1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. Valetom80

    Valetom80 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Buongiorno.
    Sto per stipulare un contratto di affitto per un appartamento in qualità di conduttore.
    Mi è stato dato il contratto per una letture preliminare e l'ultimo articolo dice "Il locatore dichiara e il conduttore prende atto che gli impinati non sono conformi alle norme di sicurezza".
    Se io firmo un contratto con questa dichiarazione e, mentre sono nell'appartamento mi succede qualcosa, il locatore risulta non responsabile?
    Insomma cosa comporta il mio prendere atto della non conformità degli impianti?
    Grazie.
     
  2. Elisa Vicariotto

    Elisa Vicariotto Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Re: Ceritificazione Impianti, affitto e responsabilità

    Il proprietario ha l'onere di assicurare al conduttore il buon funzionamento degli impianti ed una simile clausola non esonera il locatore da responsabilità per i danni provocati da una simile omissione.
    Il punto è però un altro: se neppure l'impianto di riscaldamento è a norma come potresti adempiere al tuo obbligo di curarne la manutenzione ordinaria (ossia fare la revisione annuale con tanto di certificato sui fumi)?
    Fossi in te ci penserei su due volte prima di concludere un simile contratto.

    Elisa
     
  3. paolo ferraris

    paolo ferraris Membro Ordinario

    Agente Immobiliare
    Re: Ceritificazione Impianti, affitto e responsabilità

    l'impianto di riscaldamento DEVE essere a norma ed efficente...e tu ne sei responsabile per l'ordinaria manutenzione...una cosa invece non si è mai completamente chiarita riguardo lo stato dell'impianto elettrico...per cui chiedo a chi ne sa più di me di approfondire questo caso...l'impianto è vecchio e dunque non corrisponde ai nuovi "canoni" della legge sulla sicurezza ma è in efficenza e non presenta particolari "punti deboli" (come nel 90 % delle abitazioni residenziali)...come ci si comporta?...
     
  4. mf.gestimm

    mf.gestimm Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Re: Ceritificazione Impianti, affitto e responsabilità

    Tempo fa mi sono rivolta a un legale per una problematica simile. Gli impianti DEVONO avere la certificazione ed essere a norma, non per forza con la normativa vigente in continua evoluzione ma una certificazione deve averla (ok, magari non deglia nni 50.... !!). Per quel che ne so non si potrebbe affittare con gli impianti non a norma e il conduttore può chiedere di adeguare l'impianto a carico del locatore. Spero non mi siano state date informazioni errate. Buon lavoro
    Marta
     
  5. paolo ferraris

    paolo ferraris Membro Ordinario

    Agente Immobiliare
    Re: Ceritificazione Impianti, affitto e responsabilità

    ...il problema è per le case vecchie (dai 10 ai 30 anni) dove esistono impianti elettrici in perfetta efficenza e con il "salvavita" nuovo ecc...ma che non hanno le "certificazioni" perchè fatti in epoca in cui non era necessario oppure perchè sono state smarrite...vero è che con 2000 euri uno l'impianto mediamente può rifarlo...ma di sti tempi...ripeto...un impianto elettrico seppur privo di determinati requisiti (80% delle abitazioni è in questo stato) ma che andava bene fino a ieri?...è obbligatorio rifarlo?...a me nessuno finora ha saputo dirmelo con certezza...
     
  6. noelferra

    noelferra Nuovo Iscritto

    Agente Immobiliare
    Provo a rispondere
    A Valetom88, ti fanno firmare quel foglio in quanto in alcune regioni e' obbligatorio altrimenti, fornire la necessaria certificazione di conformita' sia per l'impianto elettrico che per l'impianto del gas.
    Questo non comporta per te assolutamente nulla, in quanto il bollino annuale o biennale secondo il tipo di impianto del gas che avrai, si puo' fare egualmente la fornitura idem, la responsablita' per qualsiasi guasto o di altro tipo cominque fara' carico al locatore.
    Per quanto riguarda l'elettricita' valgono gli stessi principio di cui sopra.
    Per cui puoi fare se ti interessa la casa tranquillamente il contratto non avrai ne piu' ne meno cose diverse da quelle del passato prossimo , in cui questa normativa non esisteva.
    A PAOLO rispondo, che la normativa prevede che gli impianti vengano aggiornati , nel caso di ristrutturazione totale dell'immobile o dell'impianto elettrico, in tal caso ovviamente chi interverra' sull'impianto dovra' rilasciare la dovuta certificazione.
    Per gli altri immobili la regolarita' va riferita al momento dell'adeguamento delle norme, per cui se negli anni 90 a seguito della legge 46/90, bastava il salva vcita con interruttore magnetico, vale ancora oggi la stessa cosa e sino al rifacimento di quell'impianto resta quello in vigore.
    Per quanto sopra detto per questo alcuni proprietari fanno firmare quanto richiesto sopra a Valetom, in quanto non sono in possesso della certificazione in quanto con il salvavita non veniva ancora rilasciata.
    Spero di essere stato chiaro
    Cordialmente
    Noel
     
    A maryber piace questo elemento.
  7. paolo ferraris

    paolo ferraris Membro Ordinario

    Agente Immobiliare
    OK NOEL ha risposto esaudientemente a tutto...ed è in linea con quello che sò io in merito al discorso...infatti solo in caso di ristrutturazione (ovviamente), si devono pretendere le dovute certificazioni...grazie Noel!
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina