatastate come C2). Tuttavia devono essere presenti nella planimetria legittima, altrimenti costituisce a tutti gli effetti un abuso.
Quanto alla regolarizzazione, se ci sono i requisiti è senz'altro possibile. Non solo con il Piano Casa ma anche con le varie leggi regionali che incentivano il recupero dei sottotetti
 

mcampaci

Membro Junior
Professionista
Ringrazio per la risposta, se mi permette ne approfitto per sottoporle il seguente ragionamento.

Viste queste premesse:
1. nel regolamento edilizio alla definizione di locali accessori non abitabili viene esplicitamente fatto riferimento al locale bagno
2. nel regolamento edilizio viene specificato che i locali non abitabili oltre l'estradosso dell'ultimo solaio non concorrono al computo del volume

Si può dire che in quel locale può essere realizzato un bagno senza aumento di cubatura?
D'accordassimo che se il bagno è presente va sanato, ma magari non è necessario l'utilizzo del piano casa per incrementare la cubatura. In questo caso penserei solamente a una SCIA in sanatoria
 

jos611

Membro Attivo
Professionista
Sì, certo. Non vi è ovviamento aumento di cubatura. Vi sarà semmai aumento di SU (superficie utile). Non dovrebbe pertanto essere obbligatorio il ricorso al Piano casa.

P.S. probabilmente la sanatoria verrà richiesta su tutta la mansarda, non solo sul bagno. In quanto la presenza del medesimo fa ipotizzare di per sé un uso residenziale dell'intero sottotetto
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

Se il conduttore dichiara la caldaia a gas a norma nel verbale di consegna dell'appartamento e solo successivamente il locatario verifica che non solo non é a norma ma che già nei precedenti due controlli c'era stata la diffida all'utilizzo della caldaia e pure i fuochi sono non a norma, che azioni si possono intraprendere? Grazie
Buongiorno a tutti, sono appena iscritto, avrei un sacco di domande da fare,(sono neofita del settore) spero di non risultare troppo scocciante!!
Alto