1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. ab.qualcosa

    ab.qualcosa Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Caro Forum,

    Ho sempre avuto in antipatia il calcolo dei canoni concordati, così, quando mi è toccato di farlo ancora una volta, non sono stato certo contento.
    Tuttavia questa volta è andata anche peggio del solito.

    Infatti, negli accordi territoriali per il comune di Roma, trovo scritto:

    "Al fine di individuare la specifica fascia di oscillazione di riferimento, per determinare il canone di locazione da applicare nei singoli casi, le parti convengono sulla definizione di alloggio “normale”, che come tale si colloca nella fascia di oscillazione “media”, per ogni unità abitativa che sia dotata di allacciamento alla rete idrica, di erogazione di gas (anche tramite deposito rispondente alle vigenti normative di sicurezza), di allacciamento alla rete fognante, di idoneo impianto di riscaldamento, di uno stato di manutenzione generale normale.

    L’alloggio di tipo “normale”, come sopra definito, potrà collocarsi all’interno della fascia massima in presenza di almeno tre parametri tra quelli indicati nel presente allegato."

    Ora mi trovo con un alloggio che, in quanto ufficio condonato e trasformato in appartamento, non è mai stato allacciato al gas.

    Gli tocca necessariamente la fascia minima o cosa?
    Oltre quello che vedete non mi pare sia detto nulla sugli appartamenti "anormali"

    Ciao Forum, alla prossima
    Cordialmente
    Io.

     
  2. happysmileone

    happysmileone Membro Ordinario

    Privato Cittadino
    Scusa ma:
    - gli accordi territoriali si applicano ad immobili uso abitazione
    - pensi che il tuo probabile inquilino faccia a meno del gas e opti per la sola energia elettrica per cottura e riscaldamento?
    - non sarebbe forse meglio richiedere, qualora possibile, l'allaccio alla rete del gas prima di proporre l'immobile in affitto?
     
  3. ab.qualcosa

    ab.qualcosa Membro Senior

    Agente Immobiliare
    E questo lo è.

    Sì, è un appartamento che è stato affittato diverse volte negli scorsi anni ed ha queste caratteristiche.
    Va da sé che non è l'appartamento tipo per famiglie numerose.

    Possibile sarà anche possibile, ma data la struttura del palazzo risulta essere piuttosto costoso, ed i proprietari al momento non hanno le risorse per affrontare la spesa.
    In ogni caso l'inquilino c'è già.
     
  4. happysmileone

    happysmileone Membro Ordinario

    Privato Cittadino
    Se l'inquilino e' d'accordo nell'applicare la fascia massima direi che puoi stare tranquillo. L'agenzia delle entrate non fa controlli in merito e conviene far sottoscrivere il contratto dalle associazioni di proprietari ed inquilini solo per far ratificare l'accordo ed evitare future contestazioni con l'inquilino.
     
  5. ab.qualcosa

    ab.qualcosa Membro Senior

    Agente Immobiliare
    L'inquilino non sa nulla di tutto ciò...
    La scelta della tipologia di contratto è ancora da definire, per questo occorreva una quantificazione del canone concordato, per capire se già rientra in quello che è stato pattuito, se conviene fare uno sconto e rientrarci, o lasciar perdere del tutto.

    Diciamo che è diventata anche una curiosità personale a questo punto :D
     
  6. happysmileone

    happysmileone Membro Ordinario

    Privato Cittadino
    "di erogazione di gas (anche tramite deposito rispondente alle vigenti normative di sicurezza)".
    se per deposito=bombola metti una bombola ed anche se non verra' utilizzata sei a posto.
    La curiosita' personale potrai togliertela forse solo con l'aiuto di una associazione di categoria ma fatti mettere la risposta per scritto perche' molto spesso anche loro brancolano nel buio.
    Ma per farsi fare consulenza occorre essere associati e pagare la relativa quota di adesione.
    Il canone applicato e' maggiore di quello con fascia massima o solo di quello con fascia minima? Puoi provare a fare una simulazione e verificare se ti conviene o meno il canone agevolato fascia massima o minima che sia.
     
    A ab.qualcosa piace questo elemento.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina