1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. venetia

    venetia Membro Ordinario

    Privato Cittadino
    Buongiorno a tutti,
    sto per affittare un appartamento A3 al mio vicino di casa che così allargherà il suo appartamento per renderlo più grande. Quindi vorrei optare per la cedolare secca.
    Tuttavia il mio vicino, essendo un professionista , vorrebbe scaricare l'affitto dalle sue tasse e mi chide di inserire nel contratto la frase: l'immobile sarà destinato ad uso di abitazione e attività professionale del conduttore., anche se nella in realtà lo userà come camere per i figli. Io ho dei dubbi, perchè ho letto che la cedolare secca si può fare solo tra persone fisiche che non devono esercitarci attività.
    Se inserisco nel contratto questa frase, ma nel modello siria scrivo ad uso abitazione, incorro in a sanzioni e alla revoca della cedolare secca?
    Grazie a chi mi può aiutare.
     
  2. Pennylove

    Pennylove Membro Assiduo

    Privato Cittadino
    Non può optare per la cedolare secca il locatore che concede in locazione un immobile utilizzato dal conduttore in parte come civile abitazione e in parte per attività di lavoro autonomo. Lo precisa la circolare n°26/E del 1° giugno 2011: “Sono altresì esclusi dall’applicazione della norma in commento anche i contratti di locazione di immobili accatastati come abitativi, ma locati per uso ufficio o promiscuo”.
     
    A Bastimento, enrikon e Ponz piace questo elemento.
  3. venetia

    venetia Membro Ordinario

    Privato Cittadino
    grazie mille, era quello che pensavo.
     
  4. mf.gestimm

    mf.gestimm Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Pennylove approfitto della tua preparazione per avere una delucidazione: nel caso un appartamento venga affittato come abitazione optando per la cedolare secca ma il conduttore, libero professionista, decida di portare in deduzione dai suoi redditi l'affitto il locatore perderebbe il diritto di aderire alla cedolare secca? Chiedo questo perchè mi capita spesso che liberi professionisti sostengano di poter scaricare il costo dell'affitto della propria abitazione (o parte) ma non mi è per niente chiaro il meccanismo. Come funziona? Grazie in anticipo
     
  5. Pennylove

    Pennylove Membro Assiduo

    Privato Cittadino
    L’opzione per la cedolare non può essere esercitata nel caso di immobile abitativo per natura, ma destinato ad uso diverso (strumentale per destinazione): è il caso, per esempio, del privato che concede in locazione un immobile di categoria A/2 a un soggetto che lo adibisce ad ufficio. Sono esclusi i soggetti diversi dalle persone fisiche, a prescindere dal tipo di immobile (anche se concedono in locazione immobili abitativi) e le persone fisiche che detengono l’immobile abitativo in regime di impresa o di lavoro autonomo. Lo stesso dicasi per la locazione ad uso promiscuo, argomento in discussione.

    Detto questo, se la locazione è come abitazione e il locatario, ad insaputa del locatore, lo utilizza come ufficio, si rischia di perdere i benefici fiscali, con eventuale diritto al risarcimento dei danni in favore del locatore. Ciò che rileva, in sostanza, è il contenuto del contratto, il quale deve espressamente precisare che la locazione è ad uso abitativo ed escludere qualsiasi altro utilizzo ed il conduttore deve identificarsi come persona fisica e non titolare di partita IVA. Se il conduttore contravviene a questa indicazione, firmando il contratto in cedolare ovvero ricevendo la lettera raccomandata, il contratto decade. Il locatore non è tenuto a verificare l’utilizzo del bene. Se eventuali accadimenti imputabili al titolare dell’attività economica facessero decadere dal beneficio, è sempre possibile agire per il risarcimento del danno in capo al locatario.
     
    A mf.gestimm e Bastimento piace questo messaggio.
  6. mf.gestimm

    mf.gestimm Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Grazie, sei stata preziosa. Buon lavoro
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina