1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. GIANCARLO BASSANO

    GIANCARLO BASSANO Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Come è noto la Tasi dal 2016 verrà dimezzata a chi ha ceduto in comodato d'uso gratuito a un figlio , con l'obbligo di residenza , una seconda casa .
    Però è necessario registrare all'agenzia delle entrate il contratto di comodato gratuito .
    La mia seconda casa l'ho già concessa in comodato gratuito a mia figlia disoccupata che vive da sola con un bambino di 4 anni ed è già lì residente dal 2011 .
    Questa casa è in comproprietà con mia moglie e stiamo ancora pagando un mutuo e la Tasi finora e stata pagata da entrambi al 50 % l'uno .
    L'eventuale contratto di comodato deve riportare tutti e due i nomi dei proprietari o è sufficiente uno solo ?
     
  2. Luna_

    Luna_ Moderatore Membro dello Staff

    Altro Professionista
    Deve riportare il nominativo di tutti i proprietari e non solo di uno o alcuni. Ognuno concede in comodato per la sua quota
     
  3. GIANCARLO BASSANO

    GIANCARLO BASSANO Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Quindi si devono fare due atti . I moduli F23 riportano un solo nominativo , cosa fare ?
     
  4. Luna_

    Luna_ Moderatore Membro dello Staff

    Altro Professionista
    Perché due atti. Uno solo sarà il contratto di comodato.dove tu e tua moglie concedete pro quota ,e insieme per l'intero, in comodato a .... l'appartamento sito in.....etc.... per il versamento dei 200 euro basta indicare in f23 solo un nominativo tra voi due e quello della controparte. Cod tributo 109t . Più modello 69 da presentare allo sportello . Le copie sono 2 una resta a te unava in ade. 16 euro di marca da bollo per ogni 100 righe o 4 pagine per contratto
     
    A Bagudi piace questo elemento.
  5. GIANCARLO BASSANO

    GIANCARLO BASSANO Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Per le spese conviene dare una scadenza al contratto o no ?
     
  6. Luna_

    Luna_ Moderatore Membro dello Staff

    Altro Professionista
    Quali spese? Il comodato non ha scadenza perché il comodantepuò richiedere il bene in qualsiasi momento. Tuttavia nulla vieta di dare una scadenza al medesimo.
     
  7. GIANCARLO BASSANO

    GIANCARLO BASSANO Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Oltre alle spese di 200 euro e delle marche da bollo 2 da 16 euro , ci sono o saranno in futuro altre spese ? es. rinnovi ,etc.
     
  8. Luna_

    Luna_ Moderatore Membro dello Staff

    Altro Professionista
    No.

    Se dai una scadenza al contratto pero poi dovrai farne un altro ex novo con gli stessi costi. Se non hai necessità non mettere scadenza come nella stragrande maggioranza dei casi che ho visto fino a ora
     
  9. GIANCARLO BASSANO

    GIANCARLO BASSANO Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Grazie mille e buon anno !
     
  10. Luna_

    Luna_ Moderatore Membro dello Staff

    Altro Professionista
    Prego anche a te!
     
  11. elisabettam

    elisabettam Membro Senior

    Agente Immobiliare
    si possono mettere i bolli nell'F23 con il cod. tributo 456T ?
     
  12. Luna_

    Luna_ Moderatore Membro dello Staff

    Altro Professionista
    È un Po ' risicato. La maggior parte dei territoriali ade fa storie. Perché l'atto nasce in bollo. Non te lo consiglio.
     
    A elisabettam piace questo elemento.
  13. kks

    kks Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Nel caso in cui comodante e comodatario abbiano la residenza nello stesso Comune, per avere diritto alla TASI dimezzata nel 2016 è obbligatoria la registrazione del contratto di comodato gratuito anche nel caso in cui l'immobile oggetto di comodato è situato in uno di quei Comuni che accettano/accettavano il comodato gratuito in forma verbale (cioè senza pretendere obbligatoriamente la forma scritta, e quindi la relativa registrazione del contratto)?
    Grazie
     
    Ultima modifica: 6 Gennaio 2016
  14. brina82

    brina82 Membro Assiduo

    Altro Professionista
    Salve. Mia madre ha concesso a mia sorella un immobile in comodato d'uso, ma la condizione per usufruire delle agevolazioni, tra le altre, è la seguente:

    - il comodante possieda un solo immobile in Italia e risieda anagraficamente nonché dimori abitualmente nello stesso comune in cui è situato l’immobile concesso in comodato.

    Tuttavia, il beneficio si applica altresì nel caso in cui il comodante oltre all’immobile concesso in comodato possieda nello stesso comune (in cui è ubicato l’immobile concesso in comodato) un altro immobile adibito a propria abitazione principale, ad eccezione delle unità abitative classificate nelle categorie catastali A/1, A/8 e A/9.

    Il tutto è scritto nel pdf che allego.

    Ora, mia madre risulta proprietaria degli immobili A e B siti nel paese X, e dell'immobile C sito nel paese Y. Risiede e abita nell'abitazione A del paese X; mia sorella risiede e abita nell'immobile B del paese X.

    Hanno diritto alle agevolazioni secondo voi?

    Il dubbio riguarda il punto precedente in cui si parla di possedere un solo immobile in Italia... Cosa si intende per possedere?

    Grazie.
     
  15. GIANCARLO BASSANO

    GIANCARLO BASSANO Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Avrei ancora dei quesiti :
    1 ) Esatta relazione tra date del contratto , dei bolli e dell'inizio del comodato ..
    2 ) Si deve rifare una nuova dichiarazione IMU , anche se avevo già dichiarato
    il comodato gratuito per mia figlia .
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina