1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. salvatore catapano

    salvatore catapano Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    due genitori, in vita, decidono di vendere uno dei due appartamenti, abusivi ma entrambi condonati ad uno dei tre figli dando al bene venduto un valore nominale di 50.000euro. La vendita di tale bene viene effettuata con la volontà dei soli gentori poichè gli altri due fratelli si oppongono alla spartizione del bene ovvero uno dei due rivendica un importo di 140mila euro.
    L'appartamento costruito a novembre 1980 è di 110 mq ed insiste nel parco nazionale del vesuvio e non possiede licenza:solo il condono edilizio.
    E' valido l'atto di vendita?
    Può essere impugnato alla morte dei genitori?
    E' giusto il valore di 50mila eur essendo una casa abusiva oppure si incorre in una eventuale collazione da parte dei due fratelli?

    resto in atesa e ringrazio.:disappunto:
     
  2. Antonio Troise

    Antonio Troise Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Si. certamente.
     
  3. Much More

    Much More Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Potresti far vendere dai tuoi genitori ad un tuo prestanome/fidanzata/amico, che tempo dopo rivenderà a te: dovrebbe essere piu' sicuro.
    Ovviamente negli atti inserite sempre gli estremi degli assegni di pagamento che attestino il passaggio di denaro dai tuoi al prestanome, e poi dal prestanome a te...se poi tu vorrai potrai ovviamente rifondere tale denaro ai tuoi, ovviamente cash però.
     
  4. Architetto

    Architetto Membro dello Staff

    Altro Professionista
    Un immobile una volta condonato ha pieno ed effettivo valore di un'abitazione costruita regolarmente...pertanto è pienamente regolare (è la legge finanziaria che lo stabilisce...e secondo alcune sentenze, si possono effettuare opere con regolari richieste autorizzative)...

    Una volta che i genitori hanno venduto il bene (che sia un figlio oppure un esterno) il bene è stato venduto secondo volontà degli aventi titolo e nessuno può impugnare nulla), proprio perchè l'atto è stato sottoscritto dai proprietari (e non sotto forzatura, caso che non i sembra di percepire)...percui Antonio Troise ti ha dato la risposta precisa...
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina