1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. michele iaccarino

    michele iaccarino Nuovo Iscritto

    Agente Immobiliare
    Buongiorno, vorrei comprare un immobile con ipoteca giudiziale di equitalia che riguarda solo uno dei beneficiari dell'immobile ricevuto per successione, e mi spiego: i proprietari sono sette fratelli, su uno di questi, pende un ipoteca maggiore della quota che gli spetterebbe con la vendita dell'immobile, il valore dell'immobile stesso è nettamente inferiore al debito, si può procedere? e se si come? grazie
     
  2. PyerSilvio

    PyerSilvio Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Certo che si può procedere.

    Dovresti dapprima quantificare il debito dell'avente titolo.

    La differenza, chiaro che la deve mettere lui, salvo accordi diversi.

    Nel primo caso devi assicurarti che abbia la provvista.

    Nel secondo caso li metterai tu ( se ti conviene).

    In ultima istanza, non ti rimane che un ulteriore abbattimento del prezzo, per ottemperare al residuo debitorio.

    Come a dire a morte Sansone e tutti i filistei.


    Quantificato il debito, stipulerai il compromesso.

    Per quanto riguarda la quota di spettanza del debitore, come fosse un regime di pagamento effettuato per conto di terzi, sarà previsto che tale somma, verrà utilizzata per il pagamento delle pendenze, che deve essere fatto in via espressa.
     
  3. CheCasa!

    CheCasa! Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Equitalia probabilmente non toglierà l'ipoteca prima di aver ricevuto il saldo del debito ed a prescindere dal valore della quota.
    Quindi bisogna per prima cosa capire se l'erede sia in grado di saldare (magari l'ipoteca di equitalia grava anche su altri suoi beni) e potrebbe essere per lui conveniente.

    In caso contrario @michele iaccarino lascerei perdere.
     
  4. PyerSilvio

    PyerSilvio Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Maperchè..??

    Sarà pure un dire sgradevole, ma non vi sono affari più convenienti, di quelli che presumono una urgente necessità di liquido.

    Se l'affare è conveniente, meglio non lasciare perdere, anzi al contrario, su quell'affare, meglio attaccarsi alle caviglie.
     
  5. CheCasa!

    CheCasa! Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Scusami Pyer, Equitalia vanta un credito che è superiore non alla quota ma all'intero valore del bene... hai posto attenzione a questo aspetto?
    Se il venditore detenesse solo questo bene, che vantaggio avrebbe ad estinguere il debito? O perchè dovrebbero intervenire i sui fratelli (per prendere meno di quanto non dovrebbero sborsare)?

    Ma se esistono strade alternative accetto volentieri di meglio comprendere come faresti dal punto di vista operativo... magari un domani potrebbe capitarmi un caso analogo...
     
    A ab.qualcosa e Bagudi piace questo messaggio.
  6. PyerSilvio

    PyerSilvio Membro Senior

    Agente Immobiliare
    No.

    Non avevo letto bene...
     
  7. Domus mp Immobiliare

    Domus mp Immobiliare Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Credo che per prima cosa bisognerebbe procurarsi c/o la Conservatoria dei Registri immobiliari l'iscrizione di Equitalia contro il sig. ......... e andare a parlare con Equitalia dicendo chiaramente che si vuole comprare l'immobile e chiedere una lettera di intenti che preveda la loro comparsa all'atto notarile con patto che in quella data ritireranno un settimo (sono 7 gli eredi) del ricavato a fronte del rilascio di assenso di cancellazione della formalità . Equilalia ha potuto agire (iscrivere) sulla totalità del bene in relazione alla quota di proprietà del sig......... Anche in caso di vendita all'asta dell'immobile Equitalia riceverà un settimo del ricavato. Se il settimo della cifra ricavata dalla vendita dovesse essere inferiore a quanto dovuto dfal sig......... questo rimarrà debitore nei confronti Equitalia della cifra residua. Credo che Equitalia abbia tutto l'interesse ad accettare perchè in asta il realizzo della compravendita sarebbe sicuramente inferiore e credo che non esista un acquirente disposto a comprare un settimo della proprietà se non un fratello ed in questo caso Equitalia realizzerebbe ancora di meno. In bocca al lupo . Ciao
     
    A Greta Phlix e PyerSilvio piace questo messaggio.
  8. michele iaccarino

    michele iaccarino Nuovo Iscritto

    Agente Immobiliare
    GRAZIE atutti siete stati molto chiari ed esaustivi, un caro saluto
     
  9. Tobia

    Tobia Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Già fatto una vendita del genere,
    Cerca nei miei vecchi post la parola equitalia, ho anche spiegato il calcolo (prima errato e poi corretto da un utente del forum..) che fanno per la riduzione del prezzo e l'iter burocratico.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina